Liquido nei polmoni

Il fluido nei polmoni è un sintomo caratterizzato dall'accumulo di liquido nei tessuti di un organo. In alcuni casi, questo processo patologico è chiamato edema polmonare. La terapia di base dipenderà dal fattore sottostante. Se l'accumulo di liquido nei polmoni non viene eliminato in modo tempestivo, non solo lo sviluppo di gravi complicanze, ma anche la morte è possibile. In questo caso, non può esserci questione di terapia indipendente senza prescrizione medica. Lo stesso vale per la medicina tradizionale..

Eziologia

I medici identificano i seguenti fattori eziologici nello sviluppo dell'edema polmonare:

  • danno meccanico all'organo;
  • complicanze dopo processi infettivi o infiammatori;
  • l'uso di droghe;
  • intossicazione generale del corpo a causa dell'esposizione alle tossine;
  • complicanze dopo l'intervento chirurgico;
  • patologia renale, che porta alla ritenzione di liquidi in eccesso nel corpo;
  • danno cerebrale;
  • processi oncologici;
  • trauma toracico;
  • malattia cardiovascolare;
  • pneumotorace;
  • le ultime fasi della cirrosi epatica;
  • insufficienza polmonare;
  • intossicazione tubercolare.

Malattie sistemiche, patologie cardiache congenite e polmonari non devono essere escluse dall'eziologia..

Sintomi

I sintomi di questo processo patologico sono ben pronunciati, tuttavia, per una diagnosi accurata, è necessario consultare un medico. I sintomi esterni dell'edema polmonare comprendono:

  • gravi attacchi di tosse, senza motivo apparente;
  • dispnea;
  • sensazione di debolezza, affaticamento, senza motivo apparente. A volte il paziente può essere in questo stato e a riposo completo;
  • disturbo respiratorio;
  • frequente stordimento, perdita di coscienza;
  • aumento della sudorazione;
  • vertigini;
  • mancanza di ossigeno;
  • eccitazione emotiva.

Va notato che questo è solo un elenco approssimativo di sintomi che non indicano sempre edema polmonare. In ogni caso, con questa condizione, è necessario chiedere aiuto ai medici e non auto-medicare.

All'esame obiettivo, i seguenti segni possono indicare la presenza di liquido nei polmoni:

  • durante l'ascolto, il medico sentirà un respiro sibilante specifico;
  • il respiro del paziente è affannoso, con elevata elevazione del torace.

Inoltre, il quadro clinico generale può essere integrato con segni specifici, a seconda del fattore sottostante. Quindi, se il liquido si accumula nei polmoni con oncologia, si possono osservare i seguenti segni specifici:

  • linfonodi ingrossati nella regione sottomandibolare o cervicale;
  • deterioramento delle condizioni generali di una persona - apatia, sbalzi d'umore improvvisi, mal di testa;
  • man mano che si sviluppa il processo oncologico, ci può essere mal di gola, sensazione di un corpo estraneo;
  • disturbi del sonno;
  • respiro affannoso.

Se l'acqua nei polmoni è causata da un processo infiammatorio o infettivo, i sintomi generali possono essere integrati da segni di intossicazione del corpo, inclusa l'alta temperatura corporea..

La presenza di tali sintomi non deve essere considerata come edema polmonare al 100%. Questo può essere confermato o confutato da uno specialista medico specializzato dopo una diagnosi. Pertanto, non è possibile assumere droghe a propria discrezione..

Diagnostica

La comparsa di liquido nei polmoni implica una consultazione, prima di tutto, con un pneumologo. Se necessario, un medico di diversa qualifica può essere collegato ad ulteriori misure terapeutiche.

Il programma diagnostico include quanto segue:

  • esame fisico con auscultazione;
  • radiografia del torace o fluorografia;
  • analisi del sangue generale e biochimica.

A seconda del quadro clinico attuale, il medico può prescrivere metodi diagnostici aggiuntivi. Sulla base dei risultati dell'esame, verrà determinato il corso della terapia e il tipo di trattamento: conservativo o chirurgico.

Trattamento

Il medico ti dirà come rimuovere il liquido dai polmoni dopo l'esame. Nella maggior parte dei casi, la manifestazione di un tale sintomo richiede il ricovero in ospedale del paziente. Tuttavia, tutto dipenderà dalla quantità di liquido in eccesso nei polmoni. Se i volumi sono piccoli, il liquido viene rimosso con farmaci speciali. L'elenco può includere quanto segue:

  • farmaci antinfiammatori;
  • diuretici;
  • antibiotici;
  • analgesici.

Se il trattamento farmacologico non dà il risultato desiderato, il liquido in eccesso viene rimosso pompando con un catetere speciale. Inoltre, il medico può prescrivere inalazioni speciali di ossigeno per insufficienza polmonare..

Se l'eliminazione del disturbo che ha provocato l'edema polmonare è iniziata in modo tempestivo, lo sviluppo di gravi complicanze e morte è escluso. Pertanto, è necessario andare in ospedale in tempo per il trattamento corretto..

Prevenzione

È possibile ridurre il rischio di sviluppare un tale processo patologico se si osserva quanto segue:

  • fluorografia sistematica;
  • visita medica preventiva regolare;
  • al primo segno di una malattia, consultare un medico.

Dovrebbero essere esclusi anche l'automedicazione o la terapia con rimedi popolari senza consultare un medico.

Sintomi e trattamento della pleurite polmonare

La pleurite è una delle condizioni patologiche più comuni del sistema respiratorio. Viene spesso chiamata malattia, ma questo non è del tutto vero. La pleurite polmonare non è una malattia indipendente, ma piuttosto un sintomo. Nelle donne, il 70% dei casi di pleurite è associato a neoplasie maligne nella ghiandola mammaria o nel sistema riproduttivo. Molto spesso, il processo si sviluppa nei malati di cancro sullo sfondo delle metastasi nei polmoni o nella pleura.

La diagnosi e il trattamento tempestivi della pleurite possono prevenire complicazioni pericolose. La diagnosi di pleurite per un medico professionista non è difficile. Il compito del paziente è di cercare assistenza medica in modo tempestivo. Consideriamo più in dettaglio quali segni indicano lo sviluppo di pleurite e quali forme di trattamento esistono per questa condizione patologica..

Caratteristiche della malattia e tipi di pleurite

La pleurite è un'infiammazione della pleura, la membrana sierosa che avvolge i polmoni. La pleura sembra fogli di tessuto connettivo traslucido. Uno di questi è adiacente ai polmoni, l'altro allinea la cavità toracica dall'interno. Nello spazio tra loro, circola il fluido, che assicura lo scorrimento dei due strati della pleura durante l'inspirazione e l'espirazione. La sua quantità normalmente non supera i 10 ml. Con la pleurite dei polmoni, il liquido si accumula in eccesso. Questo fenomeno si chiama versamento pleurico. Questa forma di pleurite è chiamata versamento o essudativo. Si verifica più frequentemente. La pleurite può anche essere secca: in questo caso, la proteina fibrinica si deposita sulla superficie della pleura, la membrana si addensa. Tuttavia, di norma, la pleurite secca (fibrinosa) è solo il primo stadio della malattia, che precede l'ulteriore formazione di essudato. Inoltre, quando la cavità pleurica è infetta, l'essudato può essere purulento..

