I sintomi del neuroma di Morton

Il neuroma, o sindrome di Morton, è una condizione in cui viene pizzicato un nervo tra due dita dei piedi (di solito tra la terza e la quarta), causando prima il disagio in quella zona e poi il dolore che può irradiarsi in altre parti del piede. Esternamente, il neuroma del piede non si manifesta in alcun modo, il che può complicare la diagnosi della malattia, ma un medico qualificato con probabilità al 100% sarà in grado di fare la diagnosi corretta.

Primi segni e sintomi principali

Tra le prime manifestazioni di un neuroma del piede ci sono intorpidimento delle dita dei piedi e disagio alle dita dei piedi quando si indossano le scarpe. Togliendosi le scarpe, la persona malata si sente sollevata e il disagio arriva a nulla. La malattia progredisce rapidamente, quindi presto le sensazioni dolorose vengono a sostituire le sensazioni spiacevoli: più carico sul piede, più forte è il dolore.

Bisogna prestare attenzione allo stato di salute quando viene rilevato almeno uno dei 10 segni di un neuroma del piede:

  • intorpidimento o formicolio nella palla del piede o nelle dita dei piedi;
  • dolore acuto periodico nella palla del piede o nelle dita dei piedi;
  • sensazioni di scoppio tra le dita, una sensazione della presenza di un corpo estraneo;
  • dita gonfie;
  • la sensazione di avere un oggetto estraneo nella scarpa quando si cammina;
  • crampi alle dita quando si cammina, sensazione di incuneamento;
  • un desiderio costante di toglierti le scarpe e massaggiare i piedi;
  • aumento del dolore quando si indossano le scarpe o si aumenta il carico sui piedi;
  • sporgente una delle dita dei piedi;
  • deterioramento nel tempo.

Questi sono segni indiretti che possono anche indicare altre malattie, ma la loro identificazione e una rapida visita dal medico consentiranno una diagnosi tempestiva ed eviteranno un significativo deterioramento della condizione..

Con un alto grado di probabilità, i seguenti sintomi del neuroma di Morton indicano la presenza di questa particolare sindrome:

  • dolore acuto e acuto nella zona delle dita (sotto le dita dei piedi) o nella parte inferiore del piede, che si riduce rimuovendo le scarpe e massaggiando;
  • peggioramento della condizione con qualsiasi carico - sollevamento pesi, camminare, correre;
  • intorpidimento della palla del piede con diffusione alle dita dei piedi, gonfiore del piede.

L'intensità del dolore varia da paziente a paziente. Ad esempio, alcune persone cercano di non calpestare affatto una gamba dolorante, perché ciò causa loro un forte dolore e la palla del piede e delle dita dei piedi fa male anche a riposo. In altri, la malattia può essere quasi asintomatica e viene rilevata solo dopo la risonanza magnetica.

Con quali malattie si può confondere

Solo un medico specialista può distinguere la sindrome di Morton da altre malattie con sintomi simili. Quindi, gli stessi sintomi di varia intensità possono comparire con:

  • frattura o lussazione di una delle articolazioni nell'avampiede;
  • danni ai nervi inerenti alle persone di età;
  • infiammazione delle membrane delle articolazioni del piede;
  • borsite intermetatarsale;
  • Malattia di Freiberg (osteocondropatia della testa metatarsale);
  • artrite gottosa;
  • trombosi venosa degli arti inferiori.

Una qualsiasi delle malattie elencate è abbastanza grave, quindi, se si identifica uno dei segni sopra elencati, non rimandare una visita dal medico.

Quale medico contattare

Se i segni del neuroma di Morton non scompaiono entro pochi giorni, si consiglia di consultare un terapista, che si riferirà quindi a specialisti ristretti: un neurologo, ortopedico, reumatologo. I medici prenderanno un'anamnesi in base alle lamentele del paziente e condurranno un esame con la palpazione (di norma, puoi sentire la tensione nel sito del neuroma, oltre a provocare l'apparenza di dolore premendo il piede sui lati).

Sulla base dei dati ottenuti, diagnosticano e prescrivono un trattamento (conservativo o chirurgico). Per confermare la diagnosi, in alcuni casi vengono prescritti ulteriori test diagnostici: risonanza magnetica, ultrasuoni e altri.

Neuroma di Morton: che cos'è? Cause, sintomi, trattamento

Il neuroma di Morton è una crescita eccessiva di tessuto connettivo di natura benigna, localizzata tra le falangi tarsali del terzo e del quarto dito. La crescita risultante comprime il nervo plantare, che si manifesta con dolore e disagio durante la deambulazione. Le ragioni principali sono una posizione prolungata, il sovrappeso e le scarpe sbagliate. La diagnosi è confermata dai raggi X e dagli ultrasuoni. Il trattamento è generalmente conservativo, in rari casi è necessario un intervento chirurgico.

Descrizione della patologia

Un ispessimento locale a livello del passaggio del nervo tra le teste delle ossa metatarsali è chiamato neuroma di Morton. Nella maggior parte dei casi, una neoplasia patologica viene diagnosticata nelle donne..

Ciò è dovuto principalmente alla dipendenza dai tacchi alti. La malattia è abbastanza comune nella pratica medica, più spesso è unilaterale.

Processo di istruzione

La ricerca per spiegare l'origine della neoplasia continua ancora oggi. Presumibilmente, sotto l'influenza di fattori provocatori, appare un ispessimento sul ramo intermetatarsale del nervo tibiale. In effetti, la patologia è lo pseudo-neuroma. Un vero neuroma appare nel nervo mediano del tunnel carpale.

Un altro presupposto è la natura ischemica della progressione della malattia. Con patologie vascolari, il lume delle arterie si restringe, che sono responsabili dell'alimentazione del piede. Di conseguenza, la circolazione sanguigna è compromessa, il che contribuisce alla comparsa di un neuroma..

Oggi, la maggior parte dei ricercatori aderisce alla teoria del coinvolgimento di traumi regolari e compressione nervosa. La conseguenza del microtrauma è la divisione in fibre del legamento trasversale, che corre lungo la parte plantare del piede, con la contemporanea formazione di edema. L'ispessimento interferisce con il flusso sanguigno, portando all'ischemia locale. In questo caso, un neuroma appare lungo 1-1,5 cm e largo 0,2-0,7 mm.

Le ragioni

L'impulso principale per la formazione del neuroma di Mortan è considerato un carico intenso sull'avampiede, che può essere innescato da:

  • indossare scarpe con tacchi sopra i 7 cm;
  • violazione della biomeccanica del piede;
  • lunghe passeggiate in scarpe che sono state erroneamente selezionate in termini di dimensioni e pienezza;
  • quando gli archi del piede sono abbassati;
  • alluce valgo;
  • attività sportive intense.

