Broncoscopia

I metodi endoscopici di esame dei polmoni stanno diventando sempre più popolari. Con il miglioramento dell'attrezzatura, la broncoscopia viene sempre più eseguita per i pazienti. Questa procedura è necessaria per l'esame diretto della superficie interna del tratto respiratorio, la diagnosi delle loro malattie e alcune procedure mediche.

Cos'è la broncoscopia

Fibrobronchoscopia - esame della superficie interna dei bronchi mediante un endoscopio - un dispositivo speciale che ha un sottile conduttore con fibra ottica, una sorgente luminosa e una videocamera. Cosa offre la broncoscopia: con l'aiuto di un broncoscopio a fibre ottiche, puoi non solo esaminare la mucosa dei bronchi, ma anche eseguire alcune manipolazioni: biopsia, cattura e rimozione di un corpo estraneo.

Ora la broncoscopia viene eseguita in regime ambulatoriale con la respirazione spontanea del paziente. Può essere diagnostico e terapeutico (risanamento). La broncoscopia può essere eseguita nell'ufficio polmonare di un policlinico o in un ospedale, in un ambulatorio antitubercolare o oncologico.

Indicazioni e controindicazioni per la broncoscopia

Casi in cui è necessaria la broncoscopia a fibre ottiche:

  • malattie respiratorie con danni alla trachea e ai bronchi (bronchite cronica, bronchiectasie, asma bronchiale, tubercolosi, tumori bronchiali);
  • polmonite grave con rottura del tessuto polmonare (distruttivo) e ascesso polmonare;
  • atelettasia (collasso dell'area con la sua esclusione dalla respirazione) del polmone;
  • sanguinamento polmonare da una fonte poco chiara;
  • corpo estraneo della trachea o dei bronchi;
  • stenosi (restringimento persistente) della trachea o dei bronchi;
  • ventilazione artificiale a lungo termine dei polmoni;
  • malattie dell'apparato respiratorio, per confermare la diagnosi di quale verifica morfologica è necessaria, cioè speciali segni microscopici, per i quali viene eseguita una biopsia.

La broncoscopia durante la gravidanza può essere eseguita.

Quando è impossibile eseguire la fibrobronchoscopia in anestesia locale:

  • sanguinamento polmonare intenso;
  • stato asmatico;
  • grande aspirazione (entrata nei polmoni) del contenuto dello stomaco;
  • infarto miocardico per almeno un mese dopo l'insorgenza della malattia;
  • ictus (la realizzazione è possibile solo dopo aver valutato le condizioni del paziente);
  • restringimento pronunciato della trachea;
  • malattie in cui il paziente ha difficoltà a respirare spontaneamente (ad esempio, sindrome bronco-ostruttiva grave, botulismo, tumore del tronco encefalico, trauma cranico);
  • intolleranza alla lidocaina.

Nella maggior parte dei casi, la fibrobronchoscopia con ventilazione meccanica non ha controindicazioni.

Come viene eseguita la broncoscopia

Preparazione per la broncoscopia:

  • quando il medico prescrive questo esame, deve dire al paziente cos'è la broncoscopia, perché verrà eseguita su questa persona, spiegare brevemente il corso della procedura;
  • la sera prima dell'esame, con significativa ansia e paura, puoi prendere un sedativo, ad esempio un sedativo a base di erbe (valeriana, erba madre), se necessario, il medico può prescrivere tranquillanti;
  • la mattina prima dell'esame, è necessario svuotare l'intestino e la vescica, si consiglia di mangiare e bere il meno possibile;
  • immediatamente prima della procedura, il paziente si siede su una sedia, raddrizza la schiena, appoggia le gambe saldamente sul pavimento, inclina leggermente il corpo in avanti in modo che le sue braccia penzolino liberamente; non puoi ritrarre la testa e inarcare la schiena.

A volte la fibrobronchoscopia viene eseguita con il paziente in posizione supina.

Inizio della procedura

La premedicazione (preparazione del farmaco) di solito non è richiesta. Solo in alcuni casi una soluzione di atropina può essere somministrata per via sottocutanea. Il broncoscopio a fibre ottiche viene inserito attraverso il naso o la bocca del paziente e da lì viene passato nelle vie aeree. Pertanto, l'anestesia durante la broncoscopia è molto importante. Se eseguita correttamente, questa procedura non fa male..

Prima di inserire un broncoscopio, la mucosa della faringe e della laringe viene irrigata con una soluzione di anestetico locale, come la lidocaina. Per questo, viene utilizzato uno spray speciale per ridurre la sensibilità delle mucose. Quindi uno speciale catetere (tubo) viene passato attraverso il canale del broncoscopio, attraverso il quale la glottide viene irrigata con una soluzione anestetica. Il broncoscopio viene spinto sempre più avanti, prima che le aree corrispondenti vengano trattate con lidocaina: la trachea, la sua forcella, la superficie dei bronchi principali e lobari.

Potrebbe esserci una reazione allergica alla somministrazione di lidocaina. Se hai mai avuto difficoltà a respirare, gonfiore del viso o del collo, specialmente durante il trattamento dentale, devi informare il tuo medico prima di iniziare la procedura..

Esame dei bronchi

L'albero bronchiale viene esaminato prima dal lato sano, quindi dal lato interessato. Se viene rilevata una patologia, è necessario ottenere materiale da questo focus. Diversi metodi sono usati per questo. Uno di questi sta prendendo l'acqua di lavaggio dei bronchi con la successiva ricerca di cellule atipiche (tumore) e microrganismi al loro interno. Per fare questo, alcuni millilitri di soluzione salina sterile vengono iniettati attraverso il canale del broncoscopio, che viene quindi aspirato. Lo studio dell'acqua di lavaggio bronchiale può aumentare del 15-20% il tasso di rilevazione della tubercolosi da Mycobacterium.

Un altro modo comune per ottenere materiale biologico è una biopsia a pennello. Viene eseguito utilizzando speciali pennelli citologici che riempiono il lume dei piccoli bronchi e raschiano le cellule dalle sue pareti..

Con un tumore visibile del bronco, viene utilizzata una biopsia da roditura: la rimozione di un pezzo di tessuto con una pinza speciale. Infine, il materiale può essere raccolto usando un ago flessibile per biopsia. Ciò consente di ridurre il rischio di sanguinamento e ottenere materiale da strati più profondi della formazione patologica, che aumenta l'accuratezza della diagnosi.