Come già accennato, la medicina non classifica la pleurite come una malattia indipendente, definendola una complicazione di altri processi patologici. La pleurite può indicare malattie polmonari o altre malattie che non danneggiano il tessuto polmonare. Per la natura dello sviluppo di questa condizione patologica e dell'analisi citologica del liquido pleurico, insieme ad altri studi, il medico è in grado di determinare la presenza della malattia di base e adottare misure adeguate, ma la pleurite stessa richiede un trattamento. Inoltre, nella fase attiva, è in grado di emergere nel quadro clinico. Ecco perché, in pratica, la pleurite è spesso chiamata una malattia separata del sistema respiratorio..

Quindi, a seconda dello stato del fluido pleurico, ci sono:

  • pleurite purulenta;
  • pleurite sierosa;
  • pleurite sierosa-purulenta.

La forma purulenta è la più pericolosa, poiché è accompagnata da intossicazione di tutto il corpo e, in assenza di un trattamento adeguato, minaccia la vita del paziente.

La pleurite può anche essere:

  • acuta o cronica;
  • grave o moderato;
  • colpisce entrambe le parti del torace o si manifesta da un solo lato;
  • lo sviluppo è spesso provocato da un'infezione, in questo caso si chiama infettiva.

L'elenco delle cause non infettive della pleurite polmonare è anche ampio:

  • malattie del tessuto connettivo;
  • vasculite;
  • embolia polmonare;
  • trauma toracico;
  • allergia;
  • oncologia.

In quest'ultimo caso, possiamo parlare non solo del cancro polmonare stesso, ma anche dei tumori dello stomaco, della mammella, delle ovaie, del pancreas, del melanoma, ecc. Quando le metastasi penetrano nei linfonodi del torace, il deflusso della linfa è più lento e la pleura diventa più permeabile. Il fluido filtra nello spazio pleurico. È possibile chiudere il lume di un grande bronco, che riduce la pressione nella cavità pleurica, il che significa che provoca l'accumulo di essudato.

Nel carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC), la pleurite viene diagnosticata in oltre la metà dei casi. Nell'adenocarcinoma, la frequenza della pleurite metastatica raggiunge il 47%. Con carcinoma polmonare a cellule squamose - 10%. Il carcinoma bronchiolo-alveolare porta a versamento pleurico in una fase precoce e, in questo caso, la pleurite può essere l'unico segnale per la presenza di un tumore maligno.

A seconda della forma, le manifestazioni cliniche della pleurite differiscono. Tuttavia, di norma, non è difficile determinare la pleurite polmonare. È molto più difficile trovare la vera causa che ha causato l'infiammazione della pleura e la comparsa di versamento pleurico..

Sintomi di pleurite

I principali sintomi della pleurite polmonare sono il dolore toracico, specialmente durante l'inalazione, una tosse che non porta sollievo, mancanza di respiro, una sensazione di oppressione al petto. A seconda della natura dell'infiammazione e della localizzazione pleurica, questi segni possono essere evidenti o quasi assenti. Con la pleurite secca, il paziente avverte dolore laterale, che si intensifica quando si tossisce, la respirazione diventa difficile, la debolezza, la sudorazione, i brividi non sono esclusi. La temperatura rimane normale o aumenta leggermente - non più di 37 ° C.

Con la pleurite essudativa, la debolezza e la cattiva salute sono più pronunciate. Il fluido si accumula nella cavità pleurica, comprime i polmoni, impedisce loro di espandersi. Il paziente non può inalare completamente. L'irritazione dei recettori nervosi negli strati interni della pleura (non ce ne sono praticamente nei polmoni stessi) provoca una tosse sintomatica. In futuro aumentano solo la mancanza di respiro e la pesantezza al petto. La pelle diventa pallida. Un grande accumulo di liquido impedisce il deflusso di sangue dalle vene del collo, che iniziano a gonfiarsi, che alla fine diventa evidente. La parte del torace colpita dalla pleurite è limitata nei movimenti.

Con la pleurite purulenta, si notano notevoli fluttuazioni di temperatura a tutti i suddetti sintomi: fino a 39-40 ° la sera e 36,6-37 ° al mattino. Ciò indica la necessità di cure mediche urgenti, poiché la forma purulenta è irta di gravi conseguenze..

La pleurite viene diagnosticata in più fasi:

  1. Esame e interrogatorio del paziente. Il medico scopre le manifestazioni cliniche, la durata dell'evento e il livello di benessere del paziente.
  2. Esame clinico. Vengono utilizzati diversi metodi: auscultazione (ascolto con uno stetoscopio), percussioni (toccando con strumenti speciali per la presenza di liquidi), palpazione (sensazione di identificare aree dolorose).
  3. Esame radiografico e TC. La radiografia consente di visualizzare la pleurite, valutare il volume del fluido e, in alcuni casi, rivelare metastasi nella pleura e nei linfonodi. La tomografia computerizzata aiuta a stabilire la prevalenza in modo più accurato.
  4. Esame del sangue. Con un processo infiammatorio nel corpo, ESR, aumenta il numero di leucociti o linfociti. Questo studio è necessario per diagnosticare la pleurite infettiva..
  5. Puntura pleurica. Questa è la raccolta di fluido dalla cavità pleurica per la ricerca di laboratorio. La procedura viene eseguita quando non vi è alcuna minaccia per la vita del paziente. Se si è accumulato troppo fluido, viene immediatamente eseguita una pleurocentesi (toracocentesi): viene rimossa l'essudato attraverso una puntura mediante un ago lungo e un'aspirazione elettrica o viene installato un sistema di porte, che è la soluzione preferita. Le condizioni del paziente migliorano e parte del fluido viene inviata per l'analisi.

Se, dopo tutte le fasi, il quadro esatto non è chiaro, il medico può prescrivere una videotoracoscopia. Un torace è inserito nel torace - questo è uno strumento con una videocamera che consente di esaminare le aree interessate dall'interno. Se stiamo parlando di oncologia, è necessario prendere un frammento del tumore per ulteriori ricerche. Dopo queste manipolazioni, è possibile effettuare una diagnosi accurata e iniziare il trattamento..

Trattamento della condizione

Il trattamento della pleurite dei polmoni dovrebbe essere completo, mirato ad eliminare la malattia che l'ha causata. La terapia della pleurite stessa, di regola, è sintomatica, progettata per accelerare il riassorbimento della fibrina, per prevenire la formazione di aderenze nella cavità pleurica e nei "sacchi" di liquidi, per alleviare le condizioni del paziente. Il primo passo è rimuovere l'edema pleurico. Alle alte temperature, al paziente vengono prescritti farmaci antipiretici, per il dolore - FANS analgesici. Tutte queste azioni consentono di stabilizzare le condizioni del paziente, normalizzare la funzione respiratoria e trattare efficacemente la malattia di base..

Il trattamento della pleurite in forma lieve è possibile a casa, in complesso - esclusivamente in ospedale. Può includere diversi metodi e tecniche..

