Segni e sintomi di morte imminente: cosa cercare?

Quando il cuore smette di funzionare e la respirazione si interrompe, si verifica la morte. L'ossigeno smette di fluire verso le cellule cerebrali, a causa della quale muoiono. Come concetto biologico, la morte è considerata dal punto di vista della cessazione irreversibile dell'attività vitale del corpo.

La morte può essere violenta (si verifica a seguito di azioni intenzionali e non intenzionali, lesioni o incidenti), naturale (si verifica a causa dell'usura naturale del corpo) o di malattie (se la vita è incompatibile con alcuni cambiamenti nel corpo causati da processi patologici).

I primi segni di imminente avvicinamento alla morte

Ci sono molti segni comuni che indicano la fine della vita di una persona:

  • Dolore. Questo è un segno piuttosto grave di morte, ma può essere osservato nel cancro e in altre malattie fatali..
  • Disturbi respiratori Questo è un sintomo più comune che si osserva in quasi tutte le persone morenti..
  • Ansia. Spesso le persone che muoiono vogliono andare da qualche parte, avere il tempo di fare qualcosa, dire qualcosa a qualcuno e preoccuparsi che ci sia troppo poco tempo per questo..
  • Diminuzione dell'appetito Il corpo morente non ha più bisogno di calorie e cibo, quindi l'appetito scompare completamente. In futuro, il riflesso della deglutizione è perso.
  • Nausea e vomito. Nella maggior parte dei casi, vengono osservati durante il trattamento di una malattia a lungo termine con farmaci.
  • Violazione della motilità intestinale.
  • Delirio. Questo fenomeno è causato dal dolore, una diminuzione della quantità di ossigeno nel cervello, l'assunzione di farmaci e altro ancora..
  • Respiro umido e tintinnante, dovuto al fatto che la persona morente diventa troppo debole per liberare le vie aeree dalle secrezioni accumulate.
  • Concentrazione verso l'interno. Molto spesso, alla fine della vita, una persona non sente il desiderio di comunicare con le persone, anche con le persone più amate e vicine.

Tuttavia, questi sono solo segni generali della fine della vita che si avvicina, che possono differire a seconda della causa della morte imminente..

Un vecchio uomo

Con la vicinanza della morte naturale, una persona ha i seguenti sintomi:

  • sonnolenza costante, graduale estinzione di energia, uno stato allegro tende a zero;
  • la respirazione è indebolita;
  • a seguito di cambiamenti nella percezione uditiva e visiva della realtà, sono possibili allucinazioni;
  • il lavoro degli organi escretori è interrotto: feci con ritardi, l'urina diventa marrone;
  • salti di temperatura - da molto alti a criticamente bassi;
  • apatia e indifferenza;
  • compaiono ricordi di un passato lontano, nonostante il fatto che una persona possa non ricordare nulla degli eventi di un'ora fa.

In un paziente costretto a letto

Ognuno dei seguenti segni può essere innescato da una malattia a lungo termine e quindi reversibile. A volte i parenti si chiedono per quanto tempo vivrà un paziente costretto a letto se non mangia o beve?

Un paziente bugiardo prima della morte può davvero dormire molto, non perché è molto stanco, ma perché per lui diventa difficile svegliarsi e mangiare molto poco, perché praticamente non ha appetito e forza. Ma dire per quanto tempo vivrà sulla base di questi segni è difficile.

Questo stato è quasi in coma. La debolezza e l'eccessiva sonnolenza portano al fatto che le capacità fisiologiche di una persona rallentano naturalmente e una persona morente ha bisogno di aiuto per girarsi dalla sua parte o andare in bagno.

La respirazione frequente può essere sostituita dalla sua assenza, quindi appare la respirazione umida e stagnante, una persona non può più tossire.

La persona morente quasi non ha bisogno di cibo, tuttavia, è ancora necessario nutrire una persona in piccole porzioni finché può deglutire. Quando questa funzione viene persa, è necessario passare alla potenza di gocciolamento.

Spesso, un paziente bugiardo ha dolori associati a un disturbo che mette la persona a letto.

Un cambiamento di umore è possibile a causa di annebbiamento della coscienza; in alcuni casi, la persona morente pensa che tutto ciò che dice sia frainteso dai suoi parenti e, di conseguenza, può sorgere un'aggressione. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, una persona smette di comunicare con la famiglia e si tuffa in se stessa.

Un malato di cancro

L'approssimarsi della morte per cancro può essere rintracciato dai seguenti segni:

  • Diminuzione dell'appetito Il paziente può desiderare fortemente il pesce al mattino e rifiutarlo categoricamente a pranzo. Inoltre, il paziente inizia a ritrovarsi gradualmente dai piatti di carne. Una malattia grave indebolisce il corpo così tanto che diventa molto difficile digerire la carne..
  • Stanchezza, apatia, esaurimento nervoso. Tutto ciò è dovuto all'esaurimento. La persona si arrende e si arrende, perché non c'è più forza per combattere la malattia.
  • Difficoltà a respirare - respiri superficiali dentro e fuori, respiro sibilante.
  • Fluttuazioni di peso.
  • Auto-isolamento. Più la fine è vicina, più il paziente si sforza di rimanere solo e dormire..
  • Problemi urinari - oscuramento delle urine.
  • Cattiva attività vascolare: comparsa di edema, macchie blu.
  • Congelamento. Per prolungare la vita di una persona, il sangue si precipita nel cuore, a seguito del quale gli arti diventano freddi.

Dopo un colpo

I sintomi della morte dopo un ictus di solito compaiono dopo 15 minuti:

  • una persona non reagisce all'ammoniaca e non si riprende dai colpi alle guance;
  • non vi è alcuna reazione delle pupille alla luce;
  • le pupille diventano ovali;
  • nessuna respirazione e nessun polso;
  • si osserva offuscamento della cornea dell'occhio.

Se la morte dopo un ictus si verifica entro il primo giorno, i segni sono i seguenti:

  • secchezza della pelle e delle mucose;
  • rigor mortis e colorazione;
  • forte calo di temperatura.

Importante! La morte per ictus può essere prevenuta fornendo al paziente cure mediche altamente qualificate il più presto possibile.

Guarda un video che spiega i segni della morte:

Sintomi comuni di pre-morte di una persona morente

I segni comuni di pre-morte possono essere osservati solo negli anziani o nei pazienti costretti a letto. La morte improvvisa non è accompagnata da alcun segno, dal momento che semplicemente non possono esserlo.

