Polipi nella cistifellea: trattamento, sintomi, rimozione

Si ritiene che, secondo i dati degli ultrasuoni, al 6% della popolazione venga diagnosticato un polipo nella cistifellea. E nell'80% dei casi, si trovano nelle donne dopo 35 anni. Tuttavia, tutti sanno che la diagnostica a ultrasuoni non può sempre determinare con precisione la natura del tessuto neoplasmatico e ci sono molti casi in cui tale diagnosi viene erroneamente fatta, quando in realtà il paziente non ha polipi nella colecisti, ma calcoli di colesterolo sciolti, le cui dinamiche di crescita devono essere monitorate.

Come vengono diagnosticati i polipi nella cistifellea??

Il metodo diagnostico più accessibile ed economico è l'ecografia. In questo caso, il medico scopre formazioni arrotondate singole o multiple associate alla parete della cistifellea e non c'è ombra acustica. Un altro metodo, il più promettente e interessante, è l'ecografia endoscopica.

Questo è un endoscopio flessibile con una sonda ad ultrasuoni all'estremità; per l'esame, il paziente deve ingoiare il dispositivo, che entra nel duodeno, che si trova vicino alla cistifellea. Questo dispositivo utilizza frequenze 2 volte superiori rispetto agli ultrasuoni convenzionali, quindi l'ecografia endoscopica mostra un'immagine di qualità superiore, distinguendo le pareti della cistifellea strato per strato.

Cosa sono i polipi?

Le cause dei polipi biliari non sono ancora note e sono solo ipotesi teoriche. Secondo molti esperti, i polipi sono asintomatici e in presenza di sintomi, la diagnosi dovrebbe essere rivista a favore della malattia del calcoli biliari, delle malattie concomitanti del sistema digestivo, come, ad esempio, pancreatite reattiva, ecc. Oggi queste neoplasie sono suddivise nei seguenti gruppi:

  • Polipi del colesterolo - pseudotumori

Sono le neoplasie del colesterolo che vengono prese per gli ultrasuoni per i polipi. Rappresentano la deposizione di colesterolo come elevazione della mucosa della vescica. L'accumulo di colesterolo si verifica sullo sfondo dei disturbi del metabolismo lipidico e spesso contiene inclusioni calcificate, quindi danno l'impressione di calcoli alla cistifellea fissati alle pareti.

  • I polipi infiammatori sono anche pseudotumori

Queste neoplasie sono una reazione infiammatoria della mucosa biliare, manifestata dalla proliferazione del tessuto interno della vescica colpita..

  • L'adenoma della cistifellea, così come i papillomi e le neoplasie papillari sono veri polipi

Si tratta di neoplasie benigne, tuttavia, nel 10-30% dei pazienti, si osserva la loro malignità e spesso lo sviluppo di tali polipi avviene in modo asintomatico o è possibile una combinazione di malattia del calcoli biliari con colecistite cronica (vedere sintomi e trattamento della colecistite, nonché dieta per i calcoli biliari). Le ragioni per lo sviluppo dell'oncologia sullo sfondo di tali neoplasie rimangono in gran parte poco chiare..

I polipi più comuni sono il colesterolo, che può essere trattato in modo conservativo.

Esistono due opinioni di esperti su ciò che è considerato polipo biliare colesterolo. Alcuni sostengono che possono essere sotto forma di inclusioni che creano una maglia diffusa, di solito sono 1-2 mm o possono essere più grandi di 2-4 mm e sembrano escrescenze dallo strato sottomucoso della vescica, mentre le sue caratteristiche ultrasonografiche sono contorni lisci e ampia base. Neoplasie di colesterolo più grandi da 3-4 mm a 5-7 mm possono anche essere trovate, si trovano su una gamba sottile, con un contorno uniforme, non danno un'ombra acustica durante l'esame, anche più grandi - oltre 10 mm hanno un contorno smerlato e questo polipo del colesterolo ipoecogena.

Un'altra opinione dei medici è che il 95% dei polipi descritti in un'ecografia non sono in realtà loro, ma sono considerati calcoli di colesterolo sciolti. Sì, in effetti sugli ultrasuoni sembrano polipi, anche se multipli, ma non danno quasi mai alcun dolore e se il paziente si lamenta di sintomi di colecistite, malattia del calcoli biliari, sono i calcoli che causano forti dolori e disturbi.

Se c'è la minima possibilità di preservare l'organo, dovrebbero sempre essere usati; se c'è un polipo nella cistifellea, il trattamento non dovrebbe essere diretto alla rimozione del 100% della vescica. Non ci sono organi inutili nel corpo. Rimuovendo lo stoccaggio della bile da cui la bile scorre attraverso il condotto per partecipare alla digestione, si verificano cambiamenti significativi durante il processo di digestione.

Pertanto, se i polipi del colesterolo si trovano sulla base degli ultrasuoni, il medico può raccomandare di iniziare la terapia farmacologica, sciogliendo i calcoli con acidi ursodesossicolici o chenodesossicolici (ursofalk, ursosan), cioè con farmaci speciali per 2-3 mesi ed effettuare un'ecografia di controllo. Secondo il risultato della dinamica, si possono trarre delle conclusioni, se si verifica un effetto positivo, si dovrebbe continuare la dissoluzione dei calcoli, se non ci sono dinamiche positive, si dovrebbe decidere la questione del trattamento chirurgico.

Queste conclusioni sono tratte dai chirurghi quando, dopo il trattamento chirurgico dei polipi della cistifellea, i polipi descritti in base ai risultati degli ultrasuoni nel 95% dei casi erano calcoli di colesterolo parietale sciolti, che possono dare sintomi di malattia del calcoli biliari.

Pertanto, in accordo con il medico curante, è possibile condurre corsi con farmaci che migliorano la reologia della bile e della bile sottile (ursosan, ursosan, ursofalk). Il corso e il dosaggio sono determinati dal medico in base al peso del paziente e il trattamento può essere integrato con erbe coleretiche, come cinorrodo, immortelle, agrimonia. Inoltre, dovresti seguire la dieta numero 5, 4 pasti al giorno.

Tuttavia, ovviamente, si dovrebbe anche ricordare la possibile malignità del polipo adenomatoso, del papilloma o della neoplasia papillare. Per fare questo, un'ecografia di controllo dovrebbe essere eseguita ogni sei mesi, preferibilmente con lo stesso specialista e sullo stesso apparato. In caso di crescita della neoplasia di 2 mm all'anno, viene indicato un intervento chirurgico, poiché il rischio di malignità è elevato, in assenza di crescita, continuare l'osservazione. In ogni caso clinico specifico, solo un medico o un consiglio di medici determina la fattibilità della rimozione chirurgica della cistifellea in presenza di polipi.

Sintomi di polipi della cistifellea

Come abbiamo scritto sopra, i polipi sono asintomatici, i pazienti non hanno lamentele specifiche. Molto raramente, possono esserci dolore nella regione epigastrica o disagio nell'ipocondrio giusto, intolleranza a determinati tipi di cibo e spesso si trovano per caso sugli ultrasuoni.

Trattamento di polipi

L'opinione della maggior parte degli specialisti quando si trovano polipi nella bile è un'operazione, cioè solo un intervento chirurgico, il 100% delle indicazioni per le quali sono:

  • Un polipo di dimensioni inferiori a 10 mm su un peduncolo viene monitorato ogni sei mesi per 2 anni e una volta all'anno per tutta la vita; se cresce, viene indicata la rimozione. Tuttavia, alcuni medici insistono sulla necessità di un intervento chirurgico immediatamente dopo il rilevamento di una grande neoplasia..
  • Con lo sviluppo di sintomi clinici di polipi - la rimozione è indicata indipendentemente dalla loro dimensione e tipo.
  • Si raccomanda di rimuovere tutti i polipi più grandi di 10 mm a causa dell'elevato rischio di degenerazione nel cancro.