  1. Toracocentesi. Questa è una procedura in cui il fluido accumulato viene rimosso dalla cavità pleurica. Assegnare in tutti i casi di pleurite da versamento in assenza di controindicazioni. La toracocentesi viene eseguita con cautela in presenza di patologia del sistema di coagulazione del sangue, aumento della pressione nell'arteria polmonare, malattia polmonare ostruttiva in uno stadio grave o presenza di un solo polmone funzionale. L'anestesia locale viene utilizzata per la procedura. Un ago viene inserito nella cavità pleurica sul lato della scapola sotto controllo ecografico e viene prelevato l'essudato. La compressione del tessuto polmonare è ridotta, diventa più facile per il paziente respirare.
  2. Spesso, la procedura deve essere ripetuta; per questo, sono stati sviluppati sistemi portuali interpleurici moderni e completamente sicuri che forniscono un accesso costante alla cavità pleurica sia per l'evacuazione dell'essudato sia per la somministrazione di farmaci, anche nel quadro della chemioterapia.
    Questo è un sistema costituito da un catetere, che viene inserito nella cavità pleurica, e una camera di titanio con una membrana di silicone. L'installazione richiede solo due piccole incisioni, che vengono successivamente suturate. La porta è posizionata nei tessuti molli della parete toracica, sotto la pelle. In futuro, non causerà alcun inconveniente al paziente. La manipolazione non richiede più di un'ora. Il paziente può tornare a casa il giorno successivo dopo l'installazione della porta. Quando è necessario evacuare nuovamente l'essudato, è sufficiente perforare la pelle e la membrana di silicone sotto di essa. È veloce, sicuro e indolore. Con l'improvvisa necessità e la mancanza di accesso alle cure mediche, con una certa abilità e conoscenza delle regole della procedura, anche i parenti sono in grado di rilasciare autonomamente la cavità pleurica del paziente dal fluido attraverso la porta.
  3. Un altro tipo di intervento è la pleurodesi. Questa è un'operazione per creare artificialmente aderenze tra gli strati della pleura e distruggere la cavità pleurica in modo che non vi sia alcun posto dove accumulare fluido. La procedura è prescritta, di regola, ai malati di cancro con l'inefficacia della chemioterapia. La cavità pleurica è riempita con una sostanza speciale che impedisce la produzione di essudato e ha un effetto antitumorale - nel caso dell'oncologia. Questi possono essere immunomodulatori (ad esempio interleuchine), glucocorticosteroidi, agenti antimicrobici, radioisotopi e citostatici alchilanti (derivati ​​di oxazaphosphorine e bis -? - cloroetilammina, nitrosourea o etilendiammina, preparazioni al platino, alchil solfonati o trazine, triaz, triaz), triaz.
  4. Se i metodi sopra indicati non funzionano, viene indicata la rimozione della pleura e il posizionamento di uno shunt. Dopo lo shunt, il fluido dalla cavità pleurica passa nella cavità addominale. Tuttavia, questi metodi sono classificati come radicali, in grado di causare gravi complicazioni, pertanto si ricorre per durare..
  5. Farmaco. Nel caso in cui la pleurite sia di natura infettiva o complicata da un'infezione, vengono utilizzati farmaci antibatterici, la cui scelta dipende interamente dal tipo di agente patogeno e dalla sua sensibilità a un antibiotico specifico. Le medicine, a seconda della natura della flora patogena, possono essere:
  • penicilline naturali, sintetiche, semisintetiche e combinate (benzilpenicillina, fenossimetilpenicillina, meticillina, ossacillina, nafcillina, ticarcillina, carbpenicillina, "Sultasin", "Oxamp", "Amoxiclav", mezlocillin, mezlocillin, mezlocyll, mezlocyll
  • cefalosporine ("Mefoxin", "Ceftriaxone", "Keyten", "Latamokcef", "Cefpirom", "Cefepim", "Zefter", "Ceftolosan");
  • fluorochinoloni (Microflox, lomefloxacina, norfloxacina, levofloxacina, sparfloxacina, moxifloxacina, gemifloxacina, gatifloxacina, sitafloxacina, trovafloxacina);
  • carbapenemi ("Tienam", doripenem, meropenem);
  • glicopeptidi ("Vancomicina", "Vero-Bleomicina", "Targotsid", "Vibativ", ramoplanina, decaplanina);
  • macrolidi ("Sumamed", "Yutacid", "Rovamycin", "Rulid");
  • ansamicine ("Rifampicina");
  • aminoglicosidi (amikacina, netilmicina, sisomicina, isepamicina), ma sono incompatibili con penicilline e cefalosporine con terapia simultanea;
  • lincosamidi (lincomicina, clindamicina);
  • tetracicline (doxiciclina, "minolexina");
  • anfenoli ("Levomicetina");
  • altri agenti antibatterici sintetici (idrossimetilquinoxalindioossido, fosfomicina, diossidina).

Per il trattamento dell'infiammazione pleurica sono anche prescritti farmaci antinfiammatori e desensibilizzanti (elettroforesi di una soluzione al 5% di novocaina, analgin, difenidramina, una soluzione al 10% di cloruro di calcio, una soluzione allo 0,2% di platifillina idrotartrato, indometacina, ecc.), Regolatori del bilancio idrico-elettrolitico ( soluzione salina e glucosio), diuretici ("Furosemide"), elettroforesi della lidasi (64 unità ogni 3 giorni, 10-15 procedure per ciclo di trattamento). Possono prescrivere fondi per l'espansione dei bronchi e dei glicosidi cardiaci che aumentano la contrazione del miocardio ("Euphyllin", "Korglikon"). La pleurite polmonare in oncologia risponde bene alla chemioterapia - dopo che è stata eseguita, il gonfiore e i sintomi di solito scompaiono. Le medicine vengono somministrate per via sistemica - mediante iniezione o intrapleuralmente attraverso la valvola a membrana del sistema portuale.

Secondo le statistiche, i corsi di chemioterapia in combinazione con altri metodi di trattamento aiutano ad eliminare la pleurite in circa il 60% dei pazienti sensibili alla chemioterapia.

Durante il corso del trattamento, il paziente deve essere costantemente sotto la supervisione di un medico e ricevere una terapia di supporto. Dopo la fine del corso, è necessario condurre un esame e, dopo alcune settimane, nominarlo di nuovo.

Prognosi della malattia

Le forme lanciate di pleurite polmonare possono avere gravi complicazioni: insorgenza di aderenze pleuriche, fistole bronchiali, disturbi circolatori dovuti alla compressione vascolare.

Nel processo di sviluppo della pleurite, sotto la pressione del fluido, le arterie, le vene e persino il cuore sono in grado di spostarsi nella direzione opposta, il che porta ad un aumento della pressione intratoracica e una violazione del flusso sanguigno al cuore. A questo proposito, la prevenzione dell'insufficienza cardiaca polmonare è il compito centrale di tutte le misure terapeutiche per la pleurite. Se viene rilevato uno spostamento, al paziente viene mostrata la pleurocentesi di emergenza.

Una pericolosa complicazione è l'empiema: la formazione di una "tasca" con pus, che alla fine può portare a cicatrici della cavità e alla muratura finale del polmone. Una svolta nell'essudato purulento nel tessuto polmonare è fatale. Infine, la pleurite può causare amiloidosi parenchimale o danni ai reni..