Cambiamento della routine quotidiana

Come già accennato, una persona morente dorme per la maggior parte del tempo. Al risveglio, si trova in uno stato vigoroso per un breve periodo, dopo di che si addormenta di nuovo.

Questo fenomeno può essere associato non solo all'esaurimento generale del paziente, ma anche al fatto che non vuole che i suoi cari vedano la sua sofferenza. Brevi intervalli tra il sonno diventano meno frequenti e la morte può accadere in un sogno.

Gonfiore e alterazioni della pelle

L'insufficienza renale o cardiaca progressiva provoca la comparsa di edema, ovvero l'accumulo di liquidi nel corpo umano. Molto spesso, si accumula a una notevole distanza dal cuore - nei piedi, nelle mani. Di norma, un tale sintomo non richiede più misure specifiche, poiché non è la causa della morte, ma solo una parte di questo processo..

La pelle diventa secca e pallida. A volte possono comparire macchie venose blu, ad esempio sulle gambe, ciò è dovuto a una diminuzione della funzionalità delle navi. Guarda come appaiono le macchie venose nella foto qui sotto:

Problemi sensoriali

Se parliamo di morte naturale per vecchiaia, le persone in età avanzata hanno spesso problemi di udito e visione. I segni di un esito letale si manifestano non solo nel deterioramento degli organi sensoriali, ma in un cambiamento nell'aspetto di una persona. "Occhio di gatto" è il nome di un cambiamento visivo nell'occhio di una persona morente, che è associato a un forte calo della pressione oculare.

Appetito ridotto o completamente perso. Poiché la persona che muore passa la maggior parte del tempo a dormire, il bisogno di cibo diminuisce. Più si avvicina la fine della vita, più è probabile la perdita del riflesso della deglutizione, e quindi la persona riceve cibo attraverso un tubo o un contagocce. Quanto tempo può durare una tale condizione in una persona anziana è abbastanza difficile da dire.

Violazione della termoregolazione. Il corpo spende tutta la sua energia rimanente per mantenere il lavoro degli organi vitali, di conseguenza, il circolo della circolazione sanguigna diminuisce, il che porta a paresi e paralisi.

Debolezza generale

Questo sintomo è direttamente correlato alla mancanza di nutrizione nel corpo..

Prima della morte, una persona non può nemmeno sollevarsi.

Cambiamenti nella coscienza e nella memoria

L'umore della persona morente può cambiare dal sentimentalismo all'aggressività. Ma molto spesso una persona sprofonda nella depressione: smette di rispondere agli eventi che accadono intorno a lui e alle persone. Può intraprendere azioni inappropriate.

Predagonia

Prima della morte, una persona attraversa tre fasi: pre-agonia, pausa terminale, agonia. Dopo di che si verifica la morte clinica.

La predagonia è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • disturbi nel lavoro del sistema nervoso;
  • confusione e letargia della coscienza;
  • calo della pressione sanguigna;
  • tachicardia, che è sostituita dalla bradicardia;
  • respirazione profonda e frequente, alternata a rara e superficiale;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • pallore e cianosi della pelle;
  • convulsioni.

Riferimento. Lo stato pre-agonia può durare da alcuni minuti a un giorno..

Questo è seguito da una pausa terminale, che è caratterizzata da un rallentamento del polso, cessazione della respirazione e interruzione temporanea dell'attività cardiaca. Questa condizione può durare da pochi secondi a 5 minuti. Poi arriva l'agonia.

Agonia

L'agonia inizia con una serie di respiri o un respiro lungo. La frequenza respiratoria aumenta, non si verifica alcuna ventilazione.

Raggiunto il picco, la respirazione diminuisce e si arresta. In questo momento, il sistema nervoso cessa di funzionare, il polso scompare, la pressione tende a zero, la persona perde conoscenza. La morte clinica viene diagnosticata dopo un arresto cardiaco completo.

La morte clinica è la transizione tra la vita e la morte. Questo stato continua fino a quando si verifica un danno irreversibile nel cervello. Durante la morte clinica, una persona può essere riportata alla normalità con l'aiuto di misure di rianimazione. Questa condizione di solito dura circa 6 minuti. Al settimo minuto, le cellule iniziano a morire.

Gli scienziati continuano a osservare i pazienti che muoiono e cercano indizi su ciò che sta al di là della vita. Finora non sono stati in grado di trovare la risposta a questa domanda, tuttavia è emerso quanto segue:

  • non tutte le persone morenti sperimentano cambiamenti fisiologici,
  • tre giorni prima della morte, una persona ha una mancanza di risposta agli stimoli verbali - non risponde ai gesti e ai sorrisi della famiglia e degli amici,
  • in due giorni si nota un eccessivo rilassamento dei muscoli del collo: una persona non può tenere la testa senza assistenza,
  • le pupille rallentano, la persona non può chiudere strettamente le palpebre o chiudere gli occhi,
  • ci sono evidenti malfunzionamenti nel tratto gastrointestinale - è possibile sanguinamento nell'intestino superiore.

I segni della morte, come la vita di una persona, sono individuali e, qualunque essi siano, i parenti dovrebbero cercare di alleviare la sofferenza della persona morente. Forse avrai bisogno di farmaci (antidolorifici), o forse sarà importante per una persona vedere i loro parenti. La morte è la fine naturale della vita e non può essere evitata.

Segni di morte imminente in pazienti costretti a letto

Quando si prende cura di un paziente costretto a letto, specialmente quando si tratta di una grave malattia cronica, i parenti devono essere preparati per la sua morte. E sebbene nessuno fornirà una previsione accurata di quanto tempo può vivere un paziente costretto a letto, combinando diversi segni, è possibile prevedere la sua morte imminente e, se possibile, prepararsi..

Segni di morte imminente

Molto spesso, si possono osservare segni di morte imminente di un paziente a letto per diversi giorni (in alcuni casi, settimane). Il comportamento umano, le sue abitudini quotidiane cambiano, compaiono segni fisiologici. Poiché l'attenzione di un paziente bugiardo per lungo tempo è focalizzata sulle sensazioni interne, è molto sensibile a tutti i cambiamenti che si verificano. In questo momento, molti pazienti iniziano sempre più a parlare alle loro famiglie della morte imminente, riassumendo i risultati della loro vita. La reazione in questa fase è molto individuale, ma, di regola, una persona diventa depressa e ha davvero bisogno del sostegno e dell'attenzione della sua famiglia. Un'ulteriore manifestazione di segni di morte imminente consente alla famiglia di accettare il pensiero di una perdita imminente e, se possibile, di alleviare gli ultimi giorni della morte.