Data la tensione oncologica, esiste anche una tale tattica per la gestione di casi clinici dubbi: si basa su un monitoraggio costante delle dimensioni anche di piccoli polipi. Se è inferiore a 1 mm, non vi è alcuna indicazione per la rimozione, ma la maggior parte dei medici insiste sul controllo mensile degli ultrasuoni per 6 mesi, quindi ogni 3 mesi, quindi sei mesi e poi ogni anno. Ti ricordiamo che la rapida crescita di un polipo è considerata 2 mm durante l'anno.

Tra i moderni metodi di intervento chirurgico per la rimozione di un polipo o della cistifellea, spiccano i seguenti metodi:

  • LCE - Colecistectomia laparoscopica video - moderne tecnologie endoscopiche, le operazioni più parsimoniose, ma eseguite solo in alcuni casi (vedi laparoscopia della cistifellea)
  • OLCHE - colecistectomia laparoscopica aperta, eseguita da un mini-accesso, utilizzando gli strumenti "Mini-assistente"
  • La colecistectomia tradizionale, TCE, viene eseguita con un approccio laparotomico obliquo o mediano
  • Polipectomia endoscopica: i risultati e le conseguenze a lungo termine di tale operazione non sono studiati a fondo e finora non vengono spesso utilizzati.

Polipo nella cistifellea

I polipi nella cistifellea sono una malattia comune che, se non trattata, è a rischio di sviluppare tumori cancerosi.

Per combattere la malattia, puoi usare medicine e rimedi popolari, ma sono efficaci solo nelle prime fasi dello sviluppo del processo patologico. L'intervento chirurgico viene spesso utilizzato..

Soffermiamoci su quello che è: un polipo nella cistifellea e come trattarlo.

Cos'è?

Queste formazioni sono il risultato della proliferazione dell'epitelio superficiale o dell'accumulo di masse nocive. È possibile la formazione di strutture piccole o grandi con un diametro dell'ordine di diversi centimetri. Un'altra opzione è la formazione di maglie su larga scala. Per loro natura, i polipi sono benigni, ma la mancanza di trattamento è irta dello sviluppo di un processo oncologico.

Esistono quattro forme di neoplasie:

  1. Colesterolo: l'elemento principale del tumore è una combinazione di inclusioni calcificate e colesterolo stesso. Inizialmente, il processo si sviluppa nell'area sottomucosa, quindi i tessuti crescono, acquisendo una forma convessa.
  2. Infiammatorio: si verifica se un'infezione batterica penetra nel corpo. La localizzazione della struttura granulomatosa diventa il guscio interno della bile.
  3. Papillomi. La loro caratteristica è la loro piccola dimensione, la presenza di escrescenze papillari.
  4. Adenomatosa. Questi polipi sono tumori benigni formati dal tessuto ghiandolare. Spesso degenerano in strutture tumorali e richiedono un monitoraggio costante..

Ragioni di sviluppo

Ci sono fattori che contribuiscono all'insorgenza della malattia:

  1. Eredità. Un alto rischio di sviluppare la malattia si verifica nelle persone i cui parenti hanno avuto questa malattia.
  2. Colecistite cronica Il ristagno della bile porta ad un aumento dei tessuti dell'organo interno.
  3. Cibo ipercalorico. L'aumento del contenuto di colesterolo negli alimenti provoca lo sviluppo della malattia.
  4. L'ormone estrogeno. Un aumento della produzione di questo ormone comporta la crescita dell'epitelio nella cistifellea (la cistifellea è ridotta). Per questo motivo, le donne hanno maggiori probabilità rispetto agli uomini di soffrire di questo disturbo..
  5. Processo infiammatorio. Durante l'infiammazione, il corpo attiva i processi protettivi nei tessuti e negli organi e questo contribuisce all'insorgenza della patologia.
  6. Metabolismo interrotto L'alimentazione o l'ereditarietà impropria portano a una violazione del deflusso della bile, a seguito della quale il tessuto dell'organo interno inizia a crescere.
  7. Discinesia. Il funzionamento improprio del tratto biliare influenza direttamente lo sviluppo della patologia.
  8. Epatite e virus del papilloma. Entrambe queste malattie possono causare neoplasie..

Infezioni e stress, mancanza di esercizio fisico - si riflettono nel lavoro degli organi interni e nella digestione. Un'anomalia congenita nella struttura del tratto gastrointestinale può influenzare il processo di digestione e causare patologie.

Sintomi

Il quadro sintomatico della localizzazione della poliposi biliare è dovuto alla posizione specifica dell'escrescenza nell'organo.

Il più pericoloso da un punto di vista clinico è la posizione del polipo nel collo o nel condotto della vescica. In una tale situazione, il polipo interferirà con il normale deflusso biliare, che porterà allo sviluppo di ittero meccanico. Quando una formazione di poliposi si trova in un'altra parte della vescica, il quadro clinico della patologia diventa sfocato e inespresso..

Molto spesso, la presenza di un polipo biliare è indicata dalle seguenti manifestazioni:

  1. Ittero. La pelle acquisisce una tinta itterica, come la sclera, che indica il contenuto proibitivo della bilirubina nel sangue. Un quadro simile si osserva quando si verifica una stasi biliare nella vescica, che porta alla fuoriuscita della bile nel flusso sanguigno. Sintomi come oscuramento dell'urina, mialgia e artralgia, ipertermia, sindrome da nausea e vomito e prurito della pelle completano il giallo della pelle.
  2. Dolore. Manifestazioni dolorose con polipi della cistifellea si verificano a causa di un allungamento eccessivo delle pareti dell'organo. Questo accade quando la bile ristagna nella vescica. Inoltre, il dolore può verificarsi anche sullo sfondo di frequenti contrazioni della vescica. Tali dolori sono localizzati nella regione dell'ipocondrio destro e sono di natura opaca. Sembrano crampi, esacerbati dopo cibi grassi o eccesso di cibo, bevande alcoliche, stress, ecc..
  3. Dispepsia. È caratterizzato dal verificarsi di una sindrome della nausea, più spesso nelle ore mattutine, dopo un pasto abbondante, si verifica il vomito e c'è un sapore di amarezza in bocca. Segni simili sono anche causati dalla stasi biliare, che provoca una violazione dei processi di digestione. L'amarezza in bocca è dovuta al lancio di bile nello stomaco a causa dell'iperattività biliare motoria.
  4. Colica nel fegato. Manifestato da improvvisi crampi e dolore acuto nell'ipocondrio a destra. Un sintomo simile di solito si verifica abbastanza raramente, principalmente con polipi con un gambo lungo. Il dolore da colica è così grave che il paziente non è in grado di stare in un posto, quindi si precipita in giro, invano alla ricerca di una posizione del corpo più indolore.

Abbastanza spesso, i polipi causano processi patologici negli organi vicini - il pancreas e il fegato. Poiché la poliposi può agire come una fonte infettiva che provoca lo sviluppo di un processo infiammatorio, spasmi biliari, colecistite, pancreatite, ecc. Spesso si sviluppano sullo sfondo di polipi biliari..

In generale, tra le patologie associate a poliposi, spasmi dei dotti biliari o discinesia, si possono distinguere varie forme di pancreatite e colecistite o colelitiasi..

È pericoloso: possibili conseguenze

È pericoloso avere polipi nella cistifellea? La malattia non è così innocua come si crede comunemente. I polipi compaiono in molti organi interni, che raramente interferiscono con la funzionalità. Ma le esagerate poliposi nella bile sono un'eccezione. Interrompono la contrattilità della vescica, causano infiammazione (colecistite) e sono spesso combinati con la formazione di calcoli. Spesso, le cause dei polipi nella cistifellea sono simili alla colelitiasi, quindi gli esperti notano la connessione tra la formazione di calcoli e la poliposi.