Le lesioni e le loro conseguenze portano alla formazione di patologie. Può essere contusioni, lussazioni, violazioni dell'integrità delle ossa, che sono accompagnate da danni al tronco nervoso, compressione da un ematoma. Dopo il trauma, i piedi piatti appaiono spesso con un abbassamento dell'arco trasversale del piede.

Le ragioni patologiche includono:

  • malattie infettive croniche della gamba distale;
  • infiammazione della borsa sinoviale;
  • malattie vascolari, a seguito delle quali diminuisce il lume dei vasi arteriosi;
  • tendovaginite;
  • lipoma nella falange metatarsale.

Uno qualsiasi dei fattori ha un effetto irritante sul nervo, sulle sue membrane e sulle strutture del tessuto connettivo. Di conseguenza, appare una reazione compensativa sotto forma di ispessimento e degenerazione dei tessuti..

Quadro clinico

Nella fase iniziale, quando il neuroma di Morton è inferiore a 5 mm, la patologia ha un decorso asintomatico. Il leggero ispessimento non esercita molta pressione e il paziente può provare un leggero disagio dopo aver caricato la parte anteriore del piede distale. In assenza di trattamento, la malattia progredisce, come indicato da sintomi gradualmente emergenti:

  1. Un forte bruciore che si diffonde alla seconda, terza e quarta punta sulla gamba colpita. L'aspetto del dolore è spesso associato all'uso di scarpe che comprimono il piede. Inoltre, la compressione del tronco nervoso è provocata camminando sulle dita dei piedi, accovacciata. A volte il dolore fa sì che la persona si tolga le scarpe e inizi a massaggiare l'area interessata. Di norma, il dolore scompare a riposo e non si preoccupa di notte.
  2. L'intorpidimento del quarto dito sullo sfondo della sindrome del dolore può essere attribuito ai segni caratteristici del neuroma di Morton.
  3. Sulla parte posteriore del piede nell'area delle teste metatarsali delle 2,3,4 dita dei piedi, si può osservare un gonfiore.
  4. Durante la sezione fisica, una diminuzione della sensibilità delle punte delle dita dei piedi della gamba interessata e un aumento della percezione del dolore delle stesse dita, ma solo sulla parte plantare di esse.

Se il trattamento non viene eseguito, il dolore diventa cronico. L'irritazione regolare del nervo durante la sovraestensione del piede nell'area delle dita dei piedi porta a sensazioni dolorose di bruciore che portano tormento al paziente durante la notte, che può portare all'insonnia.

Diagnostica

Un ortopedico o podologo esamina i pazienti con sospetto neuroma di Morton. La diagnosi si basa presumibilmente sulla storia e sui test provocatori. Il medico ascolta i reclami del paziente, registra il tempo di insorgenza delle sensazioni di dolore, la loro natura e i fattori che provocano nella scheda ambulatoriale.

Procede quindi all'esame visivo e della palpazione:

  • Sintomo di Tinnel: comparsa di dolore quando si tocca le ossa metatarsali della terza e della quarta dito;
  • Sintomo di Molder: con una profonda pressione tra le dita, si verifica un dolore acuto, che si diffonde alle dita adiacenti;
  • un test di compressione viene eseguito unendo con forza le dita, il che provoca un forte dolore;
  • accovacciato con un'enfasi sull'avampiede, dopo di che, in pochi minuti, compaiono reazioni dolorose nell'area del neuroma, e dopo un breve periodo di tempo il dolore si brucia e si irradia alla parte plantare del piede e alle dita adiacenti.

Tra i metodi di ricerca hardware, il più informativo è l'esame ecografico, che viene effettuato utilizzando un trasduttore lineare dell'apparato "Lloko-5". Sul monitor viene visualizzato un sigillo che consente di determinare le sue dimensioni per la scelta di un metodo di trattamento.

L'esame radiografico è prescritto in due proiezioni. La neoplasia non è visibile ai raggi X. Per la maggior parte, l'immagine è necessaria per confermare i piedi piatti trasversali, che nella maggior parte dei casi accompagna la malattia..

In precedenza, veniva eseguita la terapia di risonanza magnetica, ma spesso questa tecnica non si giustifica. Il neuroma può trovarsi in profondità e non essere visibile sotto gli strati del derma, del tessuto connettivo e delle fibre muscolari. Pertanto, lo studio può dare risultati falsi negativi..

Per la diagnosi finale, è necessario differenziare il neuroma con altre patologie..

Ciò richiederà una consultazione:

  • reumatologo - per escludere depositi di sale;
  • traumatologo - da una frattura o una lesione grave;
  • flebologo - con possibile trombosi delle navi del piede;
  • neuropatologo - per confermare l'irritazione del nervo plantare.

Se viene rilevato un neuroma di grandi dimensioni, sarà richiesto un ulteriore esame da parte di un chirurgo per discutere della necessità di un intervento chirurgico.

Trattamento

Le misure terapeutiche iniziano con lo scarico del piede. Ciò è necessario per inibire il processo patologico e prevenire un attacco doloroso. Inizialmente, si consiglia di sostituire le scarpe normali con un modello ortopedico o largo con un tacco di 2-4 cm.

Per ripristinare la posizione corretta dell'arco trasversale del piede, vengono selezionate solette ortopediche con un rullo metatarsale pronunciato. È anche possibile usare i piloti, che si trovano nella cavità sotto le teste delle ossa del metatarso..

Le misure consentono:

  • ridurre il carico sull'avampiede e ripristinare la posizione fisiologicamente corretta dell'arco trasversale;
  • ridurre la compressione del nervo da ossa e legamenti;
  • eliminare l'infiltrato infiammatorio nell'area nervosa;
  • stabilire le proprietà biomeccaniche corrette.

Terapia farmacologica

Contemporaneamente alla nomina di prodotti ortopedici, il trattamento con farmaci viene effettuato:

  1. Con sindrome del dolore grave - blocco locale con un analgesico (Novocaina) o un ormone steroideo (Diprospan). Questo metodo per alleviare il dolore può essere usato regolarmente, una volta al mese..
  2. I glucocorticosteroidi vengono iniettati nell'area interessata per alleviare il dolore ed eliminare il processo infiammatorio - Idrocortisone, Desametasone.
  3. Con una moderata reazione al dolore, vengono prescritti farmaci con un effetto analgesico - Ketoprofene, Nurofen, Baralgin.
  4. Rilassanti muscolari - Sirdalud, Mydocalm, per alleviare gli spasmi muscolari.

Nella maggior parte dei casi, dopo 3 mesi si ottiene un risultato positivo stabile dalla terapia farmacologica..