In alcuni casi, come lesioni diffuse, viene eseguita una biopsia polmonare transbronchiale. Può essere utilizzato per ottenere campioni di tessuto dagli organi respiratori periferici. In questo caso, una pinza da biopsia flessibile sotto controllo a raggi X passa attraverso il bronco nella regione subpleurica, al paziente viene chiesto di inalare e non respirare, e in questo momento il materiale viene ottenuto con l'aiuto di una pinza. Quindi viene eseguita una radiografia di controllo e il paziente dopo la broncoscopia viene lasciato in osservazione in ospedale.

Fibrobronchoscopia con ventilazione meccanica (ventilazione polmonare artificiale): la sua principale differenza è che non è necessaria l'anestesia graduale dell'albero tracheobronchiale. Solo a volte la lidocaina viene utilizzata anche per l'irrigazione della trachea inferiore e delle parti superiori dei bronchi principali.

L'indicazione principale per questa procedura è di pulire la trachea e i bronchi nei pazienti che sono stati a lungo sottoposti a ventilazione meccanica. Allo stesso tempo, i farmaci possono essere somministrati, è possibile effettuare un'analisi dell'acqua di lavaggio per cellule atipiche, tubercolosi del micobatterio e altri microrganismi.

Broncoscopia nei bambini

La fibrobronchoscopia per i bambini viene eseguita secondo le stesse indicazioni degli adulti, con la prevalenza di corpi estranei che i bambini inalano accidentalmente. Non ci sono limiti di età. Per la procedura viene utilizzato un broncoscopio a fibre ottiche più piccolo. La procedura viene spesso eseguita in anestesia generale, specialmente nei bambini piccoli. Non aver paura dell'anestesia e della fibrobronchoscopia in un bambino. In caso di dubbi, consultare il medico, chiedere informazioni sulla sicurezza della procedura, sulle sue conseguenze. Ricorda che una malattia non diagnosticata in un bambino o un corpo estraneo non recuperato può portare a gravi conseguenze e persino alla morte del paziente..

Dopo la procedura

La durata della broncoscopia a fibre ottiche è di solito da 15 a 20 minuti. Dopo di ciò, non è consigliabile mangiare o bere per 30 minuti. Una leggera tosse è possibile entro 2 giorni. In generale, la procedura della fibrobronchoscopia, sebbene sgradevole, ma abbastanza ben tollerata, non dovrebbe essere abbandonata a causa della paura. Dopotutto, le malattie per le quali è prescritto sono molto più pericolose e il loro trattamento con diagnosi tardiva causerà sensazioni molto più spiacevoli rispetto a una procedura diagnostica tempestiva.

Broncoscopia rigida

Questo tipo di esame dei bronchi viene eseguito utilizzando set di tubi rigidi. Questo è uno studio complesso che utilizza strumenti più grandi della broncoscopia a fibre ottiche. Viene eseguito in anestesia endotracheale.

Indicazioni per broncoscopia rigida:

  • corpo estraneo nella trachea e grandi bronchi;
  • sanguinamento polmonare intenso;
  • restringimento della trachea;
  • grave blocco delle vie aeree con muco (ad esempio, con stato asmatico), sangue, acqua (con annegamento), vomito;
  • rimozione di graffette dopo chirurgia bronchiale;
  • crioterapia;
  • trattamento della fistola tracheobronchiale.

Controindicazioni alla broncoscopia rigida:

  • danno al collo, mascella inferiore, cavità orale;
  • spostamento significativo del mediastino e della trachea;
  • grave curvatura della colonna vertebrale;
  • mediastinite e altri processi purulenti nel mediastino;
  • aneurisma dell'aorta toracica;
  • incapacità di eseguire l'anestesia generale.

Complicanze della broncoscopia

Gli effetti collaterali durante la broncoscopia si verificano in circa il 2-3% dei pazienti. La loro gravità è diversa. Se la fibrobronchoscopia viene eseguita sullo sfondo della ventilazione meccanica, le sue complicanze sono più spesso associate all'anestesia:

  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • violazione del ritmo del cuore;
  • arresto temporaneo della respirazione.

Un anestesista esperto non consentirà lo sviluppo di tali complicanze e, se si presentano, sarà in grado di normalizzare le condizioni del paziente.

Se la broncoscopia viene eseguita in anestesia locale, è complicata principalmente dallo spasmo delle vie aeree con anestesia insufficiente. Il paziente sviluppa vertigini, tosse, sensazione di mancanza di respiro. In questo caso, il medico di solito aumenta il grado di anestesia e il disagio scompare..

Con la broncoscopia possono insorgere complicazioni associate all'azione dell'anestetico stesso:

  • vertigini;
  • nausea;
  • cardiopalmus;
  • reazione allergica.

Con una reazione pronunciata, la dose di anestetico viene ridotta o lo studio viene interrotto, al paziente viene fornita l'assistenza appropriata.

Direttamente durante la manipolazione stessa, possono insorgere le seguenti complicazioni:

  • sanguinamento dovuto alla raccolta di materiale bioptico;
  • pneumotorace (aria che entra nella cavità pleurica) o enfisema (distensione polmonare acuta) con biopsia polmonare transbronchiale;
  • broncospasmo.

Tali complicanze spesso richiedono un trattamento ospedaliero. Fortunatamente, sono visti raramente..

risultati

Per varie malattie, la broncoscopia fornisce informazioni importanti per la diagnosi:

  • la broncoscopia per la tubercolosi è necessaria per ottenere lavaggi, in cui è molto più facile trovare l'agente causale della malattia che nell'espettorato; aiuta a confermare la diagnosi;
  • la broncoscopia per il carcinoma polmonare consente in molti casi di ottenere un materiale bioptico per chiarire il tipo di tumore;
  • la broncoscopia per la polmonite è indicata nei casi più gravi, quando viene utilizzata a scopi terapeutici, ovvero viene eseguita la lavanda bronchiale;
  • con BPCO, questa procedura aiuta a distinguere questa malattia dagli altri, è prescritta in casi dubbi.

La broncoscopia può essere eseguita in centri polmonari specializzati; in una clinica normale, questa manipolazione di solito non viene eseguita, poiché richiede attrezzature speciali e personale qualificato. Se viene eseguita secondo le indicazioni nell'ambito dell'assicurazione malattia obbligatoria (MHI), la procedura è gratuita. In alcuni casi, ad esempio, se il paziente non desidera entrare nella "lista d'attesa" o quando esegue una procedura in una clinica che non fa parte del sistema di assicurazione medica obbligatoria, il costo della broncoscopia può variare da 2 mila rubli e oltre.