Segni comuni di morte imminente in pazienti costretti a letto

Tutti i segni di morte imminente nei pazienti costretti a letto sono associati al graduale fallimento degli organi interni e alla morte delle cellule cerebrali e quindi sono caratteristici per la maggior parte delle persone.

Un tipoCartello
FisiologicoStanchezza e sonnolenza
Disturbi respiratori
Mancanza di appetito
Scolorimento delle urine
Macchie venose
Piedi e mani freddi
puffiness
Cambiamenti nella temperatura corporea
Rifiuto dei sensi
PsicologicoPerdita di orientamento, confusione
Isolamento
Sbalzi d'umore

Stanchezza e sonnolenza

Uno dei primi segni della morte imminente di un paziente a letto è un cambiamento nelle abitudini, nel sonno e nella veglia. Il corpo cerca di risparmiare energia, di conseguenza, la persona è in uno stato di sonno costante. Negli ultimi giorni prima della morte, un paziente costretto a letto può dormire 20 ore al giorno. La grande debolezza non ti consente di svegliarti completamente. I disturbi del sonno si verificano diversi giorni prima di morire.

Segni psicologici

Tutto ciò influenza il suo stato emotivo. I parenti sentono il suo distacco, l'isolamento. Spesso il paziente costretto a letto in questa fase rifiuta di comunicare, si allontana dalle persone. È importante che i parenti comprendano che questo comportamento è una conseguenza della malattia e non una manifestazione di un atteggiamento negativo nei loro confronti. Più tardi, pochi giorni prima della sua morte, il declino è sostituito da un'eccitazione eccessiva. Il paziente bugiardo ricorda il passato, descrivendo i più piccoli dettagli di vecchi eventi. Gli scienziati hanno identificato tre fasi per cambiare la coscienza di una persona morente:

  • negazione, lotta;
  • ricordi. Morire di pensieri nel suo passato, analisi, è lontano dalla realtà;
  • trascendenza. In un altro modo - coscienza cosmica. In questa fase, una persona accetta la sua morte, ne vede il significato. Le allucinazioni spesso iniziano in questa fase..

La morte delle cellule cerebrali porta ad allucinazioni: i pazienti costretti a letto spesso morenti affermano che qualcuno li sta chiamando o iniziano improvvisamente a parlare con persone che non sono nella stanza. Molto spesso, le visioni sono associate all'aldilà, al concetto di paradiso-inferno.

Nota. Negli anni '60. Gli scienziati californiani hanno condotto uno studio che ha dimostrato che la natura delle allucinazioni della persona morente non ha nulla a che fare con l'istruzione, la religione o il livello di intelligenza.

Non importa quanto sia difficile per la famiglia in questo momento, non si dovrebbe contraddire e cercare di confutare le delusioni della persona morente. Per lui, tutto ciò che sente e vede è realtà. Allo stesso tempo, si osserva confusione di coscienza: potrebbe non ricordare eventi recenti, non riconoscere membri della famiglia, non navigare nel tempo. Ci vorrà pazienza e comprensione dalla famiglia. È meglio iniziare la comunicazione con il tuo nome. La violazione della percezione della realtà può essere osservata un mese prima della morte. Il delirio inizia 3-4 giorni prima della morte.

Rifiuto di mangiare e bere

Allo stesso tempo, c'è un rifiuto di mangiare. A causa della mancanza di movimento e del sonno prolungato, l'appetito del paziente diminuisce, il riflesso della deglutizione può scomparire. Il corpo non richiede più molta energia, il metabolismo rallenta. Il rifiuto di mangiare e l'acqua è un indicatore sicuro che la morte arriverà molto presto. I medici non raccomandano di provare a forzare l'alimentazione. Ma puoi inumidire le labbra con acqua, questo allevia un po 'la condizione. Il sintomo successivo si manifesta in parte come conseguenza del rifiuto dell'acqua.

Insufficienza renale e segni di morte associati

A causa della mancanza di acqua che entra nel corpo, la quantità di urina escreta diventa molto meno, il suo colore cambia. L'urina diventa rosso scuro, a volte marrone. Il colore cambia sotto l'influenza delle tossine che avvelenano il corpo. Tutto ciò segnala che iniziano i malfunzionamenti renali. Una completa cessazione della minzione è un sintomo del fallimento dei reni. Da ora in poi, il conteggio è già in corso.

Durante questo periodo, il paziente costretto a letto non è più troppo debole e il processo di minzione non può essere controllato. Sono stati aggiunti problemi intestinali. L'insufficienza renale porta a un forte gonfiore delle mani e dei piedi. Il liquido non più escreto dai reni si accumula nel corpo.

Sintomi associati a compromissione della circolazione sanguigna

Con l'inizio dello stadio terminale, la pressione sanguigna in un paziente costretto a letto diminuisce, la circolazione sanguigna diventa centralizzata. Questo è il meccanismo di difesa del corpo, che in una situazione critica ridistribuisce il flusso sanguigno per proteggere gli organi vitali: cuore, polmoni, cervello. La periferia è insufficientemente fornita di sangue, che provoca i seguenti segni di morte nei pazienti costretti a letto:

  • piedi e mani freddi,
  • il paziente si lamenta del raffreddore,
  • compaiono punti erranti (principalmente sui piedi).

Le macchie venose iniziano ad apparire poco prima della morte sui piedi e sulle caviglie. Sono spesso scambiati per macchie cadavere, ma hanno origini diverse. Le macchie venose in una persona morente appaiono a causa del flusso sanguigno lento. Dopo la morte, diventano blu.

Violazione della termoregolazione

I neuroni del cervello si estinguono gradualmente, uno dei primi a soffrire è il dipartimento responsabile della termoregolazione. Un paziente bugiardo prima della morte è coperto di sudore, quindi inizia a congelare. La temperatura sale a un livello critico (39-40 °), quindi scende drasticamente. Quando la temperatura aumenta, si consiglia di pulire il corpo della persona morente con un asciugamano umido, se possibile somministrare un antipiretico. Non solo aiuterà a ridurre la febbre, ma rimuoverà anche il dolore, se presente. Prima della morte, la temperatura inizia a diminuire gradualmente.