Dal punto di vista dei rischi per la salute, tre tipi di polipi sono i più pericolosi: adenomatosi, colesterolo (si verificano nel 50% dei casi con poliposi) e maligni. Ma quest'ultima forma non dovrebbe essere considerata nell'argomento dei polipi, poiché si riferisce già al cancro della cistifellea.

Diagnostica

Per studiare se si sospetta un tumore o papilloma della bile, i medici pianificano una serie di test e procedure:

  1. Ultrasuoni. Lo scopo della manipolazione è determinare il numero di polipi, la loro localizzazione.
  2. L'ecografia è lo studio della struttura della bile e del duodeno introducendo un endoscopio flessibile con un sensore a ultrasuoni nel tratto gastrointestinale. Oltre all'esame, nell'ambito della procedura, viene prelevato un campione di tessuto per istologia..
  3. Colangiografia a risonanza magnetica. Con l'aiuto dell'esame, è possibile visualizzare il polipo della cistifellea e ottenere informazioni sulla sua dimensione, la presenza di strutture di accompagnamento. Se ne è insorto in conseguenza dello sviluppo del cancro.
  4. Tomografia computerizzata multi-slice. È prescritto quando è necessario valutare la quantità di mezzo di contrasto.

Oltre a diagnosticare la cistifellea stessa, nell'elenco delle misure sono inclusi anche i seguenti test:

  1. Biochimica del sangue. La poliposi conferma livelli elevati di bilirubina, fosfatasi alcalina, colesterolo.
  2. Analisi generale delle urine. La diagnosi si verifica quando viene rilevato un urobilinogeno ridotto.
  3. Coprogramma per determinare il livello di stercobilina. In una condizione patologica, è assente o rilevato in una quantità minima.

E anche una diagnosi differenziale approfondita viene effettuata a causa della somiglianza dei sintomi della malattia con altre patologie del tratto gastrointestinale..

Come trattare i polipi nella cistifellea?

I metodi per il trattamento dei polipi nella cistifellea dipendono direttamente dalle dimensioni e dal tipo di formazioni.

Solo le neoplasie del colesterolo, il cui diametro non supera 1 cm (pseudoformazioni), sono suscettibili al trattamento farmacologico conservativo. Le formazioni di natura di colesterolo possono dissolversi da sole quando si adegua la dieta e si assumono determinati farmaci. Nei casi con altri tipi di polipi, il trattamento farmacologico viene utilizzato solo per alleviare i sintomi nella cistifellea e trattare le malattie concomitanti.

I polipi non più di un centimetro di diametro, che non mostrano una tendenza a crescere, vengono osservati mediante ultrasuoni, TC o risonanza magnetica, senza ulteriori interventi. In tutti gli altri casi, la rimozione dei polipi della cistifellea è giustificata.

Trattamento di polipi nella cistifellea senza chirurgia

Prima di tutto, è necessario consultare un gastroenterologo e condurre tutti gli esami diagnostici necessari al fine di determinare il tipo di polipi, la loro dimensione e il rischio di malignità.

I polipi del colesterolo sono il tipo più comune di neoplasia nella cistifellea; con un trattamento tempestivo, non rappresentano un grande pericolo. Si trovano sotto forma di una griglia di piccole inclusioni di 1-2 mm, distribuite diffusamente lungo la parete interna dell'organo, oppure possono avere dimensioni fino a 4 mm e sull'ecografia sembrano escrescenze con contorni lisci e una base ampia. I polipi più grandi di 4 mm hanno già un gambo sottile.

Molto spesso si consiglia di bere uno dei seguenti farmaci:

  1. Ursofalk, che aiuta a scomporre i depositi, composto da colesterolo.
  2. La simvastatina aiuta ad abbassare le lipoproteine ​​nel sangue e i livelli di colesterolo.
  3. Gepabene e No-shpa sono usati come farmaci ausiliari per aiutare a rilassare i muscoli lisci della cistifellea. Lo spasmo viene rimosso dall'organo, la bile ha la capacità di passare normalmente lungo i dotti e prendere parte al processo di digestione del cibo.
  4. Holiver aumenta la capacità della cistifellea di secernere la bile e allevia la congestione.
  5. Ursosan consente di eliminare i calcoli di colesterolo, mentre la cistifellea non ha perso la capacità di funzionare.

La poliposi multipla di colesterolo potrebbe non rappresentare in realtà escrescenze, ma perdere i calcoli di colesterolo, che successivamente causano dolore al paziente. Disturbi comuni sono sensazioni di bruciore di stomaco, nausea e dolore nell'ipocondrio destro, sintomi di colecistite causati da calcoli di colesterolo.

Il trattamento dei polipi del colesterolo può essere effettuato in modo conservativo se l'altezza di crescita non è superiore a 10 mm.

Metodi tradizionali di trattamento

Nel trattamento della poliposi della cistifellea, possono essere utilizzati metodi alternativi. Ma è possibile un risultato positivo, a condizione che la dimensione delle neoplasie sia insignificante..

Tali metodi sono efficaci.

  1. Prendi 20 g di erbe di celidonia e fiori di camomilla, versa 200 ml di acqua bollente. Insistere per 6 ore, filtrare e quindi assumere 20 ml 3 volte al giorno. Il corso della terapia sarà di 30 giorni, quindi prenditi una pausa per un mese e continua di nuovo la terapia.
  2. Prendi tanaceto, bardana, calendula, calendule, radici di elecampane ed erbe di assenzio nella seguente proporzione: 2: 5: 3: 2: 2: 1. Versare 20 g della miscela risultante con 500 ml di acqua bollente. Riscaldare l'infusione filtrata e assumere 60 ml 3 volte al giorno.
  3. Versare 40 g di rosa canina, 25 g di fragoline di bosco, 25 g di nodi, 25 g di farfara, 20 g di iperico, 20 g di borsa da pastore, 20 g di piantaggine, 20 g di more grigie, 20 g di immortelle, 20 g di gambi di mais, 15 g di semi di aneto, 15 g di una stringa. Macina la miscela risultante con un frullatore. Prendilo in una quantità di 40 ge versa 500 ml di acqua bollente. Insistere per mezz'ora, filtrare e assumere 10 ml 3 volte al giorno.
  4. Versare 100 g di fungo chaga con 400 ml di alcool. Insistere per 14 giorni, aggiungere 20 ml di tintura alla ricetta sopra e prenderlo allo stesso modo.
  5. Nel trattamento dei polipi nella cistifellea viene utilizzata attivamente la celidonia. Ma una medicina basata su di essa deve essere presa con cura, poiché la pianta è velenosa. Tale terapia non dovrebbe durare più di 3-4 mesi. Il brodo può essere preso solo un anno dopo il completamento del primo corso.
  6. Se la causa dell'infiammazione sono le malattie infettive del sistema biliare, l'assenzio può aiutare. Ha un effetto antimicrobico ed emostatico e previene anche la degenerazione delle formazioni di poliposi in un tumore canceroso. Ma a causa dell'amarezza, la pianta non può essere utilizzata dai bambini. Per sbarazzarsi di polipi, è necessario raccogliere fiori di assenzio, rotolare in una palla di pane e usare.

Nutrizione e dieta

Indipendentemente dal metodo di trattamento - conservativo o operativo, con polipi della cistifellea, è necessario aderire a una dieta frazionata, in cui il paziente prende cibo in piccole porzioni ad intervalli di 3 ore.

È inoltre necessario considerare i seguenti punti:

  • il cibo dovrebbe essere fortemente tritato o completamente masticato;
  • i prodotti dovrebbero essere cotti o cotti al forno;
  • il cibo dovrebbe essere caldo, ma non caldo;
  • non puoi mangiare troppo;
  • nelle successive 1,5 ore dopo un pasto, non puoi dedicarti all'attività fisica.

Alimenti vietati al consumo: latticini grassi, bevande alcoliche, soda, cioccolato, muffin, verdure acide (acetosa, pomodori), pesce grasso e carne, carne affumicata.