Esiste una cosiddetta broncoscopia virtuale: tomografia computerizzata multislice (64 sezioni) con contrasto. In questo caso, l'agente di contrasto viene iniettato per via endovenosa e oggetti estranei non entrano nei bronchi stessi. Il metodo può essere utilizzato praticamente con le stesse indicazioni dell'FBS (fibrobronchoscopia), ma non offre l'opportunità di ottenere materiale per bioscopia, che a volte svolge un ruolo decisivo nella diagnosi. Pertanto, il che è meglio - TC o broncoscopia - in ogni caso, decide il medico curante.

broncoscopia

La broncoscopia è un moderno studio diagnostico delle mucose della trachea e dei bronchi utilizzando uno speciale dispositivo ottico: un broncoscopio. Questo è l'unico metodo che ti consente di valutare direttamente la superficie interna dei bronchi, studiare la loro configurazione, il sollievo della mucosa e il suo modello vascolare e se viene trovata un'area patologicamente alterata della mucosa, viene eseguita una biopsia per successive analisi morfologiche. La broncoscopia è anche il modo più importante ed efficace per trattare i pazienti con malattie polmonari infiammatorie croniche e purulente..

La laringoscopia è un esame visivo della laringe. Uno specialista esamina le parti anteriore e posteriore della laringe, le pieghe vestibolari e le vere pieghe vocali. L'esame viene spesso eseguito da un medico ORL che utilizza uno specchio laringeo (laringoscopia indiretta) o un laringoscopio rigido (laringoscopia diretta). Tuttavia, in caso di lesioni tumorali della laringe, l'esame con l'aiuto di strumenti rigidi può essere difficile a causa delle condizioni di visione limitate, della minaccia di danni al tumore e sanguinamento, nonché a causa del dolore del paziente che inevitabilmente accompagna questo studio. Nel dipartimento di endoscopia di N.N. NN Petrova, un sistema video digitale Olympus EVIS Exera III con un video endoscopio flessibile, il cui diametro non supera i 5 mm, viene utilizzato per eseguire laringoscopia e broncoscopia. Ciò consente di eseguire in modo sicuro un esame completo anche delle aree più inaccessibili della laringe con sensazioni negative minime nel paziente, nonché di eseguire una biopsia mirata del tumore, necessaria per la diagnosi.

Indicazioni per la broncoscopia di routine:

  • Tumore sospetto della trachea e dei bronchi
  • Emottisi
  • Sospetto corpo estraneo nelle vie aeree
  • Ustioni del tratto respiratorio inferiore
  • Polmonite prolungata, polmonite ricorrente
  • Polmonite distruttiva / di aspirazione, ascesso polmonare
  • Malattie croniche dei bronchi e dei polmoni di una causa inspiegabile
  • Segni di processi patologici disseminati sui raggi X (piccoli fuochi, cisti, cavità)
  • Mancanza di respiro prolungata (con l'esclusione dell'asma bronchiale e dell'insufficienza cardiaca)
  • Tosse non motivata della durata di oltre 1 mese

Controindicazioni allo studio:

Attualmente, i medici stanno riducendo il numero di controindicazioni per la broncoscopia. Ma per alcune patologie, l'esame può fare più male che bene..

  • Esacerbazione della broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) e asma bronchiale (l'esecuzione della procedura a questo punto può aumentare lo spasmo bronchiale e aggravare le condizioni del paziente).
  • Infarto miocardico e ictus, sofferto meno di 4 settimane fa (stress e vasospasmo e una certa mancanza di ossigeno durante la procedura possono causare un secondo caso di insufficienza circolatoria).
  • Aritmia incontrollata
  • Disturbi emorragici gravi (trombocitopenia inferiore a 20.000)
  • Aneurisma aortico
  • Malattie mentali come la schizofrenia e l'epilessia (stress e riduzione della concentrazione di ossigeno nel sangue possono scatenare convulsioni)
  • Lo studio viene condotto rigorosamente a stomaco vuoto, l'assunzione di cibo per 8-10 ore e il liquido per 4-6 ore prima dell'inizio della procedura è completamente escluso. La sera prima dello studio (fino alle 18:00) - una cena leggera. Astenersi dal fumare il giorno dello studio.
  • Annullare gli anticoagulanti orali (fluidificanti del sangue) alla vigilia dello studio, mettere in pausa la somministrazione sottocutanea di eparina 4-6 ore prima della procedura.
  • Per l'esame, è necessario disporre di una scheda ambulatoriale, i risultati di una TAC del torace o una descrizione della radiografia dei polmoni, un asciugamano (poiché dopo la procedura, potrebbe esserci una breve emottisi). Se soffri di asma bronchiale, non dimenticare l'inalatore.
  • Durante una conversazione preliminare, informa il tuo medico della tua allergia ai medicinali (specialmente se sei allergico ai farmaci per il dolore) e delle tue malattie croniche (asma bronchiale, insufficienza cardiaca).

Come viene condotta la ricerca:

Lo studio viene condotto in posizione seduta. In questo caso, è impossibile allungare la testa in avanti e inarcare il torace, in modo che l'apparato non danneggi la mucosa del tratto respiratorio. Ai fini dell'anestesia locale, immediatamente prima dello studio, la cavità nasale e orale viene trattata con spray al 10% di lidocaina. Provoca intorpidimento al palato, sensazione di un nodo alla gola e leggera congestione nasale. L'anestesia aiuta a sopprimere la tosse e il riflesso del vomito. Nel processo di ricerca, la mucosa della laringe, delle corde vocali, della trachea e dei bronchi viene irrigata con un anestetico in più fasi. Contrariamente alle aspettative allarmanti della maggior parte dei pazienti, durante la broncoscopia non avvertono alcun dolore.

Il tubo del broncoscopio ha un diametro molto piccolo, quindi non interferisce con la respirazione del paziente. Mentre il tubo si muove attraverso le vie aeree, si può avvertire una leggera pressione in esse, ma non si avverte alcun disagio significativo. Per ridurre il riflesso del vomito al momento dell'inserimento del broncoscopio, si consiglia di respirare in modo superficiale e il più spesso possibile..

Dopo la procedura, la sensazione di intorpidimento rimane per mezz'ora. Non è consigliabile fumare e mangiare per 2 ore dopo il completamento della procedura.

La procedura di broncoscopia, eseguita su moderne apparecchiature digitali, è accompagnata dalla fissazione del materiale ottenuto sotto forma di una fotografia o registrazione video, che consente di tracciare i cambiamenti nello stato degli organi mucosi in dinamica.