Particolare attenzione è rivolta alla pleurite durante la diagnosi nei pazienti con cancro. Il versamento pleurico aggrava il decorso del cancro ai polmoni, aumenta la debolezza, dà respiro corto e provoca dolore. Quando le navi vengono schiacciate, la ventilazione dei tessuti viene disturbata. Tenendo conto dei disturbi immunitari, questo crea un ambiente favorevole per la diffusione di batteri e virus..

Le conseguenze della malattia e le possibilità di guarigione dipendono dalla diagnosi di base. Nei pazienti oncologici, il liquido nella cavità pleurica si accumula di solito nelle fasi avanzate del cancro. Questo rende difficile il trattamento e la prognosi è spesso scarsa. In altri casi, se il fluido dalla cavità pleurica è stato rimosso in tempo ed è stato prescritto un trattamento adeguato, non vi è alcuna minaccia per la vita del paziente. Tuttavia, i pazienti hanno bisogno di un follow-up regolare per diagnosticare una ricaduta nel momento in cui appare..

Liquido nei polmoni: cause dell'apparenza, come eliminare

L'articolo parla del perché il liquido appare nei polmoni. Sono descritti i fattori causali, i metodi di diagnosi e il trattamento della patologia..

Il fluido nei polmoni è una condizione che accompagna alcuni processi patologici. A causa della comparsa di liquido, il tessuto polmonare non può svolgere le sue funzioni e si sviluppa insufficienza respiratoria. Il progressivo accumulo di liquido provoca la morte se non trattato.

L'essenza della patologia

Cos'è il fluido nei polmoni? Questo è un processo patologico, accompagnato dalla formazione di liquido nel tessuto polmonare arioso. Di conseguenza, parte dell'organo o l'intero polmone viene disattivato dalla funzione respiratoria. Questo accade per vari motivi..

Le ragioni

Perché il liquido appare nei polmoni? Questo processo si sviluppa secondo diversi meccanismi - non solo la patologia del tessuto polmonare stesso, ma anche di altri organi.

Il motivo principale per l'accumulo di una sostanza liquida è lo scambio patologico dell'aria nei tessuti polmonari, causato da danni alle pareti dei vasi sanguigni..

Questa patologia può essere causata da impatto meccanico o fisico:

  • malattie cardiache - attacco cardiaco, difetti, aritmia, insufficienza cardiaca;
  • malattie polmonari infiammatorie - pleurite, polmonite, tubercolosi, malattie oncologiche;
  • malattie epatiche e renali - cirrosi epatica, insufficienza epatica e renale;
  • malattie sistemiche - reumatismi, diabete mellito;
  • trauma toracico e respiratorio.

L'abuso di alcol e droghe può anche causare liquidi nei polmoni.

Sintomi

La congestione polmonare ha un quadro clinico vario, a seconda della malattia causale. Assegna sintomi generali e specifici, che sono caratteristici di una particolare malattia.

Sintomi comuni

La patologia è caratterizzata da segni ben visibili:

  • mancanza di respiro - l'incapacità di fare un respiro profondo ed espirare;
  • dolore al petto, alle costole e all'ipocondrio - aumenta con movimento, tosse, starnuti;
  • tosse - parossistica, aggravata durante l'attività fisica, in situazioni stressanti, può essere accompagnata da espettorato;
  • debolezza, letargia: si verifica anche a riposo;
  • brividi, cianosi della pelle - si verificano a causa della carenza di ossigeno.

La malattia può essere accompagnata da febbre, coscienza offuscata, aumento della frequenza cardiaca, vertigini.

Sintomi specifici

A seconda della causa, il quadro clinico è completato da sintomi specifici:

  1. Tumore maligno dei polmoni. L'accumulo di liquido è accompagnato da un aumento dei linfonodi sottomandibolari e cervicali, mal di gola, sensazione di corpo estraneo, mal di testa, disturbi del sonno.
  2. Cardiopatia. Con l'accumulo di liquido nei tessuti dei polmoni, i dolori del cuore aumentano, c'è una sensazione di spremitura nel torace, la pressione sanguigna aumenta, il polso accelera fino a 200 battiti al minuto, che in seguito possono diventare filiformi.
  3. Lesioni. Quando il torace e i polmoni sono feriti, la presenza di ematomi e ferite sulla pelle viene aggiunta ai sintomi generali. L'aria che penetra nella cavità tra il polmone e la pleura può causare pneumotorace.

Anche una piccola quantità di liquido nei polmoni può causare soffocamento. È importante se si presentano i sintomi sopra indicati, consultare immediatamente un medico o chiamare un'ambulanza..

Primo soccorso

Quando compaiono i sintomi di accumulo di una sostanza liquida negli organi respiratori, è necessario sedere comodamente la persona in modo che le gambe penzolino. Successivamente, è necessario rimuovere abiti scomodi e stretti da lui e fornire accesso all'aria fresca.

Per alleviare la condizione, puoi dare una compressa di nitroglicerina e un diuretico. Al fine di ridurre leggermente il contenuto di umidità nel tratto respiratorio, il batuffolo di cotone, abbondantemente inumidito con alcool, viene portato al naso della persona.

Diagnostica

Come sapere se c'è liquido nei polmoni? Nella fase dell'esame, vengono rilevati rantoli umidi durante l'auscultazione, mancanza di respiro, tosse, cianosi della pelle. Ma sulla base di un quadro clinico, non è sempre possibile dire con certezza sulla presenza di liquido nel tessuto polmonare. Per determinare questa condizione, utilizzare i metodi di diagnostica strumentale..

Il medico indirizza il paziente a una radiografia, in cui l'area di accumulo di liquidi è chiaramente identificata (nella foto). L'ecografia determina la quantità di liquido nel tessuto polmonare.

Inoltre, viene effettuato un esame dettagliato:

  • identificazione della malattia provocatoria;
  • esame biochimico di sangue, urina, liquido dai polmoni;
  • analisi dei gas nel sangue;
  • La TC ti consente di scoprire in modo più accurato la causa e il grado di patologia, ma il costo della procedura è piuttosto elevato.

Dopo aver chiarito la causa della malattia, viene prescritta una serie di misure terapeutiche.

Trattamento

Una persona con edema polmonare richiede cure mediche urgenti e ricovero in ospedale. Con edema massiccio, il trattamento viene effettuato nell'unità di terapia intensiva. Come sbarazzarsi del liquido nei polmoni?

Per questo, vengono eseguiti i farmaci e, se necessario, un trattamento chirurgico. La scelta delle tattiche di trattamento dipende dalla malattia causale. Ad esempio, il fluido nelle vie aeree causato da un trauma al torace viene rimosso dal drenaggio.

La procedura di drenaggio può essere vista nel video in questo articolo. Con la pleurite, gli specialisti ricorrono alla puntura. Con la cirrosi epatica, che provoca edema grave, la migliore via d'uscita è trapiantare un organo sano. Nei casi più gravi, viene eseguita la ventilazione artificiale dei polmoni prima di eliminare la causa dell'accumulo di liquidi.