Disturbi respiratori

La debolezza generale influisce anche sulla respirazione. Il rallentamento di tutti i processi porta al fatto che la domanda di ossigeno è significativamente ridotta. La respirazione diventa rara e superficiale. In alcuni casi, la difficoltà respiratoria viene annotata in modo intermittente. Molto spesso, è associato alla paura vissuta dalla persona morente. In questo momento, ha bisogno del sostegno della sua famiglia, la consapevolezza di non essere solo. Questo di solito è sufficiente per uniformare la respirazione..

Nelle ultime ore possono comparire respiro sibilante, gorgoglio nel petto. Ciò è dovuto al ristagno di liquidi nei bronchi. Una persona è così debole che non può più schiarirsi la gola da solo. E sebbene ciò non gli dia alcun fastidio (a questo punto, le reazioni del corpo sono già molto attenuate), puoi girarlo su un fianco in modo che esca il catarro.

Può anche essere osservata la respirazione di Cheyne-Stokes. Questo è un fenomeno quando si respirano i cambiamenti delle onde da rari e superficiali a profondi e frequenti. Dopo aver raggiunto il picco per 5-7 respiri, inizia un declino, quindi tutto si ripete.

I parenti devono bagnare o lubrificare costantemente le labbra della persona morente. La respirazione orale provoca grave secchezza e può aggiungere ulteriore disagio.

Rifiuto dei sensi

Una diminuzione della pressione sanguigna porta al fatto che una persona praticamente non sente nulla prima della morte. Oltre ai rari momenti di illuminazione, sente uno squillo costante, l'acufene.

Anche gli occhi sono colpiti. La mancanza di umidità e il normale apporto di sangue portano a una dolorosa reazione alla luce. Spesso i pazienti debilitati non possono aprire o chiudere gli occhi. Di notte, potresti notare che il paziente dorme con gli occhi aperti. Gli occhi possono affondare dalla debolezza rimanendo aperti..

Nonostante sia molto difficile per i parenti, è necessario inumidire la cornea con gocce.

Un paio d'ore prima della morte, una persona perde il contatto. Non sente il tatto, non risponde al suono.

Interessante! Gli scienziati hanno dimostrato un legame diretto tra perdita dell'olfatto e quasi morte. Secondo le statistiche, una persona anziana che ha smesso di distinguere gli odori muore entro cinque anni..

Altri segni

Oltre a quanto sopra, le infermiere negli ospedali identificano molti altri segni che indicano una morte imminente..

Segni prima della morte (paziente morente costretto a letto):

  • la linea del sorriso scende;
  • la persona si lamenta della nausea;
  • appare la "maschera della morte". Il naso si acuisce, gli occhi e le tempie cadono, le orecchie sono leggermente rivolte;
  • derubare (carfologia). Prima della morte, appare con movimenti della mano irrequieti, che ricordano la raccolta di briciole.

Non sempre compaiono tutti i sintomi sopra elencati, ma un complesso di diversi è un segno sicuro di morte prematura. I segni di morte nei pazienti costretti a letto dalla vecchiaia non differiscono da quelli sopra descritti. Alcune malattie, oltre a quelle generali, causano sintomi specifici della morte di un paziente a letto..

Morte di un paziente costretto a letto con ictus

La più alta percentuale di decessi per ictus nel decorso emorragico della malattia. Dopo un ictus, il paziente viene costretto a letto per 2-3 settimane. L'80% di questi casi è fatale. In un ictus emorragico, l'afflusso di sangue nel tronco cerebrale viene prima di tutto interrotto e compaiono segni specifici di morte di un paziente a letto..

Paziente sdraiato dopo un ictus (segni prima della morte):

  • "Uomo bloccato". Il paziente perde completamente la capacità di muoversi (può solo abbassare e sollevare le palpebre), mentre la coscienza rimane chiara;
  • crampi, muscoli delle braccia e delle gambe in ipertensione;
  • movimenti asincroni dei bulbi oculari associati a danni al cervelletto;
  • la respirazione diventa forte, con lunghe pause.

Questi segni di morte in un paziente costretto a letto dopo un ictus riportano processi irreversibili nel corpo e morte prematura..

Importante! Gli scienziati hanno scoperto che il tasso di sopravvivenza delle donne dopo un ictus è inferiore del 10% rispetto a quello degli uomini. Tuttavia, l'ictus è la terza causa di morte più comune per le donne.

Morte di un paziente a letto con oncologia

Con l'oncologia, le cose sono un po 'più complicate. Come muore una persona con cancro dipende dal tipo di tumore. La posizione delle metastasi provoca diversi sintomi e sensazioni della persona morente. Tuttavia, ci sono segni generali:

  • la sindrome del dolore si intensifica;
  • a volte si sviluppa la cancrena delle gambe;
  • può anche verificarsi una paralisi degli arti inferiori;
  • grave anemia;
  • perdita di peso.

La morte per cancro è sempre dolorosa. Gli antidolorifici convenzionali in questa fase non aiutano più, il miglioramento della condizione si verifica solo dopo l'assunzione di droghe. Una persona malata ha bisogno di pace e sostegno familiare.

Morte, suoi stadi e segni

La morte di un paziente costretto a letto consiste in diverse fasi, ognuna delle quali ha le sue caratteristiche.

condizionePalcoscenicoDescrizione
terminalePreagonalUn meccanismo protettivo per ridurre la sofferenza. Processi di distruzione irreparabili si verificano nel corpo
agonalL'ultimo tentativo del corpo di prolungare la vita. Tutte le forze vengono espulse in una breve raffica di attività
Morte clinicaFermare il lavoro del cuore e dei polmoni. 6-10 minuti
Morte biologicaUn arresto irreversibile di tutti i processi vitali nel corpo. 3-15 minuti
Morte finale *Interruzione delle connessioni neurali nel cervello. Morte della personalità

* - il termine "morte finale" è accettato nel quadro di una teoria che cerca di adattare la distruzione della personalità alle fasi della morte. In conformità con il concetto, la distruzione delle connessioni neurali nel cervello si verifica pochi minuti dopo la morte del biologico. È con la distruzione dei legami che si verifica la morte di una persona come persona.