Fisioterapia

Inoltre, il neuroma di Morton è trattato con procedure di fisioterapia. L'uso di varie tecniche migliora l'effetto dei farmaci, migliora i processi metabolici nell'area interessata.

Con il neuroma sono prescritte le seguenti manipolazioni:

  1. Magnetoterapia - esposizione a un campo magnetico pulsato;
  2. Terapia ad onde d'urto;
  3. Elettroforesi con un farmaco (procaina, cortisone);
  4. Agopuntura - effetto di agopuntura su punti biologicamente attivi;
  5. Massaggio terapeutico - ambito di applicazione: dalla parte più stretta della parte inferiore della gamba (caviglia) alla punta delle dita.

Controindicazioni per la fisioterapia:

  • violazione dell'integrità della pelle sul lamento;
  • ascessi e altri problemi dermatologici;
  • neoplasie maligne;
  • malattie del sangue sistemiche;
  • insufficienza cardiovascolare nella fase di scompenso.

Intervento operativo

La mancanza di un risultato adeguato dal trattamento conservativo indica la necessità di un intervento chirurgico.

Esistono diversi metodi di trattamento chirurgico del neuroma di Morton:

  1. L'ispessimento viene resecato attraverso una piccola incisione dallo spazio intermetatarsale. L'accumulo viene completamente rimosso, dopo di che vengono applicate le suture chirurgiche. Non sono necessarie misure di immobilizzazione del piede postoperatorio.
  2. Un modo meno radicale è la divisione del legamento patologico in fibre per dissezione. Questo elimina l'effetto di compressione sul nervo.
  3. In alcuni casi, è disponibile l'esposizione a un laser chirurgico. Questo metodo è poco traumatico e consente al paziente di muoversi in modo indipendente immediatamente dopo la rimozione.
  4. L'ablazione con catetere a radiofrequenza viene eseguita sotto controllo ecografico. La distruzione della neoplasia viene effettuata riscaldando usando una corrente elettrica.
  5. Lo spostamento del 4o osso metatarsico viene prescritto in casi eccezionali, quando, violando artificialmente la sua integrità, l'osso viene spostato. Questa manipolazione libera il nervo dalla compressione. L'operazione viene eseguita sotto la supervisione di un esame radiografico.

Prevenzione

Per prevenire una malattia chiamata neuroma di Morton, è necessario avviare le misure preventive in modo tempestivo:

  • da indossare ogni giorno, scegli le scarpe giuste con i tacchi bassi con punta larga;
  • si consiglia di indossare solette ortopediche, indipendentemente dal fatto che una persona abbia o meno i piedi piatti, la presenza di deformazione influisce solo sulla scelta del prodotto giusto;
  • ogni giorno prima di andare a letto, è utile massaggiare i piedi e fare rilassanti pediluvi;
  • per le donne durante la gravidanza o semplicemente per ingrassare, indossare prodotti correttivi è obbligatorio, la mancanza di prevenzione porterà inevitabilmente all'omissione dell'arco trasversale;
  • evitare di rimanere in piedi in piedi;
  • trattare tempestivamente lesioni e altri processi patologici degli arti inferiori distali.

Se avverti dolore o disagio mentre cammini, è corretto consultare immediatamente un medico e non attendere il peggioramento della condizione. La diagnosi precoce del neuroma aumenta significativamente le possibilità di un esito favorevole e il completo recupero senza ricorrere al trattamento chirurgico.

Come si manifesta il neuroma di Morton - come trattarlo

Il neuroma di Morton è il nome colloquiale della sindrome del dolore metatarsale. La malattia ha molti nomi: nevralgia di Morton, metatarsalgia di Morton, sindrome di Morton. Tuttavia, molto spesso parlano del neuroma di Morton, che non è del tutto corretto. Un neuroma è un raro tumore del sistema nervoso periferico. Nel frattempo, il tumore di Morton deriva dalla fibrosi del tessuto connettivo nel nervo plantare. La ragione di ciò è la pressione prolungata sui nervi plantari delle dita che passano attraverso i legamenti trasversali dell'osso metatarsale..

Neuroma di Morton - sintomi

Il primo sintomo del neuroma di Morton è una sensazione di formicolio avvertita tra le dita dei piedi o le ossa del metatarso. Dopo un po ', tuttavia, la sensazione di formicolio si trasforma in un dolore bruciante che impedisce di camminare, c'è anche la sensazione di stringere le dita.

I sintomi del neuroma sono peggiori quando si è in piedi, correndo e indossando scarpe col tacco alto. Il dolore associato al neuroma di Morton può essere cronico o peggiore, ad esempio 2-3 volte a settimana. Il sollievo viene solo dalla rimozione delle scarpe o dallo spostamento in posizione seduta o sdraiata.

Neuroma di Morton - trattamento

Consulta un podologo per scoprire se la nevralgia di Morton sta causando dolore alle gambe. La diagnosi si basa sulla palpazione e sul test di Mulder. Ciò include la compressione laterale del piede. Se il paziente avverte dolore, molto probabilmente è la malattia di Morton. Tuttavia, al fine di effettuare una diagnosi inequivocabile, è necessario eseguire ecografia o risonanza magnetica. Inoltre, aiuteranno a determinare l'esatta dimensione del tumore..

Il primo passo nel trattamento del neuroma di Morton è quello di cambiare le scarpe. Le scarpe non devono essere troppo strette o esercitare pressione sull'avampiede. Anche camminare con i tacchi alti è dannoso in quanto aumenta lo stress metatarsale. Le scarpe devono essere abbastanza grandi da adattarsi alla soletta ortopedica corretta. Inoltre, vale la pena lubrificare il punto dolente con unguenti anti-infiammatori. Se i metodi conservativi non funzionano, i farmaci glucocorticoidi vengono iniettati nell'area del neuroma.

Neuroma di Morton - riabilitazione

La riabilitazione è usata per trattare i primi sintomi della metatarsalgia di Morton. Comprende tre elementi.

Il primo è il massaggio e lo stretching. Aiutano ad allentare tendini e legamenti, riducendo la pressione sul neuroma. Il secondo è esercizi per le gambe: il rafforzamento dei muscoli riduce al minimo gli effetti del neuroma. Il terzo è quello di allenare altri muscoli circostanti per rafforzarli in modo da evitare lesioni in futuro. Inoltre, la terapia laser e le procedure che utilizzano un campo magnetico possono aiutare..

Neuroma di Morton - trattamento chirurgico

Nelle fasi successive della metatarsalgia di Morton, è necessario un intervento chirurgico. L'operazione inizia con un'incisione nella parte posteriore del piede. Il legamento trasversale viene quindi tagliato per accedere al nervo plantare. Il suo frammento viene rimosso insieme al tessuto fibroso che lo circonda.