Gli alimenti contenenti grassi insaturi sani sono raccomandati per il consumo:

  • oli - oliva, colza, semi di lino, mais;
  • noci - nocciole, noci, mandorle;
  • avocado;
  • pistacchi;
  • semi di zucca, semi di sesamo.

Alimenti che contengono abbastanza fibre alimentari:

  • frutti succosi (mele, banane, pere, kiwi) e bacche (lamponi e more);
  • cereali - avena, grano saraceno, orzo perlato, semole di grano integrale (bulgur);
  • legumi - fagioli, piselli, ceci, lenticchie, soia;
  • verdure - cavolo bianco, broccoli, carote, barbabietole, piselli;
  • noci - anacardi, arachidi.

La terapia conservativa, la medicina tradizionale e la dieta non danno sempre risultati positivi se usati. Quindi il medico curante suggerisce insistentemente di eseguire un'operazione per rimuovere i polipi. Non dovresti ritardare a prendere una decisione o rifiutare un trattamento chirurgico, poiché è probabile che le formazioni degenerino in maligne, il che comporta conseguenze irreversibili.

Indicazioni per l'operazione

Il trattamento chirurgico di un polipo nella cistifellea viene effettuato con le seguenti indicazioni:

  • la dimensione del polipo supera i 10 mm;
  • la malattia è combinata con la formazione di calcoli, lo sviluppo di colecistite calculosa o purulenta;
  • ci sono più di 2 polipi nella cistifellea;
  • 1-2 polipi di dimensioni 5-9 mm su una base larga con media ecogenicità;
  • la gamba del polipo è più larga di 3 mm, indipendentemente dall'ecogenicità;
  • rapida crescita dell'istruzione;
  • combinazione con poliposi ereditaria del colon;
  • l'età del paziente supera i 60 anni;
  • frequenti dolori acuti nell'addome e nell'ipocondrio destro, che riducono la qualità della vita del paziente.

La rimozione chirurgica di polipi nella cistifellea viene eseguita più spesso insieme all'organo. La colecistectomia è ben tollerata, poiché viene eseguita attraverso un approccio laparoscopico: piccole forature nella parete addominale anteriore.

Trattamento operativo

Tipi di chirurgia della cistifellea:

  1. Colecistectomia video laparoscopica (LCE) - considerata la più delicata per il paziente, utilizza moderne tecnologie di endoscopia.
  2. Colecistectomia laparoscopica - rimozione della cistifellea senza incisione, come nella colecistectomia tradizionale utilizzando strumenti per la chirurgia endoscopica. È considerato il "gold standard" della chirurgia moderna, ma nel cinque percento dei casi l'operazione non può essere completata e viene eseguita la colecistectomia tradizionale.
  3. Colecistectomia tradizionale (TCE): con la chirurgia a cielo aperto, l'accesso avviene attraverso l'incisione della linea mediana superiore o l'incisione di Kocher nell'ipocondrio destro. Lo svantaggio di questo metodo, rispetto alla colecistectomia laparoscopica, è la sua invasività: l'incisione taglia la pelle, il tessuto adiposo, la linea bianca dell'addome e il peritoneo.
  4. La polipectomia endoscopica viene utilizzata per rimuovere i polipi della cistifellea preservando l'organo. Questo tipo di operazione viene eseguita utilizzando un anello diatermico, che viene gettato sulla gamba del polipo e tagliato. Le gambe senza gambo vengono rimosse per frammentazione. Una carica elettrica viene fatta passare attraverso il circuito per coagulare i vasi, il che aiuta ad evitare sanguinamenti. Questo metodo viene utilizzato per rimuovere i polipi nell'intestino, ma raramente viene utilizzato nel trattamento della poliposi della cistifellea, quindi le conseguenze possono essere imprevedibili..

Prima dell'operazione, il paziente deve sottoporsi a un esame diagnostico completo al fine di evitare possibili complicanze e scegliere il metodo ottimale di colecistectomia..

previsione

Con piccole formazioni di poliposi che non tendono a crescere e diffondersi, la prognosi può essere considerata favorevole: le condizioni del paziente possono essere corrette con l'aiuto di cicli periodici di trattamento farmacologico. Tuttavia, bisogna tenere presente che una tale patologia è lungi dall'essere sempre accompagnata da qualsiasi sintomo: spesso i segni di malfunzionamento si verificano solo quando il polipo raggiunge una grande dimensione o addirittura degenera in un tumore maligno.

Affinché la prognosi rimanga favorevole, ai primi sintomi sospetti, è necessario consultare un medico e sottoporsi a una diagnosi, prima il medico trova un polipo, più positivo sarà l'esito della malattia..

Prevenzione

Le misure preventive dovrebbero mirare ad eliminare i fattori che contribuiscono alla formazione di polipi. Ad esempio, è necessario mantenere un normale metabolismo nel corpo, per prevenire la comparsa di stasi biliare e patologie infiammatorie del sistema biliare e del fegato..

Se una persona ha una predisposizione ereditaria alla comparsa di polipi della cistifellea, si raccomanda di sottoporsi regolarmente a diagnostica, monitorando lo stato degli organi interni. È preferibile una ecografia addominale o una risonanza magnetica.

Eventuali processi infiammatori nel sistema digestivo devono essere trattati prontamente e completamente. L'automedicazione, così come la mancanza di un trattamento adeguato, può portare alla comparsa di varie conseguenze avverse - incluso lo sviluppo della poliposi.

Inoltre, a fini di prevenzione, è necessario osservare le seguenti regole:

  • mangiare pienamente, regolarmente, senza mangiare troppo e scioperi della fame;
  • vivere una vita sana;
  • evitare lo stress e la depressione;
  • mangiare una quantità sufficiente di alimenti vegetali, controllare l'assunzione di grassi e carboidrati semplici nel corpo.

Grazie a uno stile di vita sano, puoi prevenire lo sviluppo di molte patologie, compresi i polipi nella cistifellea.

Polipi nella cistifellea: trattamento, sintomi, rimozione

Si ritiene che, secondo i dati degli ultrasuoni, al 6% della popolazione venga diagnosticato un polipo nella cistifellea. E nell'80% dei casi, si trovano nelle donne dopo 35 anni. Tuttavia, tutti sanno che la diagnostica a ultrasuoni non può sempre determinare con precisione la natura del tessuto neoplasmatico e ci sono molti casi in cui tale diagnosi viene erroneamente fatta, quando in realtà il paziente non ha polipi nella colecisti, ma calcoli di colesterolo sciolti, le cui dinamiche di crescita devono essere monitorate.

Come vengono diagnosticati i polipi nella cistifellea??

Il metodo diagnostico più accessibile ed economico è l'ecografia. In questo caso, il medico scopre formazioni arrotondate singole o multiple associate alla parete della cistifellea e non c'è ombra acustica. Un altro metodo, il più promettente e interessante, è l'ecografia endoscopica. Questo è un endoscopio flessibile con una sonda ad ultrasuoni all'estremità; per l'esame, il paziente deve ingoiare il dispositivo, che entra nel duodeno, che si trova vicino alla cistifellea. Questo dispositivo utilizza frequenze 2 volte superiori rispetto agli ultrasuoni convenzionali, quindi l'ecografia endoscopica mostra un'immagine di qualità superiore, distinguendo le pareti della cistifellea strato per strato.

Cosa sono i polipi?