L'endoscopista ti informerà sui risultati dello studio immediatamente dopo l'esame, i risultati dell'esame citologico saranno pronti in 3-4 giorni, il rapporto morfologico sarà pronto in 8-12 giorni

Manipolazioni diagnostiche e terapeutiche aggiuntive durante la broncoscopia:

  • Biopsia / neoplasia delle mucose

La biopsia è una parte importante della broncoscopia diagnostica e della laringoscopia. Viene eseguito per la verifica morfologica del processo e la determinazione della sua prevalenza sull'albero bronchiale. L'assunzione di materiale per studi citologici e istologici viene eseguita in diversi modi, ognuno dei quali ha le sue indicazioni. Molto spesso, la biopsia viene eseguita utilizzando una pinza da biopsia o un pennello scarificatore (biopsia a pennello). Il materiale viene inserito in un contenitore etichettato monouso e, nel caso di una biopsia a pennello, su un vetrino. La procedura è indolore per il paziente.

  • Arrossendo dalle pareti dei bronchi

Il materiale per gli studi batteriologici e citologici (al fine di rilevare le cellule atipiche nel carcinoma polmonare periferico, la flora patogena nella polmonite e nella bronchite, nonché per identificare la tubercolosi del micobatterio) viene ottenuto dalle pareti e dal lume dei bronchi. Se il contenuto dei bronchi è scarso, all'inizio un piccolo volume (20-40 ml) di soluzione isotonica di cloruro di sodio viene iniettato attraverso il canale dell'endoscopio nel lume dei bronchi, quindi la soluzione miscelata con il contenuto bronchiale viene aspirata in un contenitore sterile monouso.

  • Lavaggio broncoalveolare

Il lavaggio broncoalveolare è uno studio aggiuntivo per stabilire la natura della malattia polmonare, in cui un volume significativo di soluzione isotonica di cloruro di sodio (circa 120-240 ml) viene iniettato nel lume di bronchi di piccolo calibro. Allo stesso tempo, il liquido di lavaggio ottenuto durante l'aspirazione contiene cellule non solo dal lume dei bronchi più piccoli, ma anche dagli alveoli. Il lavaggio diagnostico broncoalveolare è indicato per i pazienti che presentano alterazioni non chiare dei polmoni, nonché alterazioni diffuse, alla radiografia del torace. Le malattie polmonari interstiziali diffuse (sarcoidosi, alveolite allergica, fibrosi idiopatica, istiocitosi X, pneumoconiosi, collagenosi, bronchiolite obliterante) presentano la maggiore difficoltà per i clinici, poiché la loro eziologia è spesso sconosciuta.

I cambiamenti poco chiari possono essere eziologia infettiva, non infettiva, maligna. Anche nei casi in cui il lavaggio non è diagnostico, i suoi risultati possono suggerire una diagnosi e quindi l'attenzione del medico sarà focalizzata sulla ricerca ulteriore necessaria. Ad esempio, anche nel normale fluido di lavaggio, esiste un'alta probabilità di rilevare varie violazioni. In futuro, il lavaggio broncoalveolare viene potenzialmente utilizzato per determinare il grado di attività della malattia, per determinare la prognosi e la terapia necessaria..

  • Sanificazione dell'albero tracheobronchiale

La sanificazione dell'albero tracheobronchiale è una misura terapeutica che elimina l'accumulo di muco sui bronchi colpiti. I compiti principali della broncoscopia sanitaria sono influenzare la natura della secrezione delle ghiandole mucose, migliorare la funzione di drenaggio dei bronchi rimuovendo le secrezioni e condurre una terapia antinfiammatoria. I singoli corsi di broncoscopia sanitaria sono efficaci per la polmonite, la cisti polmonare suppurativa, l'ascesso polmonare e per la malattia polmonare ostruttiva cronica, la bronchite ostruttiva cronica, le bronchiectasie, la fibrosi cistica, è richiesto un trattamento a più portate.

Quali complicazioni possono essere?

Di norma, questo studio è ben tollerato dai pazienti, ma a volte c'è una perdita o raucedine della voce, mal di gola e, nel caso di una biopsia, può verificarsi emottisi. Questi fenomeni sono temporanei. Dovresti essere avvisato di emottisi prolungata, intenso dolore inesorabile al torace, gonfiore sul viso e intorno al collo, nausea e vomito, nonché febbre e brividi. Se si verificano questi sintomi, consultare immediatamente un medico..

Le procedure di broncoscopia e laringoscopia nel nostro centro sono possibili solo dopo la registrazione preliminare nel giornale di registrazione (vedere la sezione Contatti), se si hanno i risultati di una TAC del torace o una descrizione di una radiografia del torace.

La broncoscopia e la laringoscopia vengono eseguite SOLO in anestesia locale.

Nella fase ambulatoriale, la procedura viene eseguita su base retribuita. Puoi pagare per lo studio alla reception del policlinico del centro al 1 ° piano.

Per lo studio non è richiesto alcun rinvio da parte di altri specialisti.

Utilizzando il metodo della broncoscopia per esaminare i polmoni

La broncoscopia è un metodo diagnostico e terapeutico che viene attivamente utilizzato in pneumologia. Per comprendere l'importanza di questo metodo per il trattamento delle malattie polmonari, è necessario conoscere la broncoscopia in generale. Questa procedura viene eseguita utilizzando un dispositivo speciale: un broncoscopio.

La sua applicazione consente non solo una diagnosi accurata dello stato dei bronchi e del tessuto polmonare adiacente, ma anche, se necessario, rimuovere l'area patologica o il corpo estraneo, ad es. svolgere una funzione curativa.

Qual è la procedura

Dall'invenzione del broncoscopio nel 1897, è cambiato e migliorato molte volte. La sua modifica finale è stata un endoscopio elettronico (di conseguenza, la procedura è diventata nota come endoscopia), che non solo proietta sullo schermo monitor un'immagine di alta qualità dell'area esaminata, ma consente anche di salvarla come file. L'immagine endoscopica ottenuta a seguito della procedura può essere analizzata, rispetto a quelle successive, e la dinamica dello sviluppo della malattia può essere monitorata.

La broncoscopia dei polmoni viene eseguita con due metodi:

Nel primo caso, il broncoscopio è dotato di un tubo rigido, che viene inserito attraverso la cavità orale. La broncoscopia viene eseguita in anestesia generale, di solito utilizzata quando assolutamente necessario, ad esempio per rimuovere un corpo estraneo. Il metodo è più traumatico che flessibile e richiede il recupero del paziente dall'anestesia.

Un broncoscopio con un tubo flessibile è preferito perché non presenta i principali svantaggi del metodo rigido. Non richiede anestesia generale, viene eseguito in anestesia locale, non provoca dolore come nel caso precedente.

Pertanto, dopo la broncoscopia, il paziente non ha bisogno di un periodo di recupero. Questo metodo viene utilizzato con successo per diagnosticare e trattare le malattie dell'apparato respiratorio nei bambini..