In alcuni casi, la chirurgia comporta la decompressione, che è la rimozione del tessuto che provoca pressione. Molto spesso, il paziente può stare in piedi sul piede operato immediatamente dopo la procedura, ma sono necessarie da 3 a 4 settimane per il recupero completo. Dopo l'intervento chirurgico, si raccomanda la riabilitazione. Di solito non è richiesto alcun trattamento di follow-up, anche se si verificano recidive.

Punta di Morton e punta di Morton

Vale la pena sapere che il cognome "Morton" appare nei nomi di altre due malattie associate alle gambe. Stiamo parlando della punta di Morton quando la punta è più corta dell'altra punta. In questa situazione, quando si cammina, il secondo dito preme forte, causando lesioni, impronte e deformazioni su di esso..

Il secondo disturbo è la gamba di Morton. Questo è un difetto alla nascita che fa sì che il primo metatarso sia troppo corto e il metatarso al secondo dito sia ipertrofico. Ciò è accompagnato da un'eccessiva mobilità dell'alluce e calli e ispessimenti compaiono sulla pianta del piede - tra la seconda e la terza metatarso e la superficie mediale dell'alluce. Ciò porta a disturbi della dinamica dell'andatura, valgo del piede, alluce, sovraccarico del ginocchio e dell'anca. Può causare dolore alla gamba. Per prevenire lo sviluppo di questi difetti, si consiglia di utilizzare inserti speciali. Ciò dovrebbe supportare il primo osso metatarso..

Neurochirurgo - su una malattia del piede che è difficile da diagnosticare

4 settembre 2019 alle 17:53
Veronika Ulasevich / foto: Marina Serebryakova / GO.TUT.BY

Hai mai notato dolore doloroso nell'avampiede quando cammina o fai sport? O forse il disagio tra le dita dei piedi si verifica mentre si cammina con i tacchi? Se è così, allora dovresti pensarci e studiare attentamente i sintomi: forse sei nella lista dei pazienti rari che devono conoscere una malattia del piede difficile da diagnosticare - il neuroma di Morton.

Storia medica

Nel gennaio di quest'anno, Natalia Savchin ha avvertito una forte sensazione di bruciore nella parte anteriore del piede destro, che è stata successivamente sostituita da una leggera sensazione di formicolio. Inizialmente, il dolore non ha impedito ad un giocatore di pallamano professionista di allenarsi, ma dopo un paio di settimane, si è avvertito un formicolio tra la terza e la quarta punta ad ogni passo. Il dolore lancinante al piede è peggiorato solo quando si indossano scarpe strette.

- Ho iniziato il trattamento sotto la guida del medico sportivo della squadra. Ho avuto una risonanza magnetica e un'ecografia, che ha confermato il neuroma di Morton. Passai immediatamente a speciali solette in gel, iniziai un trattamento conservativo con fisioterapia e terapia con onde d'urto. È diventato più facile solo per uno o due giorni, - ricorda le fasi del trattamento, capitano della squadra, cinque volte campione ucraino di pallamano, membro della squadra nazionale Natalia Savchin. - Quindi hanno iniziato i farmaci con farmaci ormonali. Il dolore è diminuito, ho anche ripreso ad allenarmi, ma dopo due settimane sono tornati tutti i sintomi. A causa delle iniezioni, ho avuto una "ammaccatura" tra la terza e la quarta punta - la cosiddetta distrofia dei tessuti interni.

Foto: dall'archivio personale di Natalia

Natalia ricorse anche ad altri metodi di trattamento: massaggio, impacchi, taping, pillole, ma nulla aiutò. Il dolore fu un po 'alleviato da un distanziatore in gel a tre dita con un cuscinetto sul fondo, che la ragazza usa fino ad oggi (e consiglia tutti i pazienti con neuroma di Morton). Di conseguenza, Natalia è arrivata alla chirurgia. C'era un'opzione per eseguire un intervento chirurgico diretto a Kiev o per provare a bruciare un neuroma con un elettrodo a Minsk. La ragazza ha scelto il secondo metodo, meno doloroso per il piede e con la prognosi più rapida per il recupero.

- A giugno ho avuto un'operazione. Sono arrivato, lo stesso giorno ho superato tutti i test e la sera ero già operato. Scaricato il giorno successivo - Natalia è ancora sorpresa dalla velocità. - Dopo la dimissione, il medico curante è stato costantemente in contatto con me, di cui sono molto grato. Un mese dopo l'operazione, mi sono praticamente dimenticato della malattia. Dopo forti attività sportive o lunghi viaggi, sul sito di intervento appare un livido. A volte il piede fa un po 'male, ma non c'è disagio nelle dita.

La ragazza usa ancora un tutore di gomma e indossa solo scarpe comode con un'ampia "punta". Era soddisfatta del risultato dell'operazione.

Foto: dall'archivio personale di Natalia

Il neuroma di Morton rappresenta il 7% delle malattie del piede e il 10-15% di tutto il dolore nell'avampiede. Una malattia specifica viene diagnosticata nelle persone con una predisposizione pronunciata: hanno già varie patologie dei piedi come piedi piatti, alluce valgo (curvatura dell'articolazione metatarso-falangea della prima punta), borsite (infiammazione delle sacche mucose nell'area delle articolazioni) e altre patologie, a seguito delle quali il nervo intermetatarico costantemente spremuto e ferito. Scarpe e tacchi stretti, carico sull'avampiede mentre si cammina e qualsiasi altra attività fisica diventano solo fattori aggravanti per il trauma nervoso.

Le vittime di una specifica malattia sono ballerini, atleti, fabbri, idraulici - persone la cui professione è associata all'indossare scarpe scomode e all'eccessivo stress sull'avampiede a causa di uno sforzo fisico o di lunghi accovacciamenti. Molto spesso, le donne dai 35 ai 60 anni diventano pazienti in questa categoria, molto meno spesso si trovano uomini con i piedi piatti tra i pazienti..

Il metodo principale per diagnosticare questa malattia è un esame ecografico seguito da una consultazione con un neurologo. Sfortunatamente, non tutti i medici sono in grado di riconoscere il neuroma di Morton dall'immagine: semplicemente non lo vedono o non sanno dove cercare. Nella pratica clinica, non è raro che i pazienti leggano autonomamente articoli scientifici su Internet, riconoscano sintomi simili e quindi cerchino specialisti specializzati. Alla fine, tutte le strade portano al Centro repubblicano scientifico e pratico di neurologia e neurochirurgia. Finora, questo è l'unico centro nel paese in cui sono impegnati nel trattamento chirurgico minimamente invasivo del neuroma di Morton. I piani dei professionisti sono di insegnare questa tecnica agli specialisti dei centri regionali.