Trattamento farmacologico

La combinazione di farmaci usati per rimuovere il liquido dai polmoni dipende da ciò che ha causato la condizione. Ma esiste anche un algoritmo universale per il trattamento dell'edema polmonare..

Tavolo. Farmaci per la rimozione di liquidi dai polmoni:

Una drogaEffettoIstruzioni per l'uso
Ossigeno combinato con alcool etilicoSoppressione della formazione di schiuma nei polmoniIntrodotto con un inalatore
MorfinaSollievo dal dolore, rallentamento della respirazioneIntrodotto per via endovenosa
La dopaminaStabilizzazione della pressione sanguignaIntrodotto da flebo endovenoso
furosemideForte effetto diureticoGetto o flebo endovenoso
prednisoloneElimina il broncospasmoFlebo

Ulteriore trattamento viene effettuato dopo l'eliminazione della condizione acuta, in base alla malattia di base.

Il fluido nei polmoni non è una malattia indipendente, è una conseguenza di lesioni o di qualsiasi malattia. L'accumulo di liquidi richiede un trattamento immediato, in quanto può portare a gravi complicazioni, tra cui la morte..

Edema polmonare: cause, sintomi e segni

La formazione di liquido nei polmoni è una condizione patologica causata da un massiccio rilascio di transudato (natura non infiammatoria) nell'interstizio dei polmoni dai capillari e quindi negli alveoli. L'accumulo di liquido nei polmoni porta ad una diminuzione delle funzioni degli alveoli, disturbi dello scambio di gas e, di conseguenza, all'ipossia. Nel sangue, c'è un cambiamento nella composizione del gas con una maggiore concentrazione di anidride carbonica. Sullo sfondo dell'ipossia, si sviluppa la depressione delle funzioni del sistema nervoso centrale. Quando viene superata la velocità del fluido nella cavità pleurica, si verifica edema polmonare.

Il fluido nei polmoni è una diagnosi piuttosto pericolosa e richiede cure mediche tempestive. L'ospedale Yusupov accetta pazienti 24 ore su 24, sette giorni su sette. I medici esperti rimuoveranno prontamente l'edema polmonare, determineranno un adeguato ciclo di terapia per eliminare le cause di tale patologia.

Accumulo di liquido nei polmoni: cause

Perché il liquido si accumula nei polmoni, causando edema polmonare? In questo numero, ci sono due principali gruppi di motivi:

  • cause di edema polmonare idrostatico (blocco dei vasi polmonari; difetti cardiaci; ingresso di aria nella cavità pleurica, insufficienza respiratoria acuta, ad esempio, quando oggetti estranei entrano nel tratto respiratorio);
  • cause di edema polmonare di membrana (polmonite, sepsi, inalazione di alcuni gas, aspirazione, ecc.).

Il paziente può avere un accumulo di liquido nei polmoni con il cancro, con conseguente edema polmonare. Inoltre, con un tumore maligno, un liquido chiuso può accumularsi nella cavità pleurica, il che porta allo sviluppo della pleurite..

Il fluido nei polmoni con oncologia è una conseguenza dello sviluppo di tumori maligni di polmoni, torace, stomaco, intestino, pancreas e organi del sistema riproduttivo. Nelle fasi avanzate del cancro, i pazienti possono sviluppare edema delle gambe con insufficienza polmonare.

I moderni progressi della medicina, nonché l'elevata professionalità dei medici dell'ospedale Yusupov, consentono di vincere la lotta contro il cancro e riportare i pazienti a una vita normale e piena. I medici determinano il corso della terapia per ciascun paziente individualmente..

Edema polmonare: sintomi, segni

Non è così difficile diagnosticare l'edema polmonare se si conosce il quadro clinico di questa condizione patologica. L'accumulo di liquido nei polmoni presenta i seguenti sintomi e segni caratteristici:

  • dolore nella zona del torace, una sensazione di oppressione: questi sono i primi segni di edema polmonare acuto;
  • difficoltà respiratorie e respiro corto. In questo caso, è difficile per il paziente non solo inalare aria, ma anche espirare;
  • cianosi della pelle;
  • palpitazioni cardiache e sudore freddo e umido;
  • tosse secca, che si trasforma in umido con espettorato rosa;
  • respirazione rapida, forte e intermittente;
  • con lo sviluppo di edema polmonare, si osserva una diminuzione della pressione sanguigna, mentre il polso è scarsamente sentito.

Se compaiono uno o più dei suddetti sintomi, è necessario consultare un medico. Un team di medici esperti presso l'ospedale Yusupov effettuerà un esame e prescriverà un trattamento efficace il più presto possibile. In assenza di cure mediche tempestive, l'edema polmonare può essere fatale. Le previsioni dipendono dallo stadio dell'edema polmonare e dalle caratteristiche del decorso della malattia di base.

Perché il liquido nei polmoni è pericoloso?

L'accumulo di liquido nei polmoni porta all'interruzione del normale funzionamento di cellule e vasi sanguigni. In questo caso, esiste una forma interstiziale di patologia. In questo caso, non importa affatto cosa provoca l'edema polmonare. Nel secondo stadio, il liquido entra nella cavità alveolare, interrompendo così la funzione di scambio di gas. Questo è edema polmonare alveolare. Quindi tutti gli alveoli vengono riempiti di liquido e vengono disattivati ​​dal processo di scambio di gas. Una persona muore per mancanza di ossigeno.

È impossibile dare una risposta chiara alla domanda su quanto tempo si manifesta l'edema polmonare. Tutto dipende dalle ragioni che hanno provocato l'accumulo di liquido, nonché dallo stadio di sviluppo della patologia.

Pronto soccorso per edema polmonare

Se una persona è cosciente, prima di tutto, deve essere spostato in posizione seduta o verticale. Quindi è necessario slacciare gli abiti imbarazzanti e fornire un flusso d'aria fresca, quindi dare al paziente una compressa di furosemide e nitroglicerina.

Trattamento di edema polmonare

Le seguenti misure sono di primaria importanza per l'edema polmonare:

  • garantire la pervietà delle vie aeree;
  • inalazione con ossigeno al 100% attraverso una soluzione alcolica al 96% per antischiuma;
  • morfina per via endovenosa.

Successivamente, viene effettuato il trattamento farmacologico. È importante capire che l'edema polmonare non è una malattia indipendente. Che cosa significa la comparsa di liquido nei polmoni? Solo un medico può determinare. L'edema polmonare può svilupparsi a causa di un gran numero di patologie. Pertanto, le tattiche di trattamento sono direttamente correlate alle specifiche della malattia di base..

È possibile sottoporsi a diagnostica e un corso efficace di trattamento nell'ospedale di Yusupov. Nella clinica terapeutica, i medici determineranno rapidamente la vera causa dello sviluppo dell'edema polmonare e selezioneranno un programma di trattamento per ciascun paziente individualmente. Puoi fissare un appuntamento con un medico chiamando l'ospedale Yusupov.