In entrambi i casi, l'essenza della procedura rimane invariata. Attraverso il tratto respiratorio, un tubo broncoscopio viene inserito nel corpo, che, grazie a un dispositivo ottico, consente di esaminare lo stato della mucosa, il lume dei bronchi, nonché l'area dei polmoni situata nelle immediate vicinanze.

Se necessario, attraverso il canale del broncoscopio, possono essere introdotti i dispositivi più piccoli (ad esempio, una pinza), che sono in grado di eseguire l'escissione dell'area problematica del tessuto o rimuovere un corpo estraneo.

Inoltre, un broncoscopio flessibile può eseguire queste azioni nelle parti più basse dei bronchi, dove è impossibile utilizzare un metodo rigido..

La broncoscopia ha diverse indicazioni. Questo tipo di diagnosi e / o trattamento viene spesso prescritto per chiarire la diagnosi, nonché nei casi in cui l'intensità dei singoli sintomi non si adatta al quadro generale della malattia, ad esempio una tosse o emottisi eccessivamente prolungate. Inoltre, viene effettuato per ottenere un biomateriale ai fini del suo esame istologico o della rimozione di oggetti estranei..

Esistono le seguenti indicazioni per la broncoscopia:

  • Bronchite cronica,
  • sospetta tubercolosi,
  • sospetto di oncologia,
  • malattia polmonare ostruttiva,
  • bronchite cronica, ecc..

Durante la broncoscopia, i frammenti di tessuto possono essere prelevati per successive analisi istologiche - biopsia. Questa è una ricerca molto importante nel campo dell'oncologia..

Preparazione per la procedura

La preparazione per la broncoscopia è abbastanza approfondita, poiché la procedura ha gravi controindicazioni e non viene eseguita in tutti i casi. Prima di tutto, al paziente viene assegnato un esame radiografico del torace e vengono eseguiti i test necessari. La broncoscopia presuppone un colloquio approfondito come preparazione: il medico scopre se ci sono circostanze che possono influenzare la procedura, per le quali intervista il paziente.

Durante il sondaggio, vengono chiariti i seguenti punti:

  • è il paziente che sta assumendo farmaci, inclusi antidepressivi e ormoni,
  • se il paziente ha avuto un infarto nei sei mesi precedenti la procedura,
  • ha il diabete?,
  • ha una malattia coronarica?,
  • se il paziente ha mai avuto reazioni allergiche,
  • ci sono informazioni sulla reazione del suo corpo all'anestesia?.

Inoltre, il medico determina se ci sono controindicazioni che rendono impossibile la broncoscopia. Questi includono i seguenti problemi:

  • intolleranza ai farmaci usati in anestesia,
  • stenosi laringea,
  • epilessia,
  • insufficienza cardiovascolare,
  • disturbi del ritmo cardiaco,
  • trauma cranico,
  • schizofrenia,
  • infarto miocardico,
  • broncospasmo,
  • ipertensione,
  • ictus.

Uno qualsiasi dei motivi di cui sopra preclude la broncoscopia. Ci sono altre controindicazioni, con l'elenco di cui il medico deve familiarizzare in anticipo il paziente..

Se non ce ne sono, il medico spiega al paziente cosa deve essere fatto per prepararsi alla procedura, come comportarsi durante esso, come viene eseguita la broncoscopia, quali conseguenze possono verificarsi. Questo è un punto importante, dal momento che una persona deve sapere come verrà eseguita la procedura di broncoscopia dei polmoni e cosa è in generale - questo gli permetterà di sintonizzarsi correttamente e rilassarsi il più possibile..

Va notato che uno stato calmo e rilassato è un prerequisito per la procedura..

Per ottenere questo effetto, i sedativi vengono somministrati in modo speciale al paziente. Naturalmente, questo vale anche quando si utilizza l'anestesia locale..

La preparazione preoperatoria di un paziente per la broncoscopia consiste nell'osservare le seguenti condizioni:

  • non mangiare dopo la sera del giorno precedente la procedura,
  • non bere al mattino,
  • Non fumare,
  • rimuovere tutti gli oggetti non necessari (piercing, apparecchi ortodontici, protesi).

Conseguenze della broncoscopia e possibili complicanze

Dopo l'esecuzione di un'analisi broncoscopica, il paziente avverte disagio per un breve periodo. Il grado di manifestazione del disagio dipende da una serie di ragioni, tra cui il modo in cui viene eseguita la broncoscopia polmonare, il tipo di broncoscopio utilizzato, se viene utilizzata l'anestesia locale semplice o l'anestesia generale, nonché le condizioni del paziente stesso.

Molto spesso, le manifestazioni spiacevoli sono limitate all'intorpidimento della lingua, in rari casi, a mal di gola. Dopo alcune ore, di norma, il paziente è completamente guarito e può condurre una vita normale.

A volte sono ancora osservate complicanze, la cui eliminazione richiede un intervento medico. Prima di tutto, si tratta di sanguinamenti di diversa intensità, specialmente se nel corso del processo è stata eseguita una biopsia.

Solo un medico può determinare se questo fenomeno è polmonare o dovuto al microtrauma in un'altra area, ad esempio il tratto respiratorio. Pertanto, al primo segno, è necessario avvisarlo immediatamente. Il paziente stesso può ridurre il rischio di sanguinamento se aderisce rigorosamente alle raccomandazioni mediche. Prima di tutto, dovresti astenersi dal fumare almeno per il giorno successivo..

Possono insorgere altre complicazioni che il paziente non può prevenire. Ad esempio, pneumotorace o infiammazione delle vie aeree. La voce può cambiare o possono comparire segni di aritmia. In tutti questi casi, è necessario consultare immediatamente un medico..

Nonostante le possibili conseguenze e un gran numero di controindicazioni, la broncoscopia viene prescritta abbastanza spesso, perché è un metodo efficace che fornisce una tale quantità di informazioni e benefici tangibili che è estremamente difficile trovare un equivalente per questo..

Il dispositivo broncoscopio consente di mostrare l'area esaminata con ingrandimento multiplo, grazie al quale il medico determina con elevata precisione la correttezza della diagnosi preliminare o riceve conferma / confutazione della stessa in base ai risultati dell'analisi istologica.

Se la preparazione per la procedura è stata eseguita correttamente, tutte le condizioni sono state prese in considerazione, quindi il rischio di complicanze è minimo. Il buon esito della procedura dipende, tra l'altro, dal paziente, se la broncoscopia viene eseguita in anestesia locale.

Le condizioni del suo comportamento richiedono calma e misurazione della respirazione da parte della persona esaminata e il medico deve spiegare in anticipo perché ciò è necessario e in che modo influisce sul corso della procedura. Se le indicazioni per la broncoscopia superano i probabili rischi, la nomina di questo intervento medico può essere considerata giustificata.