Una parola per il medico: come riconoscere e trattare il neuroma di Morton

Vitaly Boyarchik, neurochirurgo del Centro scientifico e pratico repubblicano di neurologia e neurochirurgia, ha parlato dei primi sintomi del neuroma di Morton, ha attirato l'attenzione sui metodi conservativi e chirurgici di trattamento e si è anche dedicato ai vantaggi di un nuovo metodo di trattamento.

- Il sintomo principale del neuroma di Morton è il dolore nell'avampiede, che si irradia al secondo e terzo o terzo e quarto dito, a seconda della posizione del neuroma. Il dolore si manifesta quando si praticano sport, quando si indossano scarpe scomode e anche quando si cammina. Cresce e geme gradualmente, a volte pungendo, e talvolta spara alle dita. Potrebbe esserci anche intorpidimento tra le dita, una diminuzione della loro sensibilità. I pazienti descrivono la sensazione di camminare su pietre, carboni ardenti o vetro. Per fermare il dolore, è sufficiente togliersi scarpe scomode, strofinare il piede e rimanere fermi. Se il disagio è costante e non scompare completamente di notte, molto probabilmente non è il neuroma di Morton..

  • Il primo stadio del trattamento è il passaggio a scarpe comode, preferibilmente scarpe da ginnastica che non schiacciano l'avampiede e l'uso di solette ortopediche in modo che il carico sia distribuito uniformemente su tutto il piede. Vale anche la pena ridurre l'attività fisica, in particolare sull'avampiede..
  • Se il dolore peggiora periodicamente - in autunno o in primavera, ai pazienti vengono raccomandati antidolorifici antinfiammatori, fisioterapia antinfiammatoria, massaggio locale. In questo caso, l'ipotermia e le lesioni dovrebbero essere evitate..
  • Se nessuno dei metodi di trattamento sopra indicati è efficace, i medici ricorrono all'uso dei blocchi. Nella maggior parte dei casi, hanno un effetto temporaneo, da diversi mesi a un anno. Come effetti collaterali, reazioni locali, ematomi e, in rari casi, possono verificarsi infezioni. Una frequente complicazione di blocchi ripetuti è l'atrofia dei tessuti nell'area dei blocchi, a seguito della quale il piede può deformarsi ancora di più.
  • A causa del forte "lato", i medici non raccomandano di abusare del blocco e, con la loro bassa efficienza, ricorrono al trattamento chirurgico del neuroma. Veniamo al trattamento chirurgico solo nei casi più gravi, quando la funzione di deambulazione è compromessa durante la malattia ed è difficile per i pazienti muoversi autonomamente. Il trattamento chirurgico classico prevede la rimozione del neuroma attraverso un'incisione di 2-3 cm sull'avampiede o sul lato plantare del piede. In questo caso, i punti guariscono fino a 20 giorni e il periodo di riabilitazione può richiedere fino a due mesi. Inoltre c'è un alto rischio di infezione e sanguinamento durante l'intervento chirurgico..

Ora nel Centro Repubblicano Scientifico e Pratico di Neurologia e Neurochirurgia, viene utilizzato un metodo minimamente invasivo per trattare il neuroma di Morton con l'aiuto della distruzione termica ad alta frequenza - cioè, portiamo un elettrodo riscaldato a 90 gradi al neuroma attraverso una puntura e lo distruggiamo dall'interno. Di conseguenza, il neuroma non viene rimosso; successivamente, viene semplicemente sostituito dal tessuto cicatriziale. La probabilità di recidiva con questa tecnica non è maggiore rispetto alla rimozione diretta, dall'8 al 30% secondo varie fonti scientifiche. Nella nostra clinica, secondo il nuovo metodo, sono state operate 50 persone in un anno, cinque delle quali hanno dovuto ripetere l'intervento. I vantaggi della tecnica sono evidenti: il paziente torna a casa il giorno successivo all'intervento, ovvero la degenza in ospedale viene ridotta di 2-3 volte e il periodo di riabilitazione viene ridotto di 3-4 volte. Inoltre, non è necessario utilizzare antidolorifici in futuro, il rischio di complicanze infettive e sanguinamento durante l'intervento chirurgico è ridotto, la sensibilità si perde meno rispetto a quando viene rimosso un neuroma.

Per riprendersi dal neuroma di Morton, i pazienti vengono da noi dai paesi vicini - Russia, Lituania, Ucraina, Kazakistan. Nell'ultimo anno, circa una dozzina di stranieri ha testato il metodo nel centro repubblicano. Per loro, il trattamento costa da 800 a 1000 dollari, a seconda della complessità del caso. I bielorussi sono trattati gratuitamente.

Cosa succede se il disagio nell'avampiede causato dal neuroma di Morton viene ignorato? Tutto qui è individuale. Circa il 3-5% della popolazione mondiale è incline a sviluppare la sindrome del dolore neuropatico. Cioè, quando il nervo smette di funzionare e di rispondere agli stimoli, il cervello inizia a percepirlo come dolore, dopo 3-4 mesi diventa costante e di background. Quindi, i cicli patologici nel sistema nervoso centrale sono chiusi e il dolore non è più nel piede, ma nella testa. È molto più difficile da trattare..

Ma ci sono anche casi positivi. Ad esempio, quando, a causa di un trauma costante, un nervo si atrofizza, appare una sensazione di intorpidimento e il dolore scompare. I nostri dottori avevano un tale paziente in pratica: la donna soffriva di dolore al piede per circa 20 anni, i dottori non avevano idea di come trattarla e un giorno il disagio scomparve completamente. Ma, come si suol dire, sperare in un miracolo, ma non commettere un errore: quando compaiono i sintomi caratteristici del neuroma di Morton, è meglio contattare immediatamente uno specialista.

Neuroma di Morton: sintomi e trattamento a casa

L'esame e la diagnosi tardivi possono portare allo sviluppo di malattie gravi, che includono anche il neuroma di Morton. Il disagio alle gambe causa un disagio terribile a molte persone, ma non tutti vanno dal medico con questo problema..

Questa è una malattia abbastanza comune che si manifesta come un ispessimento del nervo del piede, causando un forte dolore. Quando compaiono i primi segni di questo disturbo, dovresti assolutamente essere esaminato da un medico..

Che cos'è un neuroma

La sindrome di Morton è una condizione che provoca l'ispessimento dei nervi del piede. Quando si verifica il neuroma di Morton, le ossa e i legamenti iniziano a esercitare una pressione sui nervi che passano in quest'area, a seguito della quale si verifica un processo infiammatorio. Lo sviluppo di questa malattia nella maggior parte dei casi si verifica nelle donne, a causa dell'uso attivo di scarpe strette e scomode, spesso con i tacchi alti. L'eccesso di peso può anche causare un tale disturbo, a questo proposito, il piede soccombe a una pressione eccessiva mentre si cammina.