Acqua nei polmoni: cause, conseguenze, trattamento

L'accumulo di liquido nel tessuto polmonare è un sintomo molto allarmante che richiede cure mediche immediate. Se perdi il momento, allora c'è un'alta probabilità di sviluppare gravi complicazioni che possono essere fatali. L'edema polmonare è un compagno di molte malattie. I metodi di trattamento dipenderanno in gran parte da ciò che ha causato l'accumulo di liquidi, nonché dalla sua quantità..

Gli alveoli, che sono unità strutturali polmonari, invece del sangue che filtra attraverso le sottili pareti dei capillari, sono pieni di liquido. Questo processo viene attivato a causa di danni meccanici ai vasi sanguigni o violazione della loro integrità a causa di una pressione eccessiva.

Ragioni per l'accumulo di liquido nel tessuto polmonare

Come notato, il fluido entra negli alveoli, penetrando attraverso le pareti dei vasi. Quando ciò accade a causa del fatto che diventano più sottili, appare un cosiddetto fluido edematoso, ma se l'acqua si accumula a causa di microtraumi meccanici delle pareti, allora stiamo parlando di essudato. Il contenuto accumulato all'interno degli alveoli non è altro che l'acqua normale satura di composti proteici.

Fattori che contribuiscono alla comparsa di acqua nei polmoni:

  • Processi infiammatori che colpiscono il tessuto polmonare. Può essere polmonite, tubercolosi o pleurite..
  • Interruzioni della frequenza cardiaca
  • Insufficienza cardiaca
  • Difetti muscolari cardiaci congeniti o acquisiti
  • Precedenti lesioni alla testa e al cervello
  • Cambiamenti morfologici nel cervello
  • Intervento chirurgico nelle parti del cervello
  • Lesione
  • Lesioni alla zona del torace
  • Massa d'aria che entra nella regione pleurica
  • L'ultimo stadio della cirrosi epatica
  • Neoplasie benigne e maligne
  • Grave intossicazione causata da alcol o sostanze psicostimolanti
  • Indice di massa corporea aumentato
  • Ipertensione
  • Insufficienza renale

Se il paziente si trova ad affrontare una delle patologie elencate, deve cercare l'aiuto dello specialista giusto il più presto possibile, il che minimizzerà il rischio di accumulo di acqua nei polmoni.

Liquido nei polmoni: sintomi

Le condizioni del paziente sono direttamente correlate al volume del fluido che ha riempito le pareti dei polmoni. Durante la malattia, si notano i seguenti sintomi:

  • Respiro frequente. È considerato il sintomo principale che indica la presenza di pleurite. La graduale progressione della malattia è accompagnata da un aumento della mancanza di respiro. Allo stesso tempo, il paziente avverte un guasto. Sintomi come questi possono apparire in uno stato relativamente calmo, oppure possono essere colti di sorpresa senza una ragione apparente. Nella forma acuta della malattia, una persona può iniziare a soffocare.
  • Più la malattia peggiora, più chiaramente compaiono i suoi sintomi. Una grave tosse si sviluppa con la secrezione di muco. La testa inizia a girare, il polso si accelera, appare una sensazione non motivata di ansia. In questo caso, una persona diventa irrequieta, potrebbe avere un esaurimento nervoso..
  • La maggior parte dei pazienti lamenta dolore nella parte inferiore del torace. Peggiora durante un grave attacco di tosse.
  • La fame di ossigeno porta alla cianosi della pelle.

Un attacco di tosse improvvisa e mancanza di respiro, di regola, disturba il paziente nei primi minuti dopo il risveglio. Durante il giorno, una tosse può essere scatenata da una situazione stressante, tensione fisica o ipotermia del corpo. Nelle persone con una storia di insufficienza cardiaca, la tosse notturna provoca disturbi del sonno.

L'accumulo di liquido nei polmoni è una grave minaccia per la vita umana. A causa del fatto che i vasi sanguigni non possono trasportare ossigeno nel volume richiesto, la nutrizione dei polmoni si indebolisce. Con un aumento del volume del liquido, aumenta l'edema del tessuto polmonare, che aumenta la carenza di ossigeno nei polmoni. In questo caso, una persona può iniziare a respirare vigorosamente o, al contrario, fare lunghe pause tra i respiri.

La comparsa di una tosse intermittente non fa che aggravare il quadro esistente. Il fatto è che tali attacchi sintomatici stimolano la produzione di muco, sembra al paziente che sia vicino alla morte e il panico sta crescendo. Una persona con un eccesso di liquido nei polmoni sembra pallida, soffre di brividi. La temperatura corporea è al di sotto del normale.

Avendo trovato i primi sintomi di edema polmonare, è necessario consegnare il paziente a una struttura medica il più presto possibile. Senza prendere misure preventive, una persona può soffocare..

Fluido nei polmoni con oncologia

Nei tumori maligni, il fluido nel tessuto polmonare si accumula gradualmente e in grandi volumi, e questo crea un ostacolo alla corretta contrazione dei polmoni. L'insufficienza respiratoria si sviluppa nel tempo.

Le principali cause di pleurite di natura maligna:

  • Complicanze causate dalla radioterapia e rimozione radicale degli organi colpiti.
  • Un tumore primario allargato che raggiunge i linfonodi più vicini.
  • Metastasi che impediscono il deflusso della linfa nei vasi linfatici e causano il ristagno dell'essudato. Il processo linfatico toracico è ostruito nel polmone.
  • Diminuzione della pressione oncotica (tipica per lo stadio terminale del cancro). In questa condizione, il livello di proteine ​​totali raggiunge un valore critico..
  • Eccessiva permeabilità pleurica.
  • Blocco parziale o completo del lume del bronco più grande, che porterà certamente a una diminuzione della pressione nelle cavità pleuriche e all'accumulo di acqua nei polmoni.

Negli ultimi stadi del cancro si verificano processi irreparabili e incontrollati, uno di questi è l'accumulo di liquido nei polmoni. L'edema è il risultato dell'esaurimento completo e dell'esaurimento di tutte le risorse del corpo.

Liquido nei polmoni: come trattare?

Il trattamento dell'edema polmonare sarà determinato dalla gravità della patologia, nonché dalle principali cause dello sviluppo della malattia. L'insufficienza cardiaca, come causa principale della ritenzione idrica nei polmoni, indica che i farmaci diuretici dovrebbero svolgere un ruolo guida nella terapia. Se la malattia non progredisce, non è richiesta alcuna impostazione ambulatoriale per il trattamento.

Tuttavia, l'assunzione di diuretici deve essere concordata con il medico. In caso di brusco deterioramento della condizione, il paziente viene ricoverato in ospedale, dove speciali diuretici vengono introdotti nel sangue con l'aiuto di un contagocce o iniezioni.

Se i risultati degli esami di laboratorio mostrano che l'accumulo di liquido è stato provocato da un processo infettivo, viene prescritta una terapia antibiotica.

Considerando l'insufficienza renale come principale colpevole di ritenzione idrica nel sistema respiratorio, il medico deve sottoporre il paziente alla dialisi. Questo è un insieme di manipolazioni complesse attraverso le quali l'acqua in eccesso viene pompata fuori dai polmoni con un dispositivo speciale. Per un metodo artificiale di rimozione del fluido dai polmoni, viene utilizzato un catetere o una fistola.