Le cause dei polipi biliari non sono ancora note e sono solo ipotesi teoriche. Secondo molti esperti, i polipi sono asintomatici e in presenza di sintomi, la diagnosi dovrebbe essere rivista a favore della malattia del calcoli biliari, delle malattie concomitanti del sistema digestivo, come, ad esempio, pancreatite reattiva, ecc. Oggi queste neoplasie sono suddivise nei seguenti gruppi:

→ Polipi del colesterolo - pseudotumori

Sono le neoplasie del colesterolo che vengono prese per gli ultrasuoni per i polipi. Rappresentano la deposizione di colesterolo come elevazione della mucosa della vescica. L'accumulo di colesterolo si verifica sullo sfondo dei disturbi del metabolismo lipidico e spesso contiene inclusioni calcificate, quindi danno l'impressione di calcoli alla cistifellea fissati alle pareti.

→ Polipi infiammatori - anche pseudotumori

Queste neoplasie sono una reazione infiammatoria della mucosa biliare, manifestata dalla proliferazione del tessuto interno della vescica colpita..

→ L'adenoma della cistifellea, così come i papillomi e le neoplasie papillari sono veri polipi

Si tratta di neoplasie benigne, tuttavia, nel 10-30% dei pazienti viene osservata la loro malignità e spesso lo sviluppo di tali polipi avviene in modo asintomatico o è possibile una combinazione di malattia del calcoli biliari con colecistite cronica (vedere Colecistite acuta e cronica: sintomi e trattamento, nonché dieta per calcoli biliari vescica, cosa si può mangiare con colecistite?). Le ragioni per lo sviluppo dell'oncologia sullo sfondo di tali neoplasie rimangono in gran parte poco chiare..

I polipi più comuni sono il colesterolo, che può essere trattato in modo conservativo.

Esistono due opinioni di esperti su ciò che è considerato polipo biliare colesterolo. Alcuni sostengono che possono essere sotto forma di inclusioni che creano una maglia diffusa, di solito sono 1-2 mm o possono essere più grandi di 2-4 mm e sembrano escrescenze dallo strato sottomucoso della vescica, mentre le sue caratteristiche ultrasonografiche sono contorni lisci e ampia base. Neoplasie di colesterolo più grandi da 3-4 mm a 5-7 mm possono anche essere trovate, si trovano su una gamba sottile, con un contorno uniforme, non danno un'ombra acustica durante l'esame, anche più grandi - oltre 10 mm hanno un contorno smerlato e questo polipo del colesterolo ipoecogena.

Un'altra opinione dei medici è che il 95% dei polipi descritti in un'ecografia non sono in realtà loro, ma sono considerati calcoli di colesterolo sciolti. Sì, in effetti sugli ultrasuoni sembrano polipi, anche se multipli, ma non danno quasi mai alcun dolore e se il paziente si lamenta di sintomi di colecistite, malattia del calcoli biliari, sono i calcoli che causano forti dolori e disturbi.

Se c'è la minima possibilità di preservare l'organo, dovrebbero sempre essere usati; se c'è un polipo nella cistifellea, il trattamento non dovrebbe essere diretto alla rimozione del 100% della vescica. Non ci sono organi inutili nel corpo. Rimuovendo lo stoccaggio della bile da cui la bile scorre attraverso il condotto per partecipare alla digestione, si verificano cambiamenti significativi durante il processo di digestione.

Pertanto, se i polipi del colesterolo si trovano sulla base degli ultrasuoni, il medico può raccomandare di iniziare la terapia farmacologica, sciogliendo i calcoli con acidi ursodesossicolici o chenodesossicolici (ursofalk, ursosan), cioè con farmaci speciali per 2-3 mesi ed effettuare un'ecografia di controllo. Secondo il risultato della dinamica, si possono trarre delle conclusioni, se si verifica un effetto positivo, si dovrebbe continuare la dissoluzione dei calcoli, se non ci sono dinamiche positive, si dovrebbe decidere la questione del trattamento chirurgico.

Queste conclusioni sono tratte dai chirurghi quando, dopo il trattamento chirurgico dei polipi della cistifellea, i polipi descritti in base ai risultati degli ultrasuoni nel 95% dei casi erano calcoli di colesterolo parietale sciolti, che possono dare sintomi di malattia del calcoli biliari.

Pertanto, in accordo con il medico curante, è possibile condurre corsi con farmaci che migliorano la reologia della bile e della bile sottile (ursosan, ursosan, ursofalk). Il corso e il dosaggio sono determinati dal medico in base al peso del paziente e il trattamento può essere integrato con erbe coleretiche, come cinorrodo, immortelle, agrimonia. Inoltre, dovresti seguire la dieta numero 5, 4 pasti al giorno.

Tuttavia, ovviamente, si dovrebbe anche ricordare la possibile malignità del polipo adenomatoso, del papilloma o della neoplasia papillare. Per fare questo, un'ecografia di controllo dovrebbe essere eseguita ogni sei mesi, preferibilmente con lo stesso specialista e sullo stesso apparato. In caso di crescita della neoplasia di 2 mm all'anno, viene indicato un intervento chirurgico, poiché il rischio di malignità è elevato, in assenza di crescita, continuare l'osservazione. In ogni caso clinico specifico, solo un medico o un consiglio di medici determina la fattibilità della rimozione chirurgica della cistifellea in presenza di polipi.

Sintomi di polipi della cistifellea

Come abbiamo scritto sopra, i polipi sono asintomatici, i pazienti non hanno lamentele specifiche. Molto raramente, possono esserci dolore nella regione epigastrica o disagio nell'ipocondrio giusto, intolleranza a determinati tipi di cibo e spesso si trovano per caso sugli ultrasuoni.

Trattamento di polipi

L'opinione della maggior parte degli specialisti quando si trovano polipi nella bile è un'operazione, cioè solo un intervento chirurgico, il 100% delle indicazioni per le quali sono:

→ Un polipo di dimensioni inferiori a 10 mm su un peduncolo viene monitorato ogni sei mesi per 2 anni e una volta all'anno per la vita; se cresce, viene indicata la rimozione. Tuttavia, alcuni medici insistono sulla necessità di un intervento chirurgico immediatamente dopo il rilevamento di una grande neoplasia..

→ Con lo sviluppo di sintomi clinici di polipi - la rimozione è indicata indipendentemente dalla loro dimensione e tipo.

→ Si consiglia di rimuovere eventuali polipi di dimensioni superiori a 10 mm a causa dell'elevato rischio di degenerazione nel cancro.

Data la tensione oncologica, esiste anche una tale tattica per la gestione di casi clinici dubbi: si basa su un monitoraggio costante delle dimensioni anche di piccoli polipi. Se è inferiore a 1 mm, non vi è alcuna indicazione per la rimozione, ma la maggior parte dei medici insiste sul controllo mensile degli ultrasuoni per 6 mesi, quindi ogni 3 mesi, quindi sei mesi e poi ogni anno. Ti ricordiamo che la rapida crescita di un polipo è considerata 2 mm durante l'anno.

Tra i moderni metodi di intervento chirurgico per la rimozione di un polipo o della cistifellea, spiccano i seguenti metodi:

- LCE - Colecistectomia laparoscopica video - moderne tecnologie endoscopiche, le operazioni più parsimoniose, ma eseguite solo in alcuni casi (vedi laparoscopia della cistifellea)

- OLE - colecistectomia laparoscopica aperta, eseguita da un mini-accesso, utilizzando gli strumenti "Mini-assistente"

- La colecistectomia tradizionale, TCE, viene eseguita da accesso laparotomico obliquo o mediano

- Polipectomia endoscopica: i risultati e le conseguenze a lungo termine di tale operazione non sono studiati a fondo e finora non vengono spesso utilizzati.

+ Per riferimento:

→ L'incidenza del carcinoma della cistifellea è dello 0,27-0,41% tra tutti i tumori

→ Nelle donne si verifica 2 volte più spesso che negli uomini

→ Tra l'oncologia del tratto gastrointestinale, il carcinoma della colecisti si colloca al 5 ° posto (dopo tumore allo stomaco, pancreas, colon e retto)

→ Tra oncologia degli organi della zona epato-pancreato-duodenale - 2 ° posto dopo il cancro del pancreas

→ Il rischio di sviluppo aumenta dopo 45-50 anni, l'incidenza massima è di 56-70 anni

→ Nelle operazioni sul tratto biliare si verifica nell'1-5% dei casi.