Con la comparsa di una tale malattia degli arti, le persone sperimentano un notevole disagio, poiché i primi segni sono dolori lancinanti, intorpidimento delle dita, formicolio e bruciore. Molto spesso, il sito di localizzazione è il divario tra la 4a e la 3a barretta, ma in alcuni casi è anche possibile tra la 3a e la 2a dita. Se sospetti un neuroma, prima di scegliere quale medico contattare, dovresti familiarizzare in dettaglio con i sintomi e la natura di questa malattia.

Diagnostica

Il neuroma di Morton può essere diagnosticato anche nelle prime fasi, ma più spesso i pazienti con neuroma durante questo periodo preferiscono tentativi indipendenti di trattamento domiciliare. Solo dopo l'inizio di forti sensazioni dolorose, si rivolgono a diversi medici:

Inoltre, il paziente può lamentarsi della sensazione di un oggetto estraneo nel piede. Prima di tutto, la diagnosi del neuroma di Morton consiste nell'intervistare il paziente per chiarire la posizione del dolore e il tipo di scarpa che indossa. Inoltre, possono essere prescritti ulteriori metodi diagnostici per la diagnosi del neuroma di Morton, ad esempio le seguenti procedure:

  • radiografia;
  • TAC;
  • risonanza magnetica;
  • esame ecografico (ultrasuono).

I raggi X consentono la differenziazione da altre malattie con sintomi simili. Per chiarire la diagnosi, viene eseguito un esame esterno del piede, durante il quale viene premuta la pianta del piede per rivelare l'area del nervo interessato, l'area di intorpidimento e dolore. Con l'aiuto del sondaggio, è possibile rilevare una neoplasia sul tronco nervoso, che conferma accuratamente la diagnosi.

Cause dell'evento

La causa più comune del neuroma di Morton è il forte stress ai piedi, che può verificarsi mentre si cammina. Ciò può essere dovuto a un'andatura impropria, a un uso frequente di scarpe a tacco alto e a scarpe strette o scomode. Il neuroma interdigitale si verifica spesso nelle persone che sono attivamente coinvolte nello sport o quando rimangono in piedi a lungo durante il lavoro. Ci sono altre possibili ragioni per lo sviluppo quando appare un neuroma intermetatarsale:

  • deformità del piede;
  • piedi piatti;
  • peso in eccesso;
  • infezioni del piede;
  • endarterite degli arti inferiori, ecc..

Un neuroma nella gamba può apparire a causa dell'influenza di tutti i fattori che causano la compressione o l'irritazione dei nervi digitali.

Sintomi della malattia

Quando si verifica il neuroma di Morton, i sintomi principali sono dolore e intorpidimento tra le dita dei piedi. Inoltre, i pazienti lamentano una sensazione simile a quella quando un oggetto estraneo entra nelle scarpe. La sindrome del dolore, prima di tutto, è associata all'uso di scarpe strette e, quando vengono rimosse, i pazienti possono provare sollievo. La manifestazione di questi segni può periodicamente scomparire e quindi riprendere nuovamente. Quando si verificano sintomi del neuroma di Morton, il trattamento dipende dalle fasi di sviluppo del processo..

A poco a poco, il dolore si trasforma, diventa forte e costante, motivo per cui i pazienti spesso cercano aiuto medico nelle fasi successive dello sviluppo della malattia. Spesso, il trattamento con metodi conservativi di tali pazienti non sarà efficace. In questo caso, il trattamento chirurgico sarebbe razionale: la rimozione del neuroma di Morton.

Come trattare il neuroma di Morton

I sintomi e il trattamento di questo disturbo dipendono principalmente dallo stadio di sviluppo. Con il rilevamento tempestivo della patologia, il trattamento viene effettuato con un metodo conservativo. In casi avanzati, è necessario un intervento chirurgico per curare il neuroma. Il medico può determinare il metodo di trattamento solo dopo una diagnosi accurata. Spesso, proprio a causa del ricovero ritardato dei pazienti in ospedale, il trattamento del neuroma di Morton viene effettuato proprio con un intervento chirurgico..

Trattamento conservativo

Di solito, la terapia conservativa inizia con la sostituzione delle scarpe con altre più comode. Solette ortopediche possono essere utilizzate durante il periodo di trattamento. Ciò non influisce in alcun modo sulla camminata, ma evita lo stress eccessivo sulle gambe. È importante acquistare solette ortopediche solo in negozi specializzati o crearne di singole dopo aver scansionato il piede. Il mancato rispetto degli standard di produzione o delle dimensioni del piede può solo peggiorare le cose. Innanzitutto, la terapia conservativa mira a:

  • ridurre il carico sull'avampiede, che riporta l'arco trasversale al suo stato normale;
  • riduzione della pressione su ossa e tessuti molli da parte di un nervo ingrossato;
  • eliminazione del processo infiammatorio, che riduce la sindrome del dolore e talvolta la elimina completamente;
  • ripristino della posizione anatomica del piede per ripristinare la corretta andatura.

Inoltre, il paziente deve essere in posizione il meno possibile ed evitare lunghe camminate.

Per alleviare le condizioni del paziente, gli vengono prescritti farmaci che alleviano il dolore:

  • diclofenac;
  • nimesulide;
  • Ibuprofene;
  • gel e unguenti antidolorifici.

Per curare un neuroma, un medico può prescrivere procedure di fisioterapia: magnetoterapia, elettroforesi, agopuntura e massaggio. Hanno lo scopo di stabilizzare i processi di circolazione sanguigna e ripristinare le cellule nervose. Se il neuroma di Morton non è più soggetto a trattamento conservativo, è necessario un intervento chirurgico.

Chirurgia

La rimozione del neuroma di Morton mediante chirurgia può essere di due tipi:

  1. Dissezione del legamento intermetatarsale trasversale. L'operazione non richiede più di 15 minuti e dopo alcune ore il paziente sarà in grado di muoversi completamente sul piede dolorante, praticamente senza provare alcun disagio.
  2. L'escissione del neuroma di Morton è un metodo più radicale usato quando la sindrome del dolore è ricorrente. Il tempo per questa procedura è un po 'più lungo, ma anche il piede dopo l'intervento chirurgico non necessita di immobilizzazione e la funzione di supporto viene preservata..

Inoltre, il trattamento può essere effettuato con l'aiuto di attrezzature tempestive, quando un laser viene utilizzato per la chirurgia. Qualunque sia il metodo scelto dal medico, dopo le manipolazioni chirurgiche il paziente sarà in grado di tornare alla vita di tutti i giorni, muovendosi completamente su entrambi gli arti.