Stato terminale

La fase preagonale può durare da alcuni giorni a un paio d'ore. Su di esso, un paziente disteso può manifestare i seguenti sintomi:

  • vomito di masse nere, altri fluidi biologici dello stesso colore (prima della morte, si osserva uno svuotamento incontrollato della vescica e dell'intestino). Molto spesso, questo sintomo si osserva in oncologia;
  • il polso è veloce;
  • la bocca è semiaperta;
  • calo di pressione;
  • scolorimento della pelle (diventa giallo, diventa blu);
  • convulsioni e convulsioni.

L'inizio della morte clinica è preceduto dallo stadio di agonia. L'agonia può durare da alcuni minuti a mezz'ora (ci sono casi in cui l'agonia è durata per diversi giorni). Il primo segno dell'inizio dell'agonia è l'inalazione, che coinvolge l'intero torace, compresi i muscoli del collo e del viso. La frequenza cardiaca accelera, la pressione sanguigna aumenta per un breve periodo. Durante questo periodo, il paziente costretto a letto può provare sollievo prima di morire. Il sistema circolatorio cambia: tutto il sangue viene reindirizzato al cuore e al cervello a spese di altri organi interni.

La respirazione è la prima a fermarsi, il cuore continua a funzionare per 6-7 minuti. La morte clinica viene diagnosticata in presenza dei seguenti sintomi:

  • arresto respiratorio,
  • il polso sulle arterie carotidi non può essere sentito,
  • le pupille dilatate non rispondono alla luce.

Solo un medico può diagnosticare la morte clinica. La difficoltà è: in alcune malattie, i processi vitali non si fermano, ma diventano appena percettibili. Si verifica la cosiddetta "morte immaginaria".

In assenza di respirazione per 5 minuti, la morte cellulare inizia nel cervello. Lo stadio finale della morte arriva - biologico.

Morte biologica

Ci sono segni precoci e tardivi di morte biologica:

prestoCornea secca e nuvolosa dell'occhioDopo 1-2 ore
Sintomo di Beloglazov (occhio di gatto)30 minuti dopo la morte. Quando si schiaccia il bulbo oculare con le dita, la pupilla si deforma, acquisendo una forma allungata
in ritardoPelle secca e mucose1,5-2 ore. Le labbra sono dense, marrone scuro
Raffreddare il corpoLa temperatura corporea diminuisce di 1 grado per ogni ora che passa dopo la morte del paziente costretto a letto
La comparsa di macchie cadavericheCompaiono dopo la morte (dopo 1, 5 ore) e continuano ad apparire per diverse ore dopo la morte. Il motivo è che il sangue affonda per gravità e diventa visibile attraverso la pelle
RigorUn paziente disteso dopo la morte viene esposto al rigor mortis entro 2-4 ore. Il rigore scompare completamente dopo 2-3 giorni
Decomposizione/non/

Nella fase della morte biologica, non è più possibile rianimare una persona.

Naturalmente, anche dopo aver notato e valutato correttamente tutti i segni, non si può essere assolutamente preparati alla morte di una persona cara. Ma puoi provare a rendere le sue ultime ore e giorni il più confortevole possibile. Psicologi e medici danno le seguenti raccomandazioni per i parenti di un paziente costretto a letto morente:

  • vedere la sofferenza della famiglia è un pesante fardello per una persona morente, quindi, se non c'è forza per far fronte alle emozioni, è meglio usare un sedativo;
  • se una persona non riconosce l'imminente morte, è impossibile convincerlo;
  • se la persona che muore esprime un desiderio, invita un sacerdote.

La cosa più importante che è richiesta ai propri cari in un momento come questo è l'attenzione e l'amore. Conversazioni, contatto tattile, supporto morale, prontezza a soddisfare qualsiasi richiesta - tutto ciò aiuterà il paziente costretto a letto a incontrare la sua morte con dignità.

Stato terminale e morte. Segni di morte e condizioni di pre-morte

Il concetto di stato terminale, le sue fasi e caratteristiche

Lo stato terminale è lo stato finale di estinzione delle funzioni di organi e tessuti, che precede la morte clinica e biologica. Include uno stato peredagonale, agonia e morte clinica. Secondo gli esperti, il termine "stato terminale" comprende gravi forme di shock, collasso, stato peredagonale, pausa terminale, agonia e morte clinica. Una caratteristica che unisce questi processi in uno stato terminale è l'ipossia in rapida crescita (carenza di ossigeno di tutti i tessuti e organi) con lo sviluppo di acidosi (acidificazione del sangue) dovuta all'accumulo di prodotti metabolici non ossidati.

Nello stato pre-agonale, si verificano vari disturbi pronunciati di emodinamica (circolazione sanguigna) e respirazione, che portano allo sviluppo di ipossia e acidosi dei tessuti. La durata dello stato peredagonale può essere diversa, porta principalmente alla durata dell'intero periodo di morte.

I principali sintomi di uno stato overgonal: letargia, vertigini, pallore della pelle, bluastre del viso, il riflesso corneale viene preservato, la respirazione è indebolita, il polso sulle arterie periferiche è assente, ma sulle arterie carotidi è possibile sentire (filiforme), la pressione sanguigna non è determinata. Dopo lo stato peredagonale, si verifica una pausa terminale, che è più pronunciata quando si muore per sanguinamento. Quest'ultimo è caratterizzato dall'assenza di riflessi, dalla cessazione a breve termine della respirazione, dall'attività cardiaca e dall'attività bioelettrica del cervello. In questo stato, il paziente può apparire come un cadavere. La durata della pausa varia da 5-10 sa 3-4 minuti. Una caratteristica è la profonda inibizione della corteccia cerebrale, la reazione della pupilla della vittima alla luce scompare, si dilatano. Inizia l'agonia (lotta) - l'ultimo scoppio della lotta del corpo per la vita, che dura da alcuni minuti a mezz'ora o più (a volte per ore e persino per diversi giorni).

Nel periodo atonale, le funzioni superiori delle regioni cerebrali sono escluse, la coscienza è persa e può essere ripristinata solo per un breve periodo. Allo stesso tempo, si nota l'attività dei centri del midollo allungato, che è accompagnata da un aumento a breve termine della funzione di respirazione e circolazione sanguigna.

Il primo respiro è un segno di agonia dopo una pausa terminale. La respirazione agonale differisce nettamente dalla respirazione ordinaria: l'intero sistema respiratorio, inclusi i muscoli ausiliari (muscoli del collo e della bocca), partecipa all'atto di inalazione.