Se il paziente si trova in una condizione clinica estremamente grave, i medici sono costretti a ricorrere all'aiuto di un ventilatore. Grazie a lui, è possibile mantenere la funzione respiratoria di una persona per molto tempo. Dopo aver trovato la causa principale dell'edema polmonare, al paziente viene somministrato un trattamento adeguato.

Va notato che l'edema polmonare spesso nasconde una malattia estremamente pericolosa che può causare danni irreparabili alla salute umana. Pertanto, la pesantezza al petto, la mancanza di respiro o il dolore pressante che appare senza motivo dovrebbero essere seriamente allertati. È meglio giocare sul sicuro e andare in clinica che in seguito intraprendere trattamenti costosi.

Conseguenze dell'accumulo di acqua nei polmoni

Quando una grande quantità di liquido si accumula nei polmoni, questo porta automaticamente a edema grave. Una miscela di sangue e pus può essere presente nel fluido. Tutto dipende dal tipo di malattia che ha provocato il gonfiore. Un leggero accumulo di acqua non si trasforma in gravi conseguenze per il corpo. Tuttavia, una forma grave della malattia può causare gravi danni alla salute..

Un grave edema del tessuto polmonare viola l'elasticità dei polmoni, che compromette significativamente lo scambio di gas nell'organo respiratorio. L'ipossia grave avrà l'effetto peggiore sui processi di maggiore attività nervosa. Di conseguenza, una persona può sviluppare lievi disturbi autonomici o affrontare gravi danni al sistema nervoso centrale, che porterà alla morte..

Prevenzione

Non esiste una misura universale che possa proteggere completamente dall'accumulo di liquidi nei polmoni, ma ci sono alcuni consigli medici che non devono essere trascurati:

  • La categoria di persone registrate con un cardiologo dovrebbe sottoporsi a regolari esami preventivi.
  • Spesso l'edema polmonare è provocato da vari allergeni. Chi soffre di allergie dovrebbe sempre avere antistaminici a portata di mano e cercare di ridurre al minimo il contatto con potenziali allergeni.
  • Se una persona lavora in un'impresa industriale in cui vi sono molte impurità chimiche nell'aria inalata, deve ricordare le misure di protezione: lavorare in un respiratore, osservare le precauzioni di sicurezza e anche sottoporsi a esami medici.
  • Il fumo di tabacco è pieno di grandi pericoli. Come dimostra la diagnostica, la nicotina può anche causare accumulo di liquidi nei polmoni. Al minimo sospetto di pleurite, il fumatore dovrebbe rinunciare a questa dipendenza..

Liquido nei polmoni: cause dell'apparenza, come rimuoverlo

Il fluido nei polmoni o l'edema è l'accumulo di liquido nei tessuti dei polmoni. Questa patologia si verifica a causa di alcune malattie infiammatorie (tubercolosi, polmonite, pleurite dei polmoni).

Se non reagisci in tempo e non ti sbarazzi di questo fluido, potrebbe esserci suppurazione, che penetrerà e entrerà nel torace, il che porterà a complicazioni molto tristi. Pertanto, se noti uno dei seguenti sintomi in te stesso, dovresti consultare urgentemente un medico..

Ragioni per l'apparenza

I segni tipici di polmonite (polmonite) includono febbre, riduzione dell'appetito, debolezza, letargia, difficoltà respiratoria, respiro corto e tosse. La tosse può essere secca o mucosa. Se il dolore toracico appare quando si tossisce, allora queste sono già campane di emergenza di polmonite, che irrita la pleura (tessuto che copre il polmone da un lato e confina con il torace dall'altro).

Pleurite polmonare - il più delle volte si verifica a causa di complicanze della polmonite. Possibili cause di pleurite: infezione batterica o virale, tubercolosi, cancro. Tutto ciò può portare a un risultato: il fluido inizia ad accumularsi nella cavità pleurica, quindi si perde l'elasticità della pleura, il processo di respirazione diventa difficile e appare un forte dolore nell'area del torace.

Ma questa non è l'unica ragione per la formazione di edema. Le ragioni dell'aspetto del fluido possono anche essere le seguenti:

  • insufficienza cardiaca. In questo caso, c'è un'aumentata pressione nell'arteria polmonare (vedi "Cosa fare con l'alta pressione?") A causa di un infarto, un difetto cardiaco o un'aritmia, il sangue ristagna nei polmoni e, di conseguenza, il liquido in eccesso entra nei polmoni;
  • trauma;
  • malattia, lesioni o chirurgia cerebrale;
  • intossicazione a seguito di avvelenamento con sostanze chimiche, droghe;
  • tumore maligno.

A causa della presenza di questi motivi, si verificano ristagno di sangue e violazione dello scambio di gas tra il corpo e l'ambiente. Le unità strutturali polmonari, gli alveoli, sono piene di liquido anziché di sangue, che filtra attraverso le pareti dei vasi sanguigni. Ciò si verifica a seguito di un danno meccanico alle pareti dei vasi sanguigni o di un danno a causa di una pressione eccessiva.

Sintomi di liquido nei polmoni

Il fluido nei polmoni è una condizione piuttosto pericolosa. È molto importante conoscerne i sintomi. Prima di tutto, una persona sviluppa mancanza di respiro - il risultato di un'insufficiente saturazione di ossigeno nel sangue. La mancanza di respiro porta all'ipossia (carenza di ossigeno) di organi e tessuti. Di norma, la mancanza di respiro aumenta gradualmente all'aumentare dell'edema polmonare. La respirazione con edema è difficile, accelerata.

Alcune persone hanno dolore toracico nella parte centrale o inferiore dei polmoni. Molto spesso, la mancanza di respiro è accompagnata da tosse intermittente. Con lo sviluppo della malattia e il suo aggravamento, la tosse e la quantità di muco espettorato aumentano.

Con una notevole quantità di umidità nella trachea, diventa quasi impossibile respirare, il viso del paziente diventa pallido e le mani diventano fredde. Un sintomo dell'edema polmonare è l'ansia del paziente, una sensazione di paura della morte.

Quando vengono rilevati i primi sintomi di questa malattia, è necessario ricoverare immediatamente il paziente - nella maggior parte dei casi, l'edema polmonare è fatale. La presenza di edema viene facilmente diagnosticata con una radiografia: l'area in cui si è accumulato troppo fluido è chiaramente visibile nella foto. Nel trattamento, la cosa più importante è eliminare la causa dell'accumulo di acqua e ridurre la privazione di ossigeno..

Trattamenti per la rilevazione di liquidi nei polmoni

Qualsiasi trattamento per l'edema deve essere effettuato sotto costante controllo medico. Nell'insufficienza cardiaca, si ottiene una riduzione della quantità di liquido nei polmoni assumendo diuretici in combinazione con farmaci per il cuore. Per ridurre l'ipossia, vengono effettuate inalazioni di ossigeno.

In caso di intossicazione a seguito di infezione o avvelenamento, viene prescritto un ciclo di antibiotici, vengono prescritti farmaci che rimuovono i prodotti di scarto di microbi e tossine dal corpo. In casi gravi e con un decorso grave della malattia, il liquido viene pompato artificialmente, introducendo un catetere nella cavità polmonare.