Trattamento con rimedi popolari

Il trattamento del neuroma di Morton a casa può essere effettuato utilizzando tecniche di medicina tradizionale. Il trattamento con rimedi popolari aiuta a far fronte alla malattia, eliminando il processo infiammatorio e gli attacchi di dolore. Se si è formato un neuroma del piede, puoi usare i rimedi popolari popolari:

  • Assenzio - contribuisce attivamente all'eliminazione del processo infiammatorio nel piede. Vale la pena applicare sotto forma di impacco. Per prepararlo, dovresti prendere alcune foglie della pianta e macinarle in una pappa. Questa miscela deve essere applicata sulla zona interessata e deve essere applicata una benda. È meglio eseguire la procedura la sera prima di coricarsi..
  • Aghi di pino e foglie di alloro: i componenti devono essere frantumati in uno stato polveroso, dopo di che la composizione risultante deve essere miscelata con burro. Applicare questo unguento sulla zona interessata prima di coricarsi..
  • Sale e grasso di maiale - Aiuta ad ammorbidire i nervi del piede. È usato come condimento riscaldante, per il quale si devono mescolare 100 grammi di grasso con un cucchiaio. cucchiaio di sale da cucina. Strofina la composizione nel sito di localizzazione del neuroma, quindi benda.
  • Radice di bardana - devi prendere due cucchiai. cucchiai di radice della pianta, macinalo e versa due litri di acqua bollita. La miscela risultante deve essere bollita per cinque minuti, dopo di che dovrebbe essere fatto un impacco da questo brodo.
  • Vassoi di aceto: è necessario assumere 0,5 litri di aceto da tavola, che deve essere versato in una ciotola d'acqua. La procedura non dovrebbe durare più di mezz'ora. Dopo aver fatto il bagno, i piedi non possono essere risciacquati con acqua pulita, devi solo asciugarli con un asciugamano.
  • Patate crude - Le patate devono essere tritate per fare una pappa. Dovrebbe essere usato come impacco prima di andare a letto per tutta la notte..

I rimedi popolari sono meglio usati come aggiunta alla principale terapia conservativa. L'automedicazione non qualificata può causare complicazioni e conseguenze significative..

Conseguenze della malattia

Se la malattia di Morton progredisce a lungo, ma il paziente non cerca assistenza medica, le conseguenze possono essere molto gravi. La sindrome del dolore diventerà gradualmente più forte e l'area infiammata crescerà. Di conseguenza, il trattamento può essere effettuato esclusivamente attraverso un intervento chirurgico. I pazienti con una forma avanzata della malattia potrebbero aver bisogno di riabilitazione per due settimane per tornare alla vita di tutti i giorni.

Prevenzione

Puoi prevenire l'insorgenza di questo disturbo usando scarpe comode delle dimensioni appropriate. Per le donne che preferiscono i tacchi alti, la sera si consigliano massaggi rilassanti e pediluvi. Se hai i piedi piatti o altre deformità del piede, dovresti preferire indossare speciali solette ortopediche.

Un neuroma può causare seri problemi di movimento, poiché i suoi sintomi si manifestano abbastanza chiaramente, in particolare, il dolore. Per prevenire la progressione di questa malattia, al primo segno di essa, vai in ospedale ed essere esaminato. La diagnosi tempestiva e i moderni metodi di terapia elimineranno la malattia e manterranno l'andatura corretta.

Neuroma di Morton

È PREVISTO TRATTARE CON NOI!

  • 15 anni di esperienza nel trattamento di malattie delle articolazioni e della colonna vertebrale
  • Tutto in 1 giorno - esame da un medico, ultrasuoni, alleviare il dolore e iniziare il trattamento
  • Appuntamento dal dottore 0 rubli! Fino al 31 maggio!
    durante il trattamento con noi

Soddisfare

Quali fatti causano la formazione del neuroma di Morton?

Perché le donne sono inclini a manifestazioni del neuroma di Morton? Questo fatto vale principalmente per quelle donne che indossano regolarmente scarpe a tacco alto molto strette. L'uso frequente e prolungato di tali scarpe porta a deformazioni delle ossa del piede a causa di sovraccarichi nell'avampiede. Gli esperti prestano attenzione al fatto che i chili in eccesso sono un altro dei motivi negativi che aumentano il rischio di formazione del neuroma di Morton.

Segni del neuroma di Morton

Dolore al piede sotto le dita dei piedi quando si cammina, avendo un personaggio che brucia o spara;

Dita intorpidite;

La sensazione della presenza di un oggetto estraneo, tra le dita dei piedi o sotto la suola;

Neuroma di Morton sul layout
Iscriviti per il trattamento

Diagnosi del neuroma di Morton

  • Diagnostica ad ultrasuoni

Esame non invasivo di muscoli, legamenti, tendini, articolazioni mediante ultrasuoni.

raggi X

L'esame non è informativo per l'infiammazione dei tessuti molli.

Analisi

Esami generali del sangue e delle urine, biochimica del sangue mostrano segni di infiammazione, presenza di infezione, disturbi nei tessuti ossei e cartilaginei.

MRI

Imaging a risonanza magnetica Un metodo di alta precisione per diagnosticare articolazioni con un contenuto di informazioni fino al 99%. Permette di ottenere sezioni di tessuto a qualsiasi livello.

Neuroma di Morton: trattamento

Nelle fasi iniziali della malattia, i chirurghi ortopedici cercano di fermare lo sviluppo della patologia usando metodi conservativi. I più efficaci sono:

Sostituzione di scarpe strette, con tacchi alti, con scarpe comode, con punta libera e tacchi bassi;

Fodera dei cuscini che ammorbidiscono la pressione sul nervo;

Indossare scarpe ortopediche o solette sul collo del piede;

Con processi infiammati e grave sensazione di bruciore, vengono prescritti farmaci del gruppo non steroideo;

Se il dolore non si attenua, è possibile che l'uso di droghe del gruppo di steroidi sotto forma di blocchi di droghe.

I metodi di trattamento conservativi danno un buon effetto nella maggior parte dei pazienti con neuroma di Morton. Ma se, dopo alcuni mesi, i metodi conservativi non hanno successo, viene utilizzato l'intervento chirurgico.

Prendi un appuntamento con noi per un trattamento telefonico +7 495 134 03 41 o lascia una richiesta sul sito web.

Neuroma di Morton

* Fattore di impatto per il 2018 secondo RSCI

La rivista è inclusa nell'elenco delle pubblicazioni scientifiche peer-reviewed della Commissione per le attestazioni superiori.