Il battito cardiaco durante il periodo di agonia accelera leggermente, il livello di pressione sanguigna può salire a 30-40 mm Hg. e naturalmente non fornisce il normale funzionamento del cervello. Ci sono cambiamenti particolari nella circolazione sanguigna: le arterie del cuore e le arterie che trasportano il sangue al cervello si espandono e i vasi periferici e i vasi degli organi interni sono bruscamente ridotti. Quindi, le forze in dissolvenza del cuore sono dirette principalmente verso il mantenimento dell'attività vitale del cuore stesso.

Di solito, alla fine dell'agonia, la respirazione è la prima a fermarsi e l'attività cardiaca continua per qualche tempo. L'arresto cardiaco primario è meno comune. Con la cessazione del battito cardiaco e della respirazione, si verifica uno stato di cosiddetta morte clinica, che è una sorta di stato transitorio tra vita e morte. In questa fase, l'organismo nel suo insieme non vive più, ma viene preservata l'attività vitale dei singoli organi e tessuti, in essi non si verificano ancora cambiamenti irreversibili. Pertanto, se l'assistenza medica viene immediatamente fornita a una persona che si trova in uno stato di morte clinica, a volte è possibile riportarla in vita. Il periodo di morte clinica è caratterizzato da una profonda depressione del sistema nervoso centrale, che si estende anche al midollo allungato, alla cessazione della circolazione sanguigna e della respirazione e al mantenimento dei processi metabolici nei tessuti del corpo a un livello minimo. La durata della morte clinica è determinata dal tempo di sopravvivenza della corteccia cerebrale in assenza di circolazione sanguigna e respirazione. In media, questa volta è di 5-6 minuti. Aumenta se la morte si verifica a basse temperature nelle persone giovani e fisicamente sane. La durata della morte clinica è influenzata da molti fattori: il periodo di morte, la presenza di una grave malattia debilitante, l'età, ecc...

I principali sintomi della morte clinica sono i seguenti: mancanza di respiro, palpitazioni, polso nelle arterie carotidi, le pupille sono dilatate e non rispondono alla luce.

Spesso è difficile persino per un medico determinare il fatto della morte nei primi momenti, minuti e talvolta anche ore. In alcuni casi, i processi vitali, in particolare la respirazione e la circolazione sanguigna, possono verificarsi in limiti così insignificanti che con l'aiuto dei nostri sensi è difficile determinare se una persona respira o meno, se ci sono battiti del cuore o se sono assenti. Un'estinzione così profonda della respirazione e della circolazione sanguigna si verifica nelle malattie e in alcuni tipi di influenze esterne, ad esempio con scosse elettriche, colpi di sole e di calore, annegamento, avvelenamento da farmaci e sonniferi, con malattie del sistema nervoso centrale (epilessia, encefalite), nei neonati prematuri. Questo fenomeno è chiamato morte immaginaria..

La morte immaginaria è uno stato di una persona quando le funzioni principali del corpo sono espresse in modo così debole che non si notano all'osservatore, quindi una persona vivente dà l'impressione di essere morta. Solo un esame approfondito può stabilire segni di vita. Al minimo sospetto di morte apparente, è necessario prendere immediatamente misure per fornire il primo soccorso e, se necessario, rivolgersi all'ospedale più vicino. Al fine di evitare l'errata dichiarazione di morte, i corpi delle persone che sono morte in ospedale vengono inviati al dipartimento patologico non prima di due ore dopo la dichiarazione di morte, ad es. dopo la comparsa di primi cambiamenti da cadavere.

Se la respirazione e l'attività cardiaca sono assenti per 5-6 minuti, quindi prima nelle cellule della corteccia e poi nelle parti del cervello che sono meno sensibili alla carenza di ossigeno e alle cellule di altri organi, iniziano i processi di disintegrazione del protoplasma dei nuclei cellulari, che porta a fenomeni irreversibili, ad es. morte biologica - lo stadio finale dell'esistenza individuale di qualsiasi sistema vivente. In diversi tessuti e organi, i cambiamenti irreversibili si sviluppano contemporaneamente. Molto spesso, si verificano nella corteccia cerebrale. Questo momento, quando l'attività integrativa del sistema nervoso centrale è disturbata, dovrebbe essere considerato l'inizio della morte biologica. L'attività vitale di altri organi, tessuti, incluso il tronco encefalico, può ancora essere ripristinata.

Considerando quanto sopra, possiamo concludere che dal momento in cui non è possibile stabilire un battito cardiaco, fino a quando appare almeno uno dei segni assoluti della morte, una persona può essere in uno stato di forte soppressione delle funzioni vitali. È impossibile escludere la possibilità di un tale stato in tali casi, e quindi, durante questo periodo, che si chiama morte immaginaria, relativa o clinica (sarebbe più corretto dire la vita minima), indipendentemente dalla sua durata, devono essere prese misure per ripristinare funzioni vitali per questo organismo. Per dichiarare la morte vengono utilizzati i cosiddetti segni indicativi (probabili) e affidabili (assoluti) di morte. I segni indicativi includono: immobile, posizione passiva del corpo, pallore della pelle, mancanza di coscienza, respiro, polso e battito cardiaco, mancanza di sensibilità al dolore, irritazione termica, mancanza di riflesso corneale, reazione della pupilla alla luce.

Non è sempre facile riconoscere la vera morte con segni probabili se è trascorso un po 'di tempo dopo la morte. Pertanto, in casi dubbi, in presenza di soli segni indicativi di morte (immobile, posizione passiva del corpo, pallore della pelle, mancanza di coscienza, respirazione, polso sulle arterie carotidi e palpitazioni, mancanza di sensibilità al dolore, irritazione termica, mancanza di riflesso corneale, reazione della pupilla alla luce) e in assenza di una chiara incompatibilità con la vita, dovrebbe essere fornito il pronto soccorso (ventilazione artificiale dei polmoni, compressioni toraciche, introduzione di farmaci cardiaci, ecc.) fino a quando non si è convinti dell'inizio dei primi cambiamenti da cadavere. Solo dopo la comparsa di macchie cadavere, i tentativi di rianimazione possono essere fermati e viene dichiarata la morte..