Il trattamento della malattia in questione è un processo complesso ed è molto importante non commettere errori, poiché le conseguenze della malattia sono molto gravi. Se sospetti l'edema, in nessun caso dovresti alleviare la condizione da solo o sperare che "Mi sdraierò per un paio di giorni e tutto andrà via". Tale negligenza nei confronti dello stato può costare la vita.

In questo video, puoi vedere perché il liquido può apparire nei polmoni usando l'esempio della pleurite polmonare:

Liquido nei polmoni

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), le malattie cardiovascolari sono la principale causa di morte nel mondo. Solo nel Brasile, oltre 300.000 persone muoiono ogni anno per questo tipo di malattia. Le malattie cardiovascolari possono anche causare altri problemi di salute, il che porta allo sviluppo di molte altre patologie, tra cui l'accumulo di liquido nei polmoni occupa quasi il primo posto..

Il fluido nei polmoni è una causa comune di ricovero, il problema si manifesta in molti sintomi e può portare a malattie ancora più gravi come l'insufficienza respiratoria e persino l'apnea con arresto cardiaco, che può portare alla morte. Il fluido nei polmoni è una condizione molto pericolosa e pertanto richiede un trattamento serio..

Di seguito scoprirai qual è il problema del fluido nei polmoni, scoprirai quali sono i sintomi principali e le possibili cause e capirai come trattare e prevenire questo problema..

Qual è il fluido nei polmoni?

Il fluido nei polmoni, noto anche come edema polmonare, è solitamente causato da insufficienza cardiaca, che aumenta la pressione nelle vene polmonari. Quando questa pressione si accumula nei vasi sanguigni, il fluido viene spinto negli alveoli nei polmoni, interrompendo così il flusso di ossigeno e causando mancanza di respiro.

L'edema polmonare può causare arresto cardiaco e, nella maggior parte delle emergenze, se non viene fornito rapidamente un trattamento adeguato, la condizione peggiora, causando la morte del paziente entro poche ore. L'edema polmonare è associato a una miriade di complicanze, come vari tipi di problemi cardiaci, tra cui cardiomiopatia, infarto e disfunzione della valvola cardiaca, che porta all'accumulo di liquido negli alveoli.

La diagnosi di questo problema viene fatta ai primi segni, oltre a una valutazione completa della storia medica del paziente. Se sospetti un problema, dovresti consultare immediatamente il medico in modo che tutti gli esami clinici necessari possano essere eseguiti il ​​più presto possibile e quindi determinare la presenza di liquido nei polmoni..

Ragione principale

Tra le molte possibili cause di liquido nei polmoni ci sono varie malattie cardiache come infarto, perdite e restringimento delle valvole cardiache, cardiomiopatia, ipertensione arteriosa (ipertensione), malattia coronarica e molte altre..

L'edema polmonare può anche verificarsi a causa dell'attività fisica eseguita ad alta quota. Può anche essere causato da alcuni tipi di farmaci, alcuni tipi di reazioni allergiche, overdose di farmaci / droghe e alcuni trattamenti come la radioterapia.

Il fluido nei polmoni può anche essere causato da un danno ai polmoni, a causa di gravi infezioni, insufficienza renale, erbe, ecc. Inoltre, vi è un rischio maggiore di sviluppare il problema nelle persone anziane, poiché hanno maggiori probabilità di sviluppare insufficienza cardiaca.

L'obesità è anche un'altra condizione che può aumentare il rischio di edema polmonare..

I principali sintomi

I sintomi del liquido nei polmoni sono abbastanza comuni e possono apparire all'improvviso o addirittura svilupparsi nel tempo. Esistono principalmente tre tipi di edema polmonare: acuto, cronico e di alta quota. Ognuno di questi tipi ha sintomi simili, ma ognuno ha un numero di caratteristiche specifiche..

Nell'edema polmonare acuto, i sintomi principali sono, tra l'altro, ansia, tosse, soffocamento, mancanza di respiro (difficoltà respiratoria), dolore toracico. In caso di edema polmonare cronico, i sintomi principali sono dispnea al di sopra del normale, mancanza di respiro, rapido aumento di peso dovuto ad accumulo di liquidi, affaticamento ed edema degli arti inferiori.

Infine, in caso di accumulo di acqua nei polmoni ad alta quota, i sintomi più comuni sono mal di testa, respiro corto dopo l'esercizio fisico, difficoltà a camminare e chinarsi, febbre, tosse, fastidio al torace, aritmie cardiache, ecc...

Trattamento

L'edema polmonare è una delle situazioni cliniche più gravi che richiedono diagnosi e trattamento immediati. È importante non solo fornire cure mediche di emergenza, ma anche identificare le cause del problema..

Di norma, i pazienti con edema polmonare hanno bisogno di un trattamento tempestivo a causa della mancanza di respiro che sentono e dell'accumulo di liquidi nei polmoni. Alcuni sintomi possono già essere alleviati lasciando.

Il trattamento del liquido nei polmoni è sostanzialmente di tre fasi. Il primo è il mantenimento delle funzioni respiratorie del paziente al fine di garantire l'attività vitale. Nella seconda fase, l'obiettivo principale è quello di ridurre la pressione capillare polmonare al fine di evitare un maggiore accumulo di liquidi in atto. Infine, il terzo obiettivo è eliminare la causa o il fattore che ha causato la condizione.

A seconda della causa e delle condizioni dell'edema polmonare, nel trattamento possono essere utilizzati alcuni farmaci, tra cui diuretici (come la furosemide), che aiutano a ridurre la quantità di liquido nei polmoni e farmaci per rafforzare il muscolo cardiaco, che aiutano a controllare la frequenza cardiaca e ridurre la pressione sanguigna. un cuore.

È importante lavorare per prevenire l'edema polmonare attraverso il monitoraggio della salute. Le persone con problemi cardiaci sono predisposte allo sviluppo di problemi di liquidi nei polmoni e quindi dovrebbero essere più attenti con esami di routine per evitare possibili problemi di salute.

I test principali sono radiografie del torace, esami del sangue e test dei gas nel sangue arterioso per aiutare a prevenire il gonfiore. Vivere uno stile di vita sano, allenarsi come camminare e mantenere una dieta sana con meno cibi grassi e bevande a basso contenuto alcolico sono ottimi modi per prevenire problemi di salute..

Essere in sovrappeso o obesi può aumentare ulteriormente il rischio di ritenzione idrica in eccesso nei polmoni. Inoltre, anche il fumo può aggravare il problema, insieme ad altri problemi che possono aumentare il rischio di sviluppare la malattia..

Conclusione

Il fluido nei polmoni può essere fatale e questo problema deve essere affrontato il prima possibile per prevenire il deterioramento. Molti fattori possono portare all'edema polmonare, ma la prevenzione è sempre la migliore alternativa per rimanere sani e liberi da malattie..

Con un appello tempestivo ai medici, la prognosi del trattamento è generalmente favorevole. Naturalmente, tutto dipende dal motivo, ad es. malattia a causa della quale il liquido si accumula nei polmoni, le caratteristiche individuali del paziente, il suo atteggiamento verso la salute. Il recupero è impossibile senza trattamento..