Leggi nel nuovo numero

Neuroma di Morton
I.A. Lebedev, E.V. Beznosov, A.A. Kolchanov, S.D. Medvedev, M.N. Mitrofanova, E.S. Klimov, A.A. Drachenina

Tyumen State Medical University

L'articolo descrive il neuroma di Morton, presenta il quadro clinico della malattia con una descrizione della natura della sindrome del dolore e dei sintomi neurologici. Sono descritti la prevenzione e il trattamento conservativo del neuroma di Morton, incluso l'uso di solette ortopediche e altri ausili ortopedici.

Il meccanismo di sviluppo del neuroma di Morton

Quadro clinico

Il decorso asintomatico della metatarsalgia di Morton è possibile se la dimensione del neuroma è inferiore a 5 mm [2]. La progressione della malattia porta alla comparsa di al primo tiro, dolori doloranti nella regione delle 3-4 dita dei piedi, che si presentano dopo uno sforzo fisico, in combinazione con parestesie, allodinia e altri disturbi sensoriali. Di notte, il disagio nel piede praticamente non appare. Se il paziente non cerca assistenza medica in tempo, i sintomi della malattia aumentano. Nel tempo, la frequenza e l'intensità del dolore aumenta e l'intervallo di tempo dall'inizio del carico all'insorgenza dei sintomi diminuisce. Di conseguenza, i dolori acquisiscono un carattere acuto e bruciante, iniziano ad apparire a riposo, spesso si forma una sensazione della presenza di un oggetto estraneo nella scarpa, ma non si osservano cambiamenti esterni nel piede. Alla palpazione, le sensazioni del dolore aumentano bruscamente. Parallelamente alla progressione della sindrome del dolore, è possibile un aumento dei disturbi sensoriali, fino all'anestesia [10, 11].

Diagnostica

Trattamento del neuroma di Morton

Conclusione

Solo per utenti registrati

Come si manifesta il neuroma di Morton - come trattarlo

Il neuroma di Morton è il nome colloquiale della sindrome del dolore metatarsale. La malattia ha molti nomi: nevralgia di Morton, metatarsalgia di Morton, sindrome di Morton. Tuttavia, molto spesso parlano del neuroma di Morton, che non è del tutto corretto. Un neuroma è un raro tumore del sistema nervoso periferico. Nel frattempo, il tumore di Morton deriva dalla fibrosi del tessuto connettivo nel nervo plantare. La ragione di ciò è la pressione prolungata sui nervi plantari delle dita che passano attraverso i legamenti trasversali dell'osso metatarsale..

Neuroma di Morton - sintomi

Il primo sintomo del neuroma di Morton è una sensazione di formicolio avvertita tra le dita dei piedi o le ossa del metatarso. Dopo un po ', tuttavia, la sensazione di formicolio si trasforma in un dolore bruciante che impedisce di camminare, c'è anche la sensazione di stringere le dita.

I sintomi del neuroma sono peggiori quando si è in piedi, correndo e indossando scarpe col tacco alto. Il dolore associato al neuroma di Morton può essere cronico o peggiore, ad esempio 2-3 volte a settimana. Il sollievo viene solo dalla rimozione delle scarpe o dallo spostamento in posizione seduta o sdraiata.

Neuroma di Morton - trattamento

Consulta un podologo per scoprire se la nevralgia di Morton sta causando dolore alle gambe. La diagnosi si basa sulla palpazione e sul test di Mulder. Ciò include la compressione laterale del piede. Se il paziente avverte dolore, molto probabilmente è la malattia di Morton. Tuttavia, al fine di effettuare una diagnosi inequivocabile, è necessario eseguire ecografia o risonanza magnetica. Inoltre, aiuteranno a determinare l'esatta dimensione del tumore..

Il primo passo nel trattamento del neuroma di Morton è quello di cambiare le scarpe. Le scarpe non devono essere troppo strette o esercitare pressione sull'avampiede. Anche camminare con i tacchi alti è dannoso in quanto aumenta lo stress metatarsale. Le scarpe devono essere abbastanza grandi da adattarsi alla soletta ortopedica corretta. Inoltre, vale la pena lubrificare il punto dolente con unguenti anti-infiammatori. Se i metodi conservativi non funzionano, i farmaci glucocorticoidi vengono iniettati nell'area del neuroma.

Neuroma di Morton - riabilitazione

La riabilitazione è usata per trattare i primi sintomi della metatarsalgia di Morton. Comprende tre elementi.

Il primo è il massaggio e lo stretching. Aiutano ad allentare tendini e legamenti, riducendo la pressione sul neuroma. Il secondo è esercizi per le gambe: il rafforzamento dei muscoli riduce al minimo gli effetti del neuroma. Il terzo è quello di allenare altri muscoli circostanti per rafforzarli in modo da evitare lesioni in futuro. Inoltre, la terapia laser e le procedure che utilizzano un campo magnetico possono aiutare..

Neuroma di Morton - trattamento chirurgico

Nelle fasi successive della metatarsalgia di Morton, è necessario un intervento chirurgico. L'operazione inizia con un'incisione nella parte posteriore del piede. Il legamento trasversale viene quindi tagliato per accedere al nervo plantare. Il suo frammento viene rimosso insieme al tessuto fibroso che lo circonda.

In alcuni casi, la chirurgia comporta la decompressione, che è la rimozione del tessuto che provoca pressione. Molto spesso, il paziente può stare in piedi sul piede operato immediatamente dopo la procedura, ma sono necessarie da 3 a 4 settimane per il recupero completo. Dopo l'intervento chirurgico, si raccomanda la riabilitazione. Di solito non è richiesto alcun trattamento di follow-up, anche se si verificano recidive.

Punta di Morton e punta di Morton

Vale la pena sapere che il cognome "Morton" appare nei nomi di altre due malattie associate alle gambe. Stiamo parlando della punta di Morton quando la punta è più corta dell'altra punta. In questa situazione, quando si cammina, il secondo dito preme forte, causando lesioni, impronte e deformazioni su di esso..

Il secondo disturbo è la gamba di Morton. Questo è un difetto alla nascita che fa sì che il primo metatarso sia troppo corto e il metatarso al secondo dito sia ipertrofico. Ciò è accompagnato da un'eccessiva mobilità dell'alluce e calli e ispessimenti compaiono sulla pianta del piede - tra la seconda e la terza metatarso e la superficie mediale dell'alluce. Ciò porta a disturbi della dinamica dell'andatura, valgo del piede, alluce, sovraccarico del ginocchio e dell'anca. Può causare dolore alla gamba. Per prevenire lo sviluppo di questi difetti, si consiglia di utilizzare inserti speciali. Ciò dovrebbe supportare il primo osso metatarso..