Segni di morte imminente in un paziente a letto

La morte di una persona è un argomento molto delicato per la maggior parte delle persone, ma, sfortunatamente, ognuno di noi deve affrontarlo in un modo o nell'altro. Se la famiglia ha parenti anziani o malati oncologici costretti a letto, è necessario non solo che lo stesso tutore si prepari mentalmente a una perdita imminente, ma sappia anche come aiutare e facilitare gli ultimi minuti della vita di una persona cara.

Una persona costretta a letto per il resto della sua vita sperimenta costantemente angoscia mentale. Essendo nella sua mente giusta, capisce quale inconveniente porta agli altri, immagina cosa dovrà attraversare. Inoltre, tali persone avvertono tutti i cambiamenti che avvengono nel loro corpo..

Come muore una persona malata? Per capire che una persona ha diversi mesi / giorni / ore per vivere, è necessario conoscere i principali segni di morte in un paziente a letto.

Come riconoscere i segni di morte imminente?

I segni di morte di un paziente disteso si dividono in iniziali e investigativi. Allo stesso tempo, alcuni sono la causa di altri.

Nota. Uno dei seguenti segni può essere il risultato di una malattia fatale a lungo termine e vi è la possibilità di invertirla..

Cambiamento della routine quotidiana

Il regime quotidiano di un paziente costretto a letto immobile consiste nel sonno e nella veglia. Il segno principale che la morte è vicina è che una persona è costantemente immersa in un sonno superficiale, come se stesse sonnecchiando. Con un tale soggiorno, una persona sente meno dolore fisico, ma il suo stato psico-emotivo cambia seriamente. L'espressione dei sentimenti diventa scarsa, il paziente si ritira costantemente in se stesso ed è silenzioso.

Gonfiore e decolorazione della pelle

Il prossimo segno affidabile che la morte è presto inevitabile è il gonfiore degli arti e la comparsa di varie macchie sulla pelle. Prima della morte, questi segni compaiono nel corpo di un paziente in declino a causa di un'interruzione del funzionamento del sistema circolatorio e dei processi metabolici. I punti si verificano a causa della distribuzione irregolare di sangue e fluidi nei vasi.

Problemi sensoriali

Le persone anziane hanno spesso problemi di vista, udito e sensazioni tattili. Nei pazienti costretti a letto, tutte le malattie sono esacerbate sullo sfondo di dolore intenso costante, danni agli organi e al sistema nervoso, a causa di disturbi circolatori.

I segni di morte in un paziente a letto si manifestano non solo nei cambiamenti psicoemotivi, ma anche l'immagine esterna di una persona cambierà. Spesso si può osservare la deformazione delle pupille, il cosiddetto "occhio di gatto". Questo fenomeno è associato a un forte calo della pressione oculare..

Perdita di appetito

Come risultato del fatto che una persona praticamente non si muove e passa la maggior parte della giornata in un sogno, appare un segno secondario di morte imminente: la necessità di cibo è significativamente ridotta, il riflesso della deglutizione scompare. In questo caso, per nutrire il paziente, viene utilizzata una siringa o una sonda, viene utilizzato il glucosio e viene prescritto un ciclo di vitamine. A causa del fatto che il paziente costretto a letto non mangia o beve, le condizioni generali del corpo peggiorano, appaiono problemi di respirazione, apparato digerente e "andare in bagno".

Violazione della termoregolazione

Se il paziente ha un cambiamento nel colore degli arti, nella comparsa di cianosi e macchie venose, un risultato letale è inevitabile. Il corpo spende tutto il suo apporto di energia per mantenere il funzionamento degli organi principali, riduce il circolo della circolazione sanguigna, che a sua volta porta alla comparsa di paresi e paralisi.

Debolezza generale

Negli ultimi giorni della sua vita, un paziente costretto a letto non mangia, sperimenta una grave debolezza, non può muoversi in modo indipendente e persino sollevarsi per alleviare il suo naturale bisogno. Il suo peso corporeo è nettamente ridotto. Nella maggior parte dei casi, i processi di movimento intestinale e defecazione possono verificarsi arbitrariamente.

Problemi di coscienza e memoria alterati

Se il paziente sviluppa:

  • problemi di memoria;
  • un brusco cambiamento di umore;
  • attacchi di aggressione;
  • depressione - questo significa danno e morte delle parti del cervello che sono responsabili del pensiero. Una persona non reagisce alle persone che la circondano e agli eventi che si verificano, compie azioni inadeguate.

Predagonia

La predagonia è una manifestazione della reazione difensiva del corpo sotto forma di stupore o coma. Di conseguenza, il metabolismo diminuisce, compaiono problemi respiratori e inizia la necrosi dei tessuti e degli organi..

Agonia

L'agonia è uno stato di quasi morte del corpo, un miglioramento temporaneo dello stato fisico e psico-emotivo del paziente, causato dalla distruzione di tutti i processi vitali nel corpo. Un paziente bugiardo prima della morte può notare:

  • miglioramento dell'udito e della vista;
  • normalizzazione dei processi respiratori e del battito cardiaco;
  • chiara coscienza;
  • riduzione del dolore.

Questa attivazione può essere osservata per un'ora intera. L'agonia più spesso preannuncia la morte clinica, significa che il corpo non riceve più ossigeno, ma l'attività cerebrale non è stata ancora compromessa.

Sintomi di morte clinica e biologica

La morte clinica è un processo reversibile che appare improvvisamente o dopo una malattia grave e richiede cure mediche urgenti. Segni di morte clinica che compaiono nei primi minuti:

Se una persona è in coma, attaccata a un ventilatore e le pupille sono dilatate a causa dell'azione dei farmaci, la morte clinica può essere determinata solo dai risultati dell'ECG.

Con la fornitura di assistenza tempestiva, entro i primi 5 minuti, puoi riportare in vita una persona. Se fornisci supporto artificiale per la circolazione sanguigna e la respirazione in seguito, puoi restituire la frequenza cardiaca, ma la persona non riprenderà mai conoscenza. Ciò è dovuto al fatto che le cellule cerebrali muoiono prima dei neuroni responsabili delle funzioni vitali del corpo..

Un paziente costretto a letto morente potrebbe non avere sintomi prima della morte, ma verrà registrata la morte clinica.

La morte biologica o vera è la cessazione irreversibile del funzionamento del corpo. La morte biologica si verifica dopo la morte clinica, quindi tutti i sintomi primari sono simili. I sintomi secondari compaiono entro 24 ore:

  • raffreddamento e rigidità del corpo;
  • asciugandosi dalle mucose;
  • la comparsa di macchie cadaveriche;
  • decomposizione dei tessuti.