Come si formano i polipi (poliposi) nella cistifellea con un diametro da 3 a 7 mm e quanto è pericoloso per uomini e donne

Polipi nella bile: cos'è e come sono pericolosi per la salute, preoccupa molte persone. Questa malattia, anche in assenza di manifestazioni, è irta di una minaccia per la vita. Oggi, la frequenza della sua comparsa è circa il 5% della popolazione mondiale e nell'80% dei casi si tratta di giovani donne.

Da ciò che compaiono i primi sintomi

I polipi si formano a seguito della crescita dello strato epiteliale della vescica. Queste formazioni sono simili ai tumori di forma rotonda e sono di natura benigna. Indipendentemente dalla causa della formazione, i polipi compaiono in qualsiasi parte della vescica e crescono sempre all'interno del suo lume.

Le ragioni per la comparsa di crescite non sono state stabilite. Ma i medici hanno identificato i fattori che possono causare polipi:

  1. Eredità complicata: se a qualcuno dei parenti nella linea ascendente è stata diagnosticata questa malattia, la probabilità che aumenti al 60%.
  2. Malattie della cistifellea, accompagnate da infiammazione della sua parete: colelitiasi, colecistite.
  3. Le malattie infettive, ad esempio, la presenza del virus del papilloma umano possono provocare la formazione di escrescenze in qualsiasi organo che ha una mucosa.
  4. Disturbi metabolici.
  5. Violazione della dieta e dieta.

Con i polipi nella cistifellea, le cause e i sintomi sono correlati. Il disagio anche con polipi già formati può essere assente o non specifico e non attirare l'attenzione. Se la crescita è piccola e non blocca il lume della vescica, non ci saranno sintomi.

Le manifestazioni non specifiche della malattia sono:

  • nausea;
  • vomito;
  • eruttazione;
  • bruciore di stomaco;
  • dolore nell'ipocondrio destro;
  • giallo della pelle e della sclera;
  • malessere generale.

Tutti questi segni compaiono più spesso quando la malattia è passata a uno stadio avanzato ed è complicata dall'aggiunta di altre malattie, accompagnata da una violazione del deflusso della bile.

varietà

Le crescite sono singole e multiple.Inoltre, i polipi nella bile possono essere divisi in 5 tipi:

  • adenomatosa;
  • fibroso;
  • fibro-ghiandolare;
  • papillomatosa;
  • colesterolo.

L'aspetto delle prime 3 specie è associato a una crescita anormale della mucosa della vescica. Papillomatoso è formato da cellule atipiche degenerate. La formazione di un polipo del colesterolo è associata a depositi di colesterolo sulla parete della vescica.

Il pericolo maggiore per il paziente è rappresentato dalle specie adenomatose e papillomatose, perché in quasi il 100% dei casi rinascono in tumori maligni.

Inoltre, in un organo possono apparire formazioni di diversi tipi..

Un gruppo separato è quello di evidenziare i polipi di origine parassitaria. Non sono associati alla proliferazione dei tessuti di organi e sono accumuli di elminti: opistorco, ascari, ecc..

Diagnostica

La natura non specifica dei reclami del paziente richiede che un gastroenterologo conduca una chiara diagnosi differenziale per escludere altre possibili malattie. Manifestazioni con polipi possono verificarsi con gastrite, ulcera peptica, pancreatite, epatite, ecc. Pertanto, nella fase diagnostica, vengono prescritti sangue, urina e feci.

È obbligatorio un esame ecografico degli organi addominali. Questo metodo informativo mostrerà la presenza di formazioni arrotondate nel lume della vescica..

Ecografia endoscopica

Questo metodo ha un alto grado di affidabilità..

È simile alla fibrogastroscopia e consente di determinare la struttura e la chiara localizzazione dei polipi.

TAC

Il metodo diagnostico non invasivo più accurato.

Con esso, la struttura e la posizione dei polipi possono essere valutate in modo più dettagliato rispetto a un'ecografia.

Può essere curato senza chirurgia

Se la dimensione delle formazioni non supera i 10 mm, quindi per fermare la crescita dei polipi, iniziano a trattarli con farmaci e monitorano la condizione.

In questa fase, l'ecografia viene eseguita regolarmente (ogni sei mesi). Ciò è necessario per controllare il tasso di crescita del tumore e la loro risposta al trattamento..

Farmaco

Per trattare i polipi nella bile, utilizzare:

  1. Preparati di acido ursodesossicolico (in grado di dissolvere i depositi di colesterolo).
  2. Mezzi per migliorare la secrezione e il deflusso della bile.
  3. Antibiotici, se un'infezione si è unita.
  4. Antispasmodici per ridurre il dolore.
  5. Statine per normalizzare i livelli di colesterolo nel sangue.

Vitamine

I pazienti con questa malattia devono necessariamente ricevere tutte le vitamine necessarie per il normale funzionamento di tutti gli organi e sistemi. Nelle malattie del tratto gastrointestinale, l'assorbimento delle vitamine con il cibo è interrotto, quindi è consigliabile includere nella dieta complessi vitaminici e integratori.

Sullo sfondo del fatto che le crescite di alcune specie spesso degenerano in tumori maligni, è necessario prestare attenzione quando si assumono sostanze che possono provocare o accelerare questo processo.

Questa sostanza è acido folico o vitamina B9.

Promuove la crescita e lo sviluppo di tutte le cellule del corpo, incl. e tumore.

È quasi impossibile stabilire la natura di un polipo senza una biopsia, quindi è meglio non abusare di alimenti e preparati contenenti questa sostanza in grandi quantità.

Rimedi popolari

I metodi di medicina tradizionale sono spesso usati nel trattamento. Per sbarazzarsi dei polipi, utilizzare i seguenti strumenti:

  1. Aglio. Ha effetti antitumorali e, se consumato regolarmente, può ridurre le dimensioni del polipo.
  2. Luppolo. Questa pianta ha un pronunciato effetto coleretico, quindi l'uso di un decotto dai suoi frutti aiuta a migliorare le condizioni dei pazienti.
  3. Semi di zucca. La loro potente azione antielmintica è stata dimostrata. Se un polipo è un accumulo di elminti, viene garantito l'effetto dell'uso di questo prodotto. In grandi quantità, i semi di zucca hanno effetti antitumorali.
  4. Ravanello nero Il succo di questa verdura ha una composizione ricca di vitamine. Il suo uso aumenta la resistenza del corpo alle infezioni.
  5. Propoli. La tintura di alcol basata su questa sostanza ha un pronunciato effetto terapeutico nella lotta contro i polipi..
  6. Decotti e tinture a base di piante medicinali: bardana, celidonia, rabarbaro, immortelle, menta, coriandolo, ecc..

È importante capire che non tutti i polipi sono suscettibili di terapia conservativa e il miglioramento della condizione sullo sfondo del trattamento con metodi alternativi può essere un segno soggettivo.

Fisioterapia

La fisioterapia viene utilizzata per il trattamento senza chirurgia. Molto spesso, i medici prescrivono:

  • terapia magnetica;
  • idromassaggio;
  • elettroforesi;
  • terapia laser;
  • applicazioni di paraffina;
  • acqua minerale.

Tutte queste procedure sono severamente vietate in caso di esacerbazione di malattie croniche..

Per sbarazzarsi dei polipi nella cistifellea, la sola fisioterapia non sarà sufficiente: devono essere utilizzati in combinazione con altri metodi. Spesso vengono prescritti dopo l'intervento chirurgico per accelerare i processi di riabilitazione e recupero..

Operazione di rimozione

Spesso, il trattamento conservativo della poliposi della cistifellea è inefficace. Per curare questa malattia negli uomini e nelle donne, ricorrono all'intervento chirurgico. La rimozione dei polipi nella bile viene spesso eseguita con il metodo laparoscopico.