Cosa dà la broncoscopia

Per continuare a studiare su un dispositivo mobile, SCANSIONE il codice QR utilizzando l'apposito. programmi o telecamere di un dispositivo mobile

Selezione casuale

questa funzione seleziona casualmente le informazioni per il tuo studio,
eseguire la selezione facendo clic sul pulsante in basso

Selezione casuale

Risposta
Mandaci una email

Messaggio di errore
Cosa migliorare?

Annuncio:

Quindi, il medico ha prescritto la broncoscopia. Cosa c'è dietro il nome, quanto è dolorosa la procedura e cosa aiuta a rivelare? Nessuno di noi ha dovuto occuparsene, quindi analizzeremo in dettaglio.

Testo completo dell'articolo:

Cos'è la broncoscopia?

Scientificamente, la procedura suona come tracheobronchoscopia, ma il nome abbreviato rimane più. L'endoscopia polmonare è un metodo per visualizzare la mucosa e il lume della trachea e dei bronchi, che viene eseguito utilizzando uno speciale strumento flessibile (broncoscopio). Un broncoscopio viene inserito attraverso la cavità nasale o orale. Una radiografia del torace viene solitamente eseguita prima della procedura.

Preparazione adeguata

Prima di eseguire un'endoscopia dei bronchi e dei polmoni, il paziente deve ricordare le regole di base per prepararsi alla procedura:

  1. L'esame viene eseguito a stomaco vuoto. Altrimenti, cibo o bevande entreranno accidentalmente nel tratto respiratorio se si tossisce o si vomita accidentalmente..
  2. Se viene prescritto un ciclo di terapia, si consiglia di parlare con il medico curante, potrebbe essere necessaria una pausa per un giorno.

Prima di effettuare un'endoscopia dei polmoni, è necessario indovinare in modo che l'ultimo pasto abbia avuto luogo non oltre 21 ore prima dell'inizio della procedura.

Come viene eseguita la tracheobronchoscopia??

  1. Alla vigilia della manipolazione, il paziente viene esaminato da un medico. Se necessario, è possibile prescrivere un sedativo di notte, questo ridurrà il livello di ansia e ti permetterà di dormire bene.
  2. I farmaci per la sedazione possono essere assunti immediatamente prima dell'inizio dell'endoscopia, ma la decisione spetta al medico.
  3. Le protesi dentarie devono essere rimosse, il tubo flessibile dell'endoscopio può spostarle verso le vie respiratorie.
  4. Tieni il collo largo, quindi scegli abiti larghi.
  5. Durante l'esame preliminare, è necessario informare se ci sono stati episodi di reazioni allergiche a medicinali o alimenti.
  6. Per garantire che l'endoscopio passi indolore e non causi un riflesso della tosse, l'anestesia locale viene applicata sulla mucosa della cavità nasale e dell'orofaringe usando un nebulizzatore.
  7. La posizione durante la procedura è determinata dal medico. Esistono due opzioni: sdraiati sulla schiena o seduti su una sedia.
  8. Alla fine dell'endoscopio c'è una telecamera che consente al medico di inserire lo strumento sotto controllo visivo mentre contemporaneamente esamina i polmoni da entrambi i lati.
  9. Molto spesso, il dispositivo viene inserito attraverso il naso, ma a volte attraverso la cavità orale.
  10. Per la biopsia vengono utilizzate pinze speciali. La procedura per prelevare un campione dalla mucosa è indolore e allunga il tempo di soli 1-2 minuti.

Cosa prova il paziente?

  1. L'endoscopia bronchiale è seguita dall'anestesia locale, che fa sentire il naso come un naso chiuso. In primo luogo, la lingua e il palato diventano intorpiditi, una sensazione di "grumo" appare in gola. Deglutire la saliva è difficile per un po '.
  2. Le moderne tecniche ti consentono di eseguire la procedura senza dolore.
  3. Il diametro del dispositivo è molto più piccolo del lume dei polmoni, quindi l'endoscopia è una procedura completamente sicura, non dovresti aver paura di soffocare durante la procedura, uno specialista è responsabile della salute del paziente.

La respirazione spontanea non è disturbata in alcun modo.

Cosa si può fare dopo la broncoscopia?

Ci vorranno circa 20-30 minuti per far passare l'intorpidimento della gola, quindi il paziente può mangiare. Di solito una persona lo capisce da sé quando scompare la sensazione di un corpo estraneo e un raffreddore. Se l'endoscopia è stata accompagnata dall'assunzione di materiale biologico per ulteriori ricerche di laboratorio, il tempo del pasto è determinato dal medico.

Seguendo le regole elementari e le raccomandazioni del medico, il paziente non sentirà fastidio e presto riceverà i risultati della manipolazione diagnostica.

Cosa mostra la broncoscopia?

La broncoscopia è un esame endoscopico dei polmoni. Se i raggi X e la tomografia computerizzata del polmone non forniscono informazioni sufficienti, la broncoscopia è considerata un metodo diagnostico. La broncoscopia svolge anche un ruolo nel trattamento, ad esempio per aspirare l'espettorato viscoso.

In broncoscopia, un medico inserisce un broncoscopio nelle vie aeree attraverso la bocca o il naso. I broncoscopi moderni sono costituiti da un tubo morbido e mobile con un diametro da due a sei millimetri. Alla fine c'è una telecamera insieme a una fonte di luce. Questa fotocamera trasmette le sue immagini in tempo reale a un monitor su cui il medico esamina le vie aeree del paziente.

Perché fare la broncoscopia?

La broncoscopia può essere necessaria sia per il trattamento che per la diagnosi, ad esempio quando si sospetta un cancro ai polmoni o quando si tratta di pianificare un trattamento per un tumore polmonare già noto. Con questa manipolazione, i medici possono anche iniettare sostanze radioattive nei polmoni per irradiare i tumori localmente. Un altro motivo per la nomina della broncoscopia è chiarire la causa del restringimento delle vie aeree. Con l'aiuto della broncoscopia, è possibile studiare la ridotta ventilazione (ipoventilazione) delle parti del polmone (atelettasia). Inoltre, la broncoscopia, insieme al lavaggio bronchiale, è adatta per ottenere cellule e microrganismi dal polmone.

I medici usano anche la broncoscopia per trovare corpi estranei e rimuoverli. Nei pazienti sottoposti a ventilazione meccanica, può correggere la posizione del tubo di respirazione. Inoltre, con l'aiuto di un broncoscopio, le secrezioni - come i tappi mucosi - possono essere espulse - e possono essere inseriti i cosiddetti stent, che rafforzano le vie aeree dall'interno e le tengono aperte..