Comportamento di un paziente morente

Negli ultimi giorni della loro vita, le persone che muoiono spesso ricordano il loro passato, raccontano i momenti più luminosi della loro vita in tutti i colori e i dettagli. Pertanto, una persona vuole lasciare il meglio possibile nella memoria dei propri cari. Cambiamenti positivi nella coscienza portano al fatto che la persona bugiarda sta cercando di fare qualcosa, vuole andare da qualche parte, indignata allo stesso tempo che gli rimane molto poco tempo.

Tali sbalzi d'umore positivi sono rari, il più delle volte le persone che muoiono cadono in profonda depressione, mostrano aggressività. I medici spiegano che i cambiamenti dell'umore possono essere associati all'uso di antidolorifici narcotici di forte azione, al rapido sviluppo della malattia, alla comparsa di metastasi e ai salti della temperatura corporea.

Un paziente bugiardo prima della morte, essendo costretto a letto per molto tempo, ma in una mente sana, medita sulla sua vita e sulle sue azioni, valuta ciò che lui e i suoi cari dovranno affrontare. Tali riflessioni portano a un cambiamento nel background emotivo e nell'equilibrio mentale. Alcune di queste persone perdono interesse per ciò che sta accadendo intorno a loro e nella vita in generale, altre si ritirano, altre perdono la sanità mentale e la capacità di pensare in modo sano. Un costante deterioramento della salute porta al fatto che il paziente pensa costantemente alla morte, chiede di alleviare la sua situazione dall'eutanasia.

Come alleviare la sofferenza di una persona morente

I pazienti costretti a letto, le persone dopo un ictus, un infortunio o un cancro, molto spesso avvertono un forte dolore. Per bloccare queste sensazioni morenti, il medico curante prescrive antidolorifici altamente efficaci. Molti antidolorifici sono disponibili solo con prescrizione medica (come la morfina). Al fine di prevenire l'insorgere della dipendenza da questi fondi, è necessario monitorare costantemente le condizioni del paziente e modificare il dosaggio o interrompere l'assunzione del farmaco quando appare un miglioramento..

Una persona morente che ha una mente sana ha un grande bisogno di comunicazione. È importante trattare le richieste del paziente con comprensione, anche se sembrano ridicole..

problemi di cura Per quanto tempo può vivere un paziente costretto a letto? Nessun medico darà una risposta esatta a questa domanda. Un parente o un caregiver che si prende cura di un paziente costretto a letto deve stare con lui tutto il giorno. Per una migliore cura e sollievo della sofferenza del paziente, è necessario utilizzare mezzi speciali: letti, materassi, pannolini. Per distrarre il paziente, puoi mettere una TV, una radio o un laptop accanto al suo letto e dovresti anche avere un animale domestico (gatto, pesce).

Molto spesso, i parenti, avendo appreso che il loro parente ha bisogno di cure costanti, lo rifiutano. Tali pazienti costretti a letto finiscono nelle case di cura e negli ospedali, dove tutti i problemi di cura ricadono sulle spalle dei lavoratori di queste istituzioni. Un simile atteggiamento nei confronti di una persona morente non solo porta alla sua apatia, aggressività e isolamento, ma aggrava anche la sua salute. Negli istituti medici e pensioni, ci sono alcuni standard di cura, ad esempio, una determinata quantità di prodotti usa e getta (pannolini, pannolini) è assegnata per ogni paziente e i pazienti costretti a letto sono praticamente privati ​​della comunicazione.

Quando si prende cura di un parente bugiardo, è importante scegliere un metodo efficace per alleviare la sofferenza, fornirgli tutto ciò di cui ha bisogno e preoccuparsi costantemente del suo benessere. Solo in questo modo è possibile ridurre la sua sofferenza mentale e fisica, oltre a prepararsi alla sua inevitabile morte. Non puoi decidere tutto per una persona, è importante chiedere la sua opinione su ciò che sta accadendo, fornire una scelta in determinate azioni. In alcuni casi, quando mancano solo pochi giorni di vita, è possibile annullare una serie di farmaci pesanti che causano disagi al paziente costretto a letto (antibiotici, diuretici, complessi vitaminici complessi, lassativi e agenti ormonali). È necessario lasciare solo quei farmaci e tranquillanti che alleviano il dolore, prevengono la comparsa di convulsioni e vomito..

Reazione cerebrale prima della morte

Nelle ultime ore della vita di una persona, la sua attività cerebrale è interrotta, numerosi cambiamenti irreversibili compaiono a causa della fame di ossigeno, dell'ipossia e della morte dei neuroni. Una persona può vedere allucinazioni, sentire qualcosa o sentirsi come se qualcuno lo stesse toccando. I processi cerebrali richiedono alcuni minuti, quindi il paziente nelle ultime ore della sua vita cade spesso in uno stupore o perde conoscenza. Le cosiddette "visioni" delle persone prima della morte sono spesso associate a vita passata, religione o sogni non realizzati. Ad oggi, non esiste una risposta scientifica esatta sulla natura dell'aspetto di tali allucinazioni..

Quali sono i predittori di morte secondo gli scienziati

Come muore una persona malata? Secondo numerose osservazioni di pazienti morenti, gli scienziati hanno tratto una serie di conclusioni:

  1. Non tutti i pazienti sviluppano cambiamenti fisiologici. 1 persona su 3 che muore non presenta sintomi evidenti di morte.
  2. 60-72 ore prima della morte, la maggior parte dei pazienti perde la propria reazione agli stimoli verbali. Non rispondono a un sorriso, non rispondono a gesti ed espressioni facciali del guardiano. C'è un cambiamento nella voce.
  3. Due giorni prima della morte, si osserva un aumento del rilassamento dei muscoli cervicali, cioè è difficile per il paziente mantenere la testa in posizione elevata.
  4. Movimento lento delle pupille, anche il paziente non può chiudere le palpebre, chiudere gli occhi.
  5. Puoi anche osservare ovvie violazioni del tratto gastrointestinale, sanguinamento nelle sue parti superiori.

I segni della morte imminente in un paziente bugiardo si manifestano in diversi modi. Secondo le osservazioni dei medici, è possibile notare evidenti manifestazioni di sintomi in un determinato periodo di tempo e allo stesso tempo determinare la data approssimativa della morte di una persona.