Questo è un metodo a basso traumatico in cui vengono praticate 3 piccole forature sulla parete addominale anteriore. Attraverso di essi, il chirurgo introduce strumenti e una telecamera nella cavità addominale per controllare le sue azioni. Questa operazione si chiama colecistectomia e la bile viene rimossa completamente..

Devo fare un intervento chirurgico

La decisione sull'opportunità dell'operazione può essere presa solo dal medico curante.

Indicazioni per la nomina di colecistectomia:

  1. Dimensione della formazione superiore a 10 mm.
  2. La sua rapida crescita - circa 2 mm all'anno.
  3. Combinazione di polipi vescicali con malattia del calcoli biliari, poliposi dell'intestino crasso, colangite sclerosante primaria.
  4. Bloccando il lume della vescica e alterato deflusso della bile.
  5. La presenza di più entità.
  6. Età del paziente di età superiore a 60 anni.

Prima dell'operazione, è necessario escludere qualsiasi altra malattia che possa presentare sintomi come il polipo.

La dimensione del polipo della cistifellea 3 mm, 4 mm, 5 mm, 6 mm, 7 mm non è una base per la chirurgia. Tranne nel caso della loro educazione multipla e della loro rapida crescita.

Dopo l'operazione

Il periodo di recupero passa rapidamente. Dopo l'operazione, durante il primo mese, è indispensabile indossare una benda postoperatoria: ciò garantirà una rapida guarigione delle suture e la prevenzione della formazione di aderenze. Le procedure fisioterapiche e il trattamento termale hanno un buon risultato..

È importante capire che in assenza di bile, la bile viene ancora regolarmente prodotta ed entra nell'intestino. Pertanto, l'aderenza alla dieta e alla dieta viene alla ribalta per tali pazienti. Gli alimenti grassi e fritti dovrebbero essere esclusi dalla dieta. Il numero di pasti dovrebbe essere almeno 4-6 volte al giorno in piccole porzioni: per le donne, la norma per una porzione è di 200-250 g, per gli uomini - 250-300 g Inoltre, è necessario garantire il consumo di almeno 2 litri di acqua al giorno..

Che pericoloso

La comparsa di escrescenze nella cistifellea può essere estremamente pericolosa per la salute. Particolare pericolo nei polipi di origine adenomatosa e papillomatosa a causa della loro frequente malignità.

Ma un polipo non trattato di qualsiasi altro tipo è pericoloso a causa del rischio di blocco del dotto biliare in qualsiasi momento e dello sviluppo di gravi complicanze che possono minacciare la vita del paziente.

Prevenzione

L'esame regolare aiuterà a identificare in tempo un polipo biliare. I medici raccomandano di sottoporsi a un'ecografia preventiva degli organi addominali una volta all'anno, anche in assenza di lamentele.

Inoltre, è necessario seguire le regole di una dieta sana. Dovrebbe essere equilibrato, contenere proteine, grassi, carboidrati, vitamine e minerali. I pasti dovrebbero essere regolari, senza mangiare troppo.

Perché i polipi compaiono nella cistifellea?

L'articolo descrive una delle malattie del tratto biliare: i polipi. Vengono descritte le cause dell'educazione, i sintomi, i metodi di diagnosi e trattamento.

Un polipo nella cistifellea è una patologia comune. Nella maggior parte dei casi, è asintomatico, ma a volte può causare una condizione simile a una esacerbazione della colecistite. Secondo l'ICD 10, la malattia ha un codice K82.8.

L'essenza della patologia

La cistifellea è un organo cavo coinvolto nel processo digestivo e funge da serbatoio per la bile prodotta dal fegato. L'organo ha una parete a tre strati, che consiste in una membrana esterna, tessuto muscolare e tessuto mucoso. I polipi si formano sul tessuto mucoso che riveste le pareti interne dell'organo per vari motivi.

Questa è una formazione benigna, costituita da cellule dello strato epiteliale interno della cistifellea. Il polipo sembra un processo arrotondato su una "gamba" sottile.

Esistono 4 tipi di queste formazioni:

  1. Polipo colesterolo Una formazione composta da colesterolo. Le uniche specie suscettibili di terapia farmacologica.
  2. Infiammatorie. È una complicazione dei processi infiammatori che provocano la proliferazione del tessuto di granulazione.
  3. Papilloma. Una formazione simile a un cavolfiore. Causato da infezione da papillomavirus umano.
  4. Ghiandolare. Formata da ghiandole mucose.

Le crescite sono singole e multiple. Più di cinque di queste escrescenze sono considerate poliposi..

Le ragioni

È noto che i polipi nella cistifellea sono una patologia polietiologica..

Le cause dei polipi sono abbastanza diverse:

  • predisposizione genetica - in quei pazienti a cui è stata diagnosticata la presenza di polipi, c'era almeno un parente con la stessa patologia;
  • processi infiammatori acuti e cronici - accompagnati da ristagno della bile e stimolano una maggiore rigenerazione della mucosa;
  • disturbi metabolici - il ristagno della bile con un aumento del contenuto di colesterolo nel corpo accelera la formazione di polipi;
  • discinesia del tratto biliare - i polipi si formano a causa di uno squilibrio tra il flusso della bile e il suo volume richiesto.

Nella maggior parte dei casi, i polipi si formano a seguito dell'esposizione a più cause contemporaneamente: fattori ereditari e malattie acquisite. Un confronto della frequenza delle cause della formazione del polipo è chiaramente presentato nel diagramma.

Sintomi

Nelle fasi iniziali, la malattia non si manifesta in alcun modo. Il quadro clinico è dovuto alla localizzazione del polipo nella cistifellea. Il più pericoloso è la posizione del polipo nel collo o nel condotto dell'organo, che interrompe il flusso della bile.

I seguenti sintomi indicano la presenza di un polipo:

  • dolori acuti e crampi nell'ipocondrio destro - si verificano a causa del ristagno della bile e dell'iperestensione delle pareti dell'organo;
  • colorazione itterica della pelle e delle mucose - una conseguenza di un aumento del livello di bilirubina nel sangue;
  • nausea, vomito, sapore amaro in bocca - si verificano manifestazioni dispeptiche a causa di una violazione del processo di digestione del cibo e del lancio della bile nello stomaco;
  • colica - caratterizzata da dolore acuto e si verifica principalmente con polipi su gambe lunghe.

Le conseguenze delle formazioni di poliposi possono essere molto gravi:

  • degenerazione di un polipo in un tumore canceroso;
  • torsione della gamba della poliposi;
  • sovrapposizione della cavità della cistifellea con polipi allargati.

Il quadro clinico è spesso sfocato, il che rende difficile diagnosticare la malattia in anticipo.

Diagnostica

Le ragioni che provocano il verificarsi di polipi possono essere stabilite dopo una serie di studi diagnostici:

  1. Ultrasuoni. Valuta le dimensioni e la posizione dell'istruzione. Su ultrasuoni, vengono determinati uno o più polipi di colore chiaro, che crescono dal muro in una cavità scura. All'ombra, puoi determinare il tipo di educazione.
  2. Ecografia endoscopica. Una sonda ad ultrasuoni viene inserita nella cavità del duodeno, il che aiuta a esaminare il polipo e determinarne la struttura.
  3. CT, MRI. Metodi diagnostici aggiuntivi che identificano i più piccoli polipi e patologie concomitanti del tratto biliare.
  4. Esame del sangue. I segni di polipi includono bilirubina elevata, fosfatasi alcalina e colesterolo alto..
  5. Analisi generale delle urine. Rileva anche la presenza di bilirubina (normalmente, non c'è bilirubina nelle urine) e una diminuzione della concentrazione di urobilinogeno.
  6. Analisi delle feci. La malattia è indicata da una diminuzione o assenza di stercobilina.