Un broncoscopio può iniettare e aspirare liquido (chiamato lavaggio bronchiale). Inoltre, attraverso la provetta e i campioni di tessuto (biopsie) possono essere fatti passare pinze o spazzole molto piccole. Il medico in seguito esamina questi campioni al microscopio. Una punta ultrasonica in miniatura per l'imaging dei tessuti che circondano le vie aeree offre un'altra opportunità di esame.

Broncoscopia: indicazioni e controindicazioni

Indicazioni per la broncoscopia diagnostica:

  1. Sospetta neoplasia dei bronchi o della trachea.
  2. Sospetto corpo estraneo nelle vie aeree.
  3. Anomalie nella struttura dei bronchi e della trachea.
  4. Raccolta di contenuti per prodotti da forno.
  5. Polmonite ricorrente.
  6. Emottisi.
  7. Differenzia le malattie polmonari con sintomi simili.
  8. Atelettasia polmonare.

Indicazioni per la broncoscopia medica:

  1. Prepararsi alla chirurgia polmonare.
  2. Rimozione di corpi estranei dal tratto respiratorio.
  3. Inserimento di uno stent per allargare le vie aeree in caso di compressione del tumore.

Controindicazioni alla broncoscopia.

  1. Ictus acuto.
  2. Infarto miocardico acuto.
  3. Asma bronchiale nella fase acuta.
  4. Disordini mentali.
  5. Epilessia.
  6. Malattia ipertonica.
  7. Disturbo del ritmo cardiaco.
  8. Allergia all'anestetico usato durante la procedura.
  9. Stenosi laringea (trachea).
  10. Funzione polmonare gravemente ridotta.
  11. Coagulazione del sangue interrotta.

In questi casi, è necessario considerare attentamente la necessità della ricerca, valutare i vantaggi e i possibili svantaggi di questa ricerca..

Altri tipi di broncoscopia

Insieme alla broncoscopia con un tubo flessibile, c'è anche uno studio con un tubo rigido. Un broncoscopio rigido può, ad esempio, essere ancora migliore nel rimuovere corpi estranei dal polmone. Anche quando il tumore restringe gravemente le vie aeree, ci sono vantaggi per la broncoscopia rigida. A volte un medico può rimuovere i tumori direttamente con macchine laser o generatori di raggi di argon. I generatori di raggi di argon sono coagulatori che trasferiscono energia attraverso il gas di argon e cancellano i tessuti a una profondità da due a tre millimetri. Il medico li usa per distruggere i tessuti e smettere di sanguinare. Se deve inserire degli stent per allargare il sito di restringimento, è meglio farlo con un broncoscopio rigido.

Conseguenze e complicanze della broncoscopia

Come risultato dell'azione meccanica, il broncoscopio può causare sangue dal naso o mal di gola con difficoltà a deglutire, raucedine o tosse e molto raramente ferire la laringe. A volte, dopo lo studio, si verifica un'alta temperatura a breve termine, specialmente con lavanda e tubercolosi. Tuttavia, i casi gravi con broncoscopia sono molto rari..

Il prelievo di campioni di tessuto (biopsie) può causare lievi sanguinamenti. Pertanto, nei primi due giorni è prevedibile una tosse con una piccola quantità di sangue. A volte il sanguinamento è così grave che deve essere fermato con un endoscopio.

In alcuni casi, il trauma agli alveoli polmonari porta al fatto che il polmone perde la sua tenuta e si forma il cosiddetto pneumotorace. Ciò significa che l'aria scorre nello spazio tra il polmone e la cavità polmonare circostante e provoca una sensazione di mancanza d'aria. Quindi, in alcuni casi, è necessario drenare la cavità pleurica. Questo tubo di plastica espelle l'aria infiltrata attraverso la parete toracica.

Il rischio di complicanze della broncoscopia è tanto maggiore quanto maggiore è il paziente. Pertanto, è molto importante valutare veramente le condizioni del paziente prima di condurre uno studio come la broncoscopia..

broncoscopia

La broncoscopia è una procedura medica e diagnostica che prevede l'esame e l'esecuzione di determinate manipolazioni nel tratto respiratorio superiore. A tal fine, viene utilizzato uno speciale dispositivo ottico: un broncoscopio, che ha la forma di un tubo flessibile con un diametro di 3-6 mm, dotato di una speciale lampada fredda, una videocamera e un canale per riassumere gli strumenti di manipolazione.

Tipi di broncoscopia

A seconda dello scopo della procedura, la broncoscopia è diagnostica e terapeutica:

  • La broncoscopia diagnostica comporta l'esame delle vie aeree e l'assunzione di materiale per ulteriori ricerche (biopsia, lavaggi bronchiali). È prescritto per diagnosticare malformazioni dell'apparato respiratorio, malattie infiammatorie e infettive, rilevare neoplasie, identificare le cause dell'emottisi.
  • La broncoscopia medica, oltre all'esame del tratto respiratorio, comporta l'esecuzione di manipolazioni terapeutiche, ad esempio la rimozione di corpi estranei, l'interruzione del sanguinamento, la rimozione di espettorato, neoplasie e varie ostruzioni. Inoltre, con il suo aiuto, è possibile indirizzare l'introduzione di farmaci nell'albero bronchiale e disinfettare il tratto respiratorio (rimozione di espettorato viscoso, pus, ecc.).

Indicazioni per

La broncoscopia a fini diagnostici è prescritta nei seguenti casi:

  • Bronchite e polmonite persistenti frequenti che sono difficili da trattare.
  • Emottisi e sanguinamento.
  • Mancanza di respiro di eziologia sconosciuta.
  • Diagnosi differenziale di tubercolosi, sarcoidosi, fibrosi cistica, ecc..
  • Processi purulenti: ascesso, cancrena dei polmoni.
  • Corpi estranei nelle vie aeree o sospettati dai raggi X..
  • La presenza di neoplasie rilevabili radiologicamente con crescita endo- o peribrochiale / tracheale.
  • Valutazione della gravità della lesione delle vie aeree in pazienti con ustioni respiratorie o lesioni al torace.

Quando viene eseguita la broncoscopia terapeutica:

  • La necessità di rimuovere le secrezioni viscose o il catarro.
  • La necessità di somministrazione endobronchiale di medicinali.
  • Smettere di sanguinare.
  • Rimozione di piccole neoplasie endobronchiali o endotracheali benigne.
  • Rimozione di corpi estranei.
  • Posizionamento di uno stent per garantire la pervietà delle vie aeree in caso di stenosi o occlusione del tumore.
  • Trattamento fistola.

Controindicazioni

Fondamentalmente, le controindicazioni per la broncoscopia sono associate alle condizioni generali gravi del paziente. Di norma, in questi casi, la procedura è rinviata. Le controindicazioni assolute per la broncoscopia sono:

  • Aritmia grave che non può essere corretta.
  • Mancata fornitura di adeguata ossigenazione durante la broncoscopia.
  • La presenza di insufficienza respiratoria acuta con ipercapnia, ad eccezione dei casi in cui il paziente è in ventilazione meccanica (intubazione eseguita).
  • La broncoscopia viene eseguita con estrema cautela nei pazienti con sindrome della vena cava, ipertensione polmonare, coagulopatia grave e uremia. Questi pazienti hanno un aumentato rischio di sanguinamento grave e pneumotorace (collasso del polmone), ma con una tecnica adeguata, la procedura è sicura..

Possibili complicazioni

Complicanze gravi dopo broncoscopia sono rare. Il rischio del loro sviluppo è maggiore negli anziani e in quelli con patologia concomitante grave..

Come è la broncoscopia

Prima della procedura, il paziente non deve mangiare o bere per almeno 6 ore. Viene eseguita anche la premedicazione: vengono introdotti sedativi, anestetici locali e, se necessario, anestesia. Il compito di questa fase è minimizzare il disagio del paziente durante lo studio, ridurre il riflesso della tosse e la funzione secretoria dei bronchi..

Prima di iniziare la broncoscopia, le corde vocali e la superficie faringea vengono irrigate con un aerosol o un anestetico per inalazione come la lidocaina. Il broncoscopio viene lubrificato e inserito attraverso le narici, la bocca o la tracheostomia. Muovendosi in sequenza lungo il tratto respiratorio, il medico esamina il rinofaringe e la laringe. Durante l'inalazione, un broncoscopio viene passato attraverso le corde vocali e quindi vengono esaminati la laringe subglottica, la trachea e la superficie dei bronchi. Al raggiungimento di quest'ultimo, il paziente sentirà un forte bisogno di tossire. Potrebbe anche esserci la paura del soffocamento, ma il paziente deve essere avvertito che il diametro del tubo del broncoscopio è molto inferiore al diametro dei bronchi, quindi non c'è rischio di asfissia. Inoltre, durante la procedura, viene monitorata l'ossigenazione (saturazione di ossigeno nel sangue), vengono monitorati la pressione sanguigna, il polso e l'attività cardiaca.

Durante l'esame, il medico presta attenzione alle condizioni della mucosa delle vie respiratorie, al suo colore, alla natura delle pieghe, alla gravità del modello vascolare. Normalmente, dovrebbe avere un colore rosa pallido, è consentito un colore leggermente giallastro. La sua superficie è opaca con pieghe moderatamente pronunciate. Nei grandi bronchi e trachea, il modello dei vasi sanguigni e i contorni degli anelli cartilaginei sono ben distinti. Durante la respirazione, le pareti dei bronchi e della trachea devono essere mobili.

Nei processi infiammatori alla broncoscopia, si noterà una mucosa edematosa iperemica. Le pieghe verranno cancellate e nel lume dei bronchi si trovano muco o secrezioni purulente. Nei processi atrofici, al contrario, la piegatura aumenta, la mucosa diventa più sottile, i vasi sanguigni brillano attraverso di essa. I lumi dei bronchi sono dilatati o spalancati.

Inoltre, durante la broncoscopia, vengono visualizzati corpi estranei e neoplasie endobronchiali (crescono all'interno del lume dei bronchi). Le neoplasie peribronchiali possono essere rilevate da segni indiretti:

  • Deformazione del lume del bronco.
  • Cambiamenti nella mobilità della parete bronchiale durante i movimenti respiratori.
  • Cambio locale di piegatura.
  • Cambiamenti locali nel modello vascolare.

Inoltre, la broncoscopia comporta ulteriori procedure diagnostiche e terapeutiche:

  • Biopsia del pennello: viene inserito un pennello speciale attraverso il canale di manipolazione del broncoscopio, con il quale le cellule vengono raschiate dalla superficie di aree sospette.
  • Biopsia transbronchiale - eseguita utilizzando una pinza, che porta a un'area sospetta nel parenchima polmonare. Per aumentare il valore diagnostico e ridurre il rischio di complicanze, si consiglia di eseguire tale procedura sotto controllo radiologico..
  • Lavare il lume dei bronchi. Usando un canale speciale attraverso un broncoscopio, la soluzione salina sterile viene iniettata nel lume dei bronchi, che viene quindi aspirato.
  • Lavaggio broncoalveolare. Nei bronchioli terminali vengono iniettati 50-200 ml di soluzione salina sterile. Dopo aver riempito la parte distale dell'albero bronchiale, il liquido viene aspirato e inviato al laboratorio per l'esame della presenza di microflora patogena, cellule e proteine ​​che possono verificarsi con patologia del tessuto alveolare.
  • Rimozione di corpi estranei e piccole neoplasie (polipi). Questa manipolazione viene eseguita utilizzando una pinza speciale o un cappio. La superficie della ferita è coagulata.
  • Smettere di sanguinare. Con la broncoscopia, un vaso sanguigno danneggiato può essere visualizzato, bendato o coagulato e i coaguli di sangue possono essere rimossi per prevenire l'infezione o l'aspirazione.

Dopo la fine di tutte le manipolazioni, il brochnoscope viene rimosso e il paziente è sotto la supervisione dello staff medico per un po 'di tempo. Se necessario, viene eseguita ulteriore ossigenazione mediante ossigenoterapia. Dopo il ripristino del riflesso faringeo, la normalizzazione della saturazione senza supporto di ossigeno, il paziente può lasciare la clinica.

Vantaggi e svantaggi della broncoscopia

La broncoscopia è un'importante procedura diagnostica e terapeutica che fornisce informazioni cruciali per la diagnosi e la determinazione di ulteriori tattiche di trattamento. Oggi non ci sono analoghi. Tuttavia, la broncoscopia comporta alcuni rischi di cui abbiamo discusso in precedenza. Secondo le statistiche, molto raramente (studi 1/10000), possono verificarsi gravi complicazioni che portano alla morte (di solito in pazienti gravi).

Una chiara selezione di pazienti, tenendo conto delle indicazioni e delle controindicazioni per la broncoscopia, nonché una stretta aderenza alla tecnica della procedura, aiuta a ridurre al minimo tali rischi. I rischi sono ridotti quando lo studio è condotto da un medico esperto. Nella nostra clinica, la broncoscopia viene eseguita dal dottore in scienze mediche, il medico esperto Burdyukov Mikhail Sergeevich.