La diagnosi differenziale viene effettuata al fine di distinguere un polipo dalla colecistite, infezioni parassitarie, tumori maligni.

Trattamento

È impossibile sbarazzarsi di un polipo con metodi conservativi. Dieta e farmaci mirano solo ad eliminare i sintomi che disturbano una persona. Il trattamento radicale dei polipi viene effettuato mediante intervento chirurgico.

Quale dovrebbe essere il cibo

La dieta è prescritta sia durante il trattamento che dopo..

Esistono alcuni principi per scegliere, preparare e ricevere piatti:

  • pasti frazionari, pasti ogni 3 ore;
  • escludere l'eccesso di cibo;
  • temperatura media dei piatti - non puoi mangiare cibi molto freddi o caldi;
  • mangiare cibi tritati o frullati;
  • rifiuto dell'attività fisica entro 1,5-2 ore dopo aver mangiato.

Dieta non significa rinunciare a cibi deliziosi. Ci sono molti piatti vari e salutari tra i quali puoi scegliere il tuo preferito. Ma ovviamente dovrai limitarti a qualcosa..

Tavolo. Raccomandazioni dietetiche per i polipi della cistifellea:

Nomi dei prodottiPermessoProibito
Prodotti di farina
  • pane integrale o di segale essiccato;
  • biscotti;
  • essiccazione;
  • pasta.
  • pane di grano e mais;
  • prodotti di pasticceria;
  • torte fritte, ciambelle.
Minestre
  • zuppe di verdure, latticini e cereali;
  • zuppe di brodo di carne magre;
  • zuppa di pesce di varietà a basso contenuto di grassi;
  • zuppa di cavolo vegetariana, borscht.
  • brodi forti di carne e pesce;
  • zuppe piccanti;
  • zuppe di formaggio e funghi.
Piatti di carne
  • tacchino;
  • petto di pollo;
  • coniglio;
  • carne di manzo magra.
  • Gioco;
  • Grasso;
  • Bacon;
  • Maiale;
  • montone;
  • coscia e coscia di pollo;
  • anatra;
  • Oca.
Farine di pesce
  • quasi tutti i pesci di fiume;
  • branzino;
  • Pollock;
  • merluzzo;
  • nasello.
  • aringa;
  • salmone rosa;
  • saury;
  • halibut;
  • capelin;
  • salmone;
  • sgombro.
Cereali e cereali
  • riso;
  • orzo perlato;
  • grano saraceno;
  • fiocchi d'avena.
  • semolino;
  • Lenticchie;
  • miglio;
  • Mais.
Verdure e verdure
  • carota;
  • cavolfiore, broccoli, cavoletti di Bruxelles;
  • barbabietola;
  • Patata;
  • zucchine;
  • melanzana;
  • pomodori;
  • lattuga iceberg;
  • aneto;
  • prezzemolo.
  • cipolla;
  • aglio;
  • Acetosa;
  • cavolo bianco;
  • rabarbaro;
  • ravanello;
  • ravanello;
  • fagioli.
Bacche e frutti
  • mele;
  • banane;
  • avocado;
  • uva;
  • mirtilli;
  • mirtillo;
  • mirtillo.
  • agrumi;
  • cachi;
  • Kiwi;
  • uva spina;
  • lampone;
  • mora.
Latte e derivati
  • latte, kefir, ricotta, latte cotto fermentato magro;
  • formaggio non salato.
  • formaggi salati e piccanti;
  • yogurt con additivi;
  • crema;
  • panna acida grassa.
Le bevande
  • decotti di erbe;
  • composte di frutta secca;
  • brodo di rosa canina;
  • caffè debole e tè al latte;
  • succhi naturali;
  • bevande di frutta da bacche consentite.
  • caffè forte;
  • cacao;
  • cioccolato;
  • bevande gassate;
  • bevande alcoliche.

È molto importante limitare l'assunzione di cibi ricchi di colesterolo. Allo stesso tempo, la dieta quotidiana dovrebbe essere il più equilibrata possibile in modo che il paziente riceva tutte le sostanze necessarie - proteine, carboidrati, vitamine nel volume richiesto e il corpo non subisca una carenza di alcun componente.

Come viene eseguita l'operazione

La rimozione dei polipi viene eseguita endoscopicamente. L'operazione si chiama polipectomia.

Le indicazioni per la chirurgia sono:

  • la dimensione delle formazioni è superiore a 1 cm;
  • esacerbazione di malattie epatiche croniche;
  • rapida crescita dell'istruzione;
  • la presenza di un gran numero di escrescenze di poliposi;
  • alto rischio di malignità.

Con l'aiuto di un endoscopio sottile e di apparecchiature video, il medico passa nella cavità della vescica, quindi con un sottile anello di taglio accelera la crescita della mucosa. L'area sanguinante è cauterizzata con un elettrocoagulatore. L'operazione non richiede più di mezz'ora.

Trattamento farmacologico

L'assunzione di farmaci è prescritta da un medico al fine di migliorare il benessere di una persona, eliminare la malattia di base, sullo sfondo del quale si sono formate le crescite mucose. Per questo, vengono utilizzate varie medicine..

  1. Antispastici. Questi includono No-shpa, Drotaverin. I farmaci rilassano i muscoli lisci della vescica, alleviando così il dolore. Utilizzato come compresse o iniezioni.
  2. Le statine. Questi sono farmaci che normalizzano i livelli di colesterolo: simvastatina, rosuvastatina. Prescritto per un uso a lungo termine, il dosaggio è determinato individualmente.
  3. Preparazioni di acido ursodesossicolico - Ursofalk, Ursosan. Contribuiscono alla normalizzazione del deflusso biliare, distruggono le pietre. Prendi per 3 mesi, quindi fai una pausa di sei mesi.

Durante il trattamento, è necessario sottoporsi a esami ecografici periodici.

I polipi nella cistifellea sono una malattia comune pericolosa per le sue complicanze. Il trattamento è complesso e lungo, principalmente con metodi chirurgici. I rischi di gravi conseguenze della patologia possono essere ridotti al minimo se si consultano i medici in modo tempestivo e si seguono rigorosamente le loro prescrizioni.

Domande al dottore

Buona giornata. Quali rimedi popolari efficaci per combattere i polipi nella cistifellea consiglieresti? Marina N. 43 anni, Nizhny Novgorod.

Ciao marina. Uno dei rimedi popolari è un infuso di celidonia: versare 10 grammi di erbe con 200 ml di acqua bollente, lasciar riposare per 2 ore. Bere 20 ml prima dei pasti. Il corso dura 1 mese. Un altro rimedio efficace è il tè di assenzio. Fai bollire un cucchiaio di assenzio tritato con un bicchiere di acqua bollente. Bere a stomaco vuoto, diviso in 3 dosi.

Ho diversi polipi biliari. Sto pianificando una gravidanza. Queste formazioni sono pericolose per la salute di una donna e di un bambino non ancora nato? Ulyana R. 26 anni, Ekaterinburg.

Ciao Ulyana. Questa malattia provoca disturbi nel corso dei processi metabolici nel corpo, che rappresenta una minaccia per la salute della donna e del feto. Se il polipo ostruisce l'uscita, questo è accompagnato da un forte dolore e l'aumento del livello di bilirubina provoca danni alle cellule cerebrali del nascituro. La gravidanza può provocare la degenerazione delle formazioni in maligne. È necessario sottoporsi a tutti gli esami necessari e adottare le misure necessarie per eliminare questo grave problema.

Ho polipi trovati nella cistifellea, da 10 a 15 mm. Il medico insiste per un intervento chirurgico. Questa operazione è richiesta? Oleg. I. 50 anni, Elabuga.

Nel tuo caso, il medico ha ragione. Devi accettare l'intervento chirurgico, poiché i polipi di queste dimensioni tendono a diventare